home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.318.049 visualizzazioni ]
14/04/2011 0.19.38 - Articolo letto 5446 volte

I problemi della viabilità a Matera

Buche sulle strade materane (foto martemix) Buche sulle strade materane (foto martemix)
Media voti: I problemi della viabilità a Matera - Voti: 2
Nota di Adriano Pedicini
Matera La città di Matera non vive un buon momento politico e questo è un dato consacrato, ma tutto ciò è ben poca cosa rispetto a quello che non viene fatto, trascurato o lasciato al caso. Le questioni politiche non dovrebbero aver nulla a che fare con la quotidianità delle manutenzione, la qualità della vita e dell’accoglienza turistica, ma la crisi politica è tale che associata alle note vicende amministrative di questo inizio di aprile, dimostrano una precarietà senza precedenti. Diamo uno sguardo alla circolazione stradale, alla mancanza di idee sul destino del transito nei Sassi e centro città, per poi terminare alle strade e la loro riparazione ed alla segnaletica orizzontale, questioni importanti nel vivere civile, per le quali sembra non ci siano mai risorse economiche, ed invece nel settore molto si sperpera, mentre si dovrebbero meglio ottimizzare le risorse. Mettiamo da parte i lavori dell’interramento dei cavi dell’alta tensione che, di fatto hanno amplificato una situazione che di per se, ancor prima di tali lavori, risultava precaria. Senza timori di smentite, può dirsi che non ci sia una sola strada che possa considerarsi accettabile sotto il profilo della sicurezza stradale e della ordinata percorribilità, senza rattoppi ed ampie buche. Il decadimento è ovunque e lo si apprezza maggiormente nelle vie centrali della città dove il traffico è più intenso, la periferia è un discorso a parte perché l’incertezza non si pone, in taluni quartieri le strade non ci sono. L’argomento va affrontato principalmente sotto il profilo della sicurezza degli utenti della strada e, tra questi quelli più soggetti alle insidie di una carreggiata rattoppata e piena di buche: motociclisti e ciclisti. Con l’avvio della stagione estiva, si andrà ad incrementare il numero degli utenti a due ruote e si spera che le buche non siano causa di incidenti. L’auspicio è che si ponga rimedio a questa preoccupante situazione che incide sulla pubblica incolumità e che origina anche molti danni ai veicoli, costretti a percorrere strade, i cui dissesti si ripercuotono sulle parti meccaniche, potendo così contribuire a rendere più usurabili ed insicuri i veicoli. Si spera in una soluzione ma il futuro di per se è ignoto, quel che preoccupa e che, maggiormente risalta, è che non vi è alcun progetto a breve o medio termine. La riparazione delle strade, il decoro dei marciapiedi, il parcheggio selvaggio, non troveranno soluzioni, tutto è fermo, nulla si muove nonostante le tante sollecitazioni a portare a termine le opere già realizzate. Un discorso a parte meritano i Sassi, presi d’assalto dai veicoli, le splendide piazze fotografate e mostrate in ogni dove zeppe di auto. Quello che era un quartiere a misura d’uomo fatto ed adattato alla vita sociale più interiore, oggi rappresenta il caos, l’ingorgo di lamiere e smog. Il transito e la presenza di vetture nei Sassi è elemento di presentazione importante ed evidente, specie nel momento in cui ci si appresta a consegnare la città a quella sorta di assalto di un giorno che, oramai da anni, rappresenta  l’avvio della stagione turistica: il giorno di pasquetta. Puntualmente questo momento ci trova impreparati e mette in mostra tutta l’improvvisazione gestionale, ma quest’anno i tanti visitatori qualcosa in più la troveranno nella città dei Sassi: Tante strade piene di buche.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




Ri-eccolo
Il 14/04/2011, Aldo85 ha scritto :
Da un lato fa piacere sapere che con trepidazione c'è chi attende che commenti qualcosa, ma vista questa attenzione, che vorrei ricambiare,  estendo l'invito fatto al sig. Pedicini, relativamente alla ricerca di un hobby che distragga dalla quotidiana monotonia, anche a materanodoc, dato che pare ne abbia bisogno. Un conto è fare opposizione, altra cosa è fare mera demagogia. Secondo il mio modesto pensiero, nel caso di specie, ad ogni comunicato, ci si sposta sempre più verso il secondo atteggiamento.  Saluti

eccolooooooooo
Il 14/04/2011, materanodok ha scritto :

oooh eccolo!! ora tocca a Pedicini, quale colpa ha? quella di svolgere il ruolo di denuncia della opposizione! mah 


Egregio sig. Pedicini
Il 14/04/2011, Aldo85 ha scritto :
perchè non cercare un hobby che eviti, a lei la fatica di scriverle e a noi il patema di leggerle, le sue continue esternazioni demagogiche e perbeniste? Basta gettare un occhio su alcuni dei suoi colleghi di scranno per capire che se nell'aula consigliare c'è qualcuno che ha titolo per fare la morale, questi non è certo seduto fra le fila del Pdl. Comprendo che Angelino andasse sostituito nella sua carica di "grillo parlante", ma non sempre la vacanza di un posto è necessariamente negativa. Cordiali saluti.

 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi