home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.088.124 visualizzazioni ]
02/05/2011 16.54.31 - Articolo letto 5302 volte

Presentato il programma di "Scanzano prima di tutto”

Conferenza stampa "Scanzano Prima di Tutto" Conferenza stampa "Scanzano Prima di Tutto"
Media voti: Presentato il programma di "Scanzano prima di tutto” - Voti: 0
Il candidato sindaco del Pdl a Scanzano Jonico è Raffaello Ripoli
Scanzano Jonico Il candidato sindaco del Pdl a Scanzano Jonico è Raffaello Ripoli, avvocato quarantunenne, coordinatore cittadino del partito. Guiderà una lista civica denominata “Scanzano prima di tutto…”, frutto di un apparentamento del PDL con un nutrito movimento civico locale (Novità per Scanzano). La composizione della lista è ispirata al rinnovamento con tanti giovani candidati. Programma elettorale corposo che punta su solidarietà sociale, turismo diversificato ecosostenibile, sostegno all’agricoltura (marchio territoriale), raccolta differenziata “porta a porta” e tante altre “piccole-grandi” cose.

IL PROGRAMMA

Il nome dato alla lista racchiude in sé le motivazioni ed il significato della nostra partecipazione alla prossima competizione elettorale del 15-16/05/2011. Vogliamo impegnarci con il cuore per risollevare le sorti del nostro amato paese che ha vissuto, nel recente passato, periodi talmente bui da farne, in pratica, il fanalino di coda dell’intera fascia jonica, pur avendo risorse, prerogative e possibilità di essere volano di sviluppo, prevalentemente agricolo-turistico, quantomeno al pari dei comuni vicini. Il dato che più colpisce, emerso da un’indagine commissionata, consiste nel reddito pro-capite più basso rispetto a quello regionale. In altre parole, pur vivendo in una zona presuntivamente ricca, un cittadino scanzanese ha un reddito inferiore rispetto a quello di cittadini di altri comuni lucani…..assurdo!!! Certamente non è con le critiche a chi ci ha preceduto che potremo crescere ma è pur vero che conoscere il passato ed individuarne gli errori potrà, indubbiamente, aiutarci a correggere il tiro nell’ottica di una fattiva proiezione verso il futuro…..ed anche un po’ più in là. Vogliamo impegnarci per fare qualcosa di più, con il cuore che pulsa per il nostro paese e con lo sguardo rivolto ai giovani, figli e nipoti della nostra comunità, affinché abbiano, perlomeno, la possibilità di scegliere se rimanere e costituire delle risorse per la nostra terra. Siamo certi che ciò costituisca l’obiettivo comune di genitori, zii e nonni. Non abbiamo intenzione di distruggere quanto fatto dalle passate amministrazioni, ma di partire dall’esistente per correggerlo e migliorarlo con l’umiltà, la dignità, la fede, l’orgoglio e la forza di volontà di chi ha tanta voglia di lavorare per il bene comune, per gli uomini e le donne di questa comunità che rappresentano il fulcro ed il centro del nostro programma. L’essere umano viene prima di ogni altra cosa. Ciò che è sempre mancato e manca tutt’ora alla nostra comunità è il senso di appartenenza e detta mancanza ha radici storiche profonde. Nel passato, infatti, si è sempre pensato ad opere grandiose, faraoniche (né è una esemplificazione la recente scelta di inserire nel regolamento urbanistico una torre altissima nell’area del campo sportivo), trascurando le piccole cose utili, invece, a creare quel senso di appartenenza. Quali luoghi di aggregazione ha Scanzano? Nessuno. Eppure sono proprio i centri di aggregazione che favoriscono ed alimentano il senso di appartenenza, l’amore verso la propria comunità, il fattore identitario.

Fatta questa premessa passiamo ad elencare le proposte amministrative per la crescita e lo sviluppo del nostro territorio, soprattutto in termini di creazione di posti di lavoro, precisando che l’impegno principale, utile a realizzare le opere, mirerà a candidare vari progetti a finanziamenti pubblici nonché ad attrarre investitori privati SERI che possano creare opportunità di lavoro per le piccole e medie imprese locali, sicché le risorse rivenienti dalle tasse pagate dai cittadini possano essere interamente impiegate per l’ordinaria manutenzione dell’arredo urbano, rurale e della zona mare, nonché per i servizi essenziali per la comunità.

LE NOSTRE PROPOSTE

• POLITICHE SOCIALI: Centro di ascolto per il disagio sociale (povertà, violenza alle donne…..etc.) e relativo fondo economico per la risoluzione delle problematiche; attività di sensibilizzazione per la prevenzione delle problematiche sociali (dipendenze in genere); valorizzazione terzo settore (volontariato) con istituzione del forum permanente per le associazioni (diretto a favorire il lavoro di rete) con relativo fondo economico; interventi urbanistici (abbattimento barriere architettoniche) e sociali a favore dei diversamente ABILI; sostegno alle iniziative della terza età (soggiorni termali, bonus vacanze etc.); attività e luoghi di aggregazione per i giovani; parchi gioco ed attività ludiche per bambini; istituzione corse domenicali e festive gratuite per il cimitero cittadino al fine di favorire gli anziani per le visite ai propri cari defunti; intensificazione trasporto pubblico estivo per il mare.

• POLITICHE TERRITORIALI: Riqualificazione urbanistica attraverso piani particolareggiati di recupero; riqualificazione lungomare e zone lido con adeguamento servizi essenziali e predisposizione misure agevolative per disabili ed anziani (lido torre, terzo cavone, bufaloria, terzo madonna); percorso vita in pineta; pista ciclabile; riqualificazione e miglioramento pista alaggio mare e realizzazione molo/porticciolo per attracco e ricovero piccole imbarcazioni; riqualificazione zone e borghi rurali; ultimazione ed attuazione piano d’ambito e prosecuzione iter villaggi (sviluppo locale sostenibile); piano traffico (adeguato alle esigenze stagionali); sostegno e conclusione iter Città della Pace; valorizzazione aree archeologiche e di interesse storico (termitito, recoleta, andriace, torre saracena, palazzo baronale e borgata vecchia); Richiesta di messa in sicurezza della strada provinciale per il mare; rifacimento e potenziamento della pubblica illuminazione (risparmio energetico) sia nel centro urbano che extraurbano (strade rurali); lavori di completamento zona artigianale (urbanizzazioni).

• AMBIENTE ED IGIENE: Tutela e promozione delle foci dei fiumi Cavone ed Agri (aree SIC) rientranti nelle aree naturali protette del distretto idrografico dell’appennino meridionale; attività di studio (convegni, meeting…etc.) sulle problematiche dell’erosione costiera e sulla difesa delle piane alluvionali e fluviali diretta alla ricerca di soluzioni; misure di prevenzione salute pubblica (disinfestazione da insetti, derattizzazione….etc.); attivazione servizi igienici pubblici (centro urbano e zone lido); raccolta differenziata porta a porta; istituzione anagrafe salute pubblica; realizzazione canile municipale (clinica veterinaria).

• ATTIVITA’ PRODUTTIVE: Istituzione osservatorio sull’agricoltura e sul turismo; Sviluppo artigianato locale; sviluppo turismo diversificato ecosostenibile; mercato ortofrutticolo; creazione e promozione marchio di qualità (IGT) per i nostri prodotti ortofrutticoli;




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi