home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 87.478.121 visualizzazioni ]
28/04/2011 15.23.37 - Articolo letto 4248 volte

Il problema amianto e i rischi per la salute

Pericolo amianto Pericolo amianto
Media voti: Il problema amianto e i rischi per la salute - Voti: 0
UGL Basilicata denuncia la situazione
Basilicata “Vuole essere un grido d’allarme, una sensibilizzazione alle Istituzioni ed ai governi che dirigono la nazione intera se pur in una fase di federalismo non si può sottacere sull’incolumità del popolo: in Italia, per amianto ci sono più 4.000 morti all’anno e migliaia sono i malati. Questo è il bilancio che ogni anno contiamo, una vera strage che avrà il suo picco massimo attorno al 2015–2020, causa la peculiarità della malattia.”.
Forte è l’attacco di Luigi D’Amico Luigi segretario provinciale della UGL di Matera e di Giuseppe Giordano, segretario componente regionale dell’UGL Basilicata, i quali denunciano che “ a causa della crisi economica diminuiscono i posti di lavoro (2 milioni di posti in meno), ma l’Italia continua a mantenere in Europa il triste primato dei morti sul lavoro. I dati Inail registrano ogni anno la mattanza operaia e le cifre della guerra non dichiarata fra capitale e lavoro, nel 2010, sono state di 980 morti e i  775.000 infortuni con circa 200.000 invalidi. Cifre per difetto, perché nelle statistiche non rientrano i morti post-ospedalizzati, quelli in itinere, i lavoratori in nero e gli immigrati irregolari, oltre alle tante vittime di malattie professionali. Per l’amianto e altre sostanze cancerogene – proseguono D’Amico e  Giordano - , migliaia di lavoratori e cittadini sono condannati a morte e si spengono in silenzio, nell’indifferenza del governo e delle istituzioni nazionali e locali. Nei primi mesi del 2011 si registra un aumento di circa il 20% di morti ed infortunati rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Forte è la denuncia dell’UGL – proseguono i sindacalisti – perché questa società monetizza la salute, la vita umana e quando i responsabili di questi omicidi - che quasi sempre rimangono impuniti - vengono condannati da qualche giudice, se la cavano quasi sempre con una oblazione economica. Non possiamo accettare che l’unico diritto riconosciuto sia quello di fare profitti a scapito dei “diritti umani” e della stessa vita di tanti lavoratori costretti, dal bisogno di mantenere le proprie famiglie,  a lavorare in condizioni disumane. Contro le morti sul lavoro e di lavoro si deve alzare forte la voce di tutti i lavoratori, dei cittadini, perché la salute viene prima di tutto. Non esistono soglie di “sicurezza” o di tolleranza alle sostanze cancerogene – concludono i leader UGL - : i pericoli che ogni giorno i lavoratori corrono sui luoghi di lavoro e i cittadini nel territorio vanno eliminati o continueremo  a pagare un pesantissimo tributo di sangue e di morte. Per ricordare i nostri morti, contro la logica del massimo profitto che distrugge gli esseri umani e la natura, bisogna continuare a lottare. Basta morti sul lavoro e di lavoro!” Vi sono associazioni anche locali che lottano continuamente per sollecitare più attenzione da parte delle istituzioni, ma nulla si muove, a nessuno interessa trovare le giuste ed opportune soluzioni per salvaguardare coloro che hanno già subito il rischio da amianto e per prevenire da ulteriori  rischi sia per coloro che continuano a lavorare. I  costi pubblici per queste soluzioni sarebbero ben più inferiori rispetto a quelli che si possono e si devono trovare per riportare nel ns. paese condizioni di lavoro ed ambientali di pura e vera normalità, al passo di tanti altri paesi  industrializzati che su queste materie investono molto più del nostro”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi