home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.046.438 visualizzazioni ]
21/04/2011 23.49.04 - Articolo letto 5804 volte

PATTO DI STABILITA’: CONFINDUSTRIA BASILICATA CHIEDE LA REGIONALIZZAZIONE

Simbolo dell´euro Simbolo dell´euro
Media voti: PATTO DI STABILITA’: CONFINDUSTRIA BASILICATA CHIEDE  LA REGIONALIZZAZIONE - Voti: 0
Allarme lanciato dal Presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Carrano
Basilicata “I vincoli del patto di stabilità, che si aggiungono agli ormai cronici ritardi nei pagamenti della pubblica amministrazione, stanno mettendo in ginocchio le nostre imprese, specie quelle edili”.  E’ l’allarme lanciato dal Presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Carrano.
 
“Per questo abbiamo chiesto un incontro urgente al presidente della Regione Vito De Filippo: vogliamo – ha affermato Carrano - sollecitare la Regione Basilicata e il sistema bancario affinché assicurino i pagamenti alle imprese in tempi rapidi, attraverso la cessione pro-soluto dei crediti garantiti dalla Regione”.
 
La Regione Basilicata, cosi come previsto dal Decreto Anticrisi, può favorire certificando il credito, le anticipazioni delle somme dovute alle imprese fornitrici della PA da parte degli istituti di credito. Ma la procedura, in referimento al Patto di Stabilità 2011, è ancora ferma.
 
“Stiamo registrando tante, troppe situazioni di difficoltà da parte delle nostre imprese”. Ha continuato il Presidente di Confindustria Basilicata . “Se non si provvederà al più presto con i pagamenti temo ci possano essere gravi ripercussioni sul tessuto socio-economico” .  
 
Negli ultimi anni la stretta imposta dalle condizioni del Patto di stabilità interno ha esasperato il ritardato dei pagamenti della Pubblica Amministrazione e del blocco degli investimenti degli enti locali, determinando una situazione di grande sofferenza per le imprese. 
Quindi, se da un lato, è indubbio, che si debba procedere con l’allentamento dei vincoli per gli enti locali, dall’altro: “ Dobbiamo pensare – propone Carrano - anche a soluzioni alternative, che pure la legge consente, come la Regionalizzazione del Patto di Stabilità. Questa misura consente alla Regioni di gestire il proprio obiettivo insieme agli altri enti locali svolgendo un ruolo di coordinamento e procedendo, quindi, ad un’azione di compensazione e ottimizzazione delle azioni complessive di spesa e pagamento”.
 
Lo strumento presenta importanti potenzialità ma a 3 anni dalla sua introduzione risulta solo parzialmente utilizzato dalle Regioni ( 9 su 19), e non è stata ancora presa in considerazione in Basilicata. Secondo uno studio dell’ANCE, l’Associazione dei Costruttori Edili di Confindustria, in Italia nel triennio 2007-2009 oltre 4,5 miliardi di euro di pagamenti avrebbero potuto essere liberati dai Comuni, senza rischio per gli enti di sforare il Patto. Perciò, se la regionalizzazione fosse stata pienamente attuata, oggi l’importo dei pagamenti comunali bloccati dal Patto sarebbe la metà: 5,5 miliardi di euro di pagamenti bloccati, contro i 10 miliardi di euro censiti dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi