home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.575.887 visualizzazioni ]
31/03/2011 15.04.10 - Articolo letto 4571 volte

Giuseppe Digilio di Alleanza Ecologica per l’Italia sul nucleare

ENERGIE RINNOVABILI ENERGIE RINNOVABILI
Giuseppe Digilio Giuseppe Digilio
Media voti: Giuseppe Digilio di Alleanza Ecologica per l’Italia sul nucleare - Voti: 0
Invito per il prossimo 12 giugno a votare per le energie rinnovabili
Matera Le drammatiche notizie che giungono ora dopo ora dal Giappone evidenziano inconfutabilmente la portata devastante che la catastrofe nucleare sta determinando sugli equilibri ambientali dell’isola. La elevata radioattività registrata nelle aree prossime alle centrali, in continua espansione fino a lambire la stessa città di Tokio, mostrano come i pericoli cui è esposto un territorio che ospita centrali nucleari sono talmente elevati da mettere in discussione, in casi simili a quello giapponese, la permanenza dell’uomo sulle aree interessate. In buona sostanza, la vicenda giapponese, nella sua tremenda drammaticità, apre scenari di riflessione fino ad oggi volutamente ignorati da gran parte dello schieramento politico italiano, in primis il governo. In pratica, si pone il problema, e la schiacciante vittoria del partito ambientalista in Germania rappresenta una prima risposta, circa la reale compatibilità tra produzione di energia nucleare e la permanenza dell’uomo sulla terra. Il caso del Giappone, di gran lunga sottovalutato anche dai tecnici del nostro Paese, ci mostra come di fronte ad una catastrofe nucleare di quella portata non vi sia alcuna ragione economica che possa giustificare tale immane devastazione, i cui effetti, tra l’altro, oltre a durare a lungo nel tempo, sono ancora in parte non del tutto noti. Ci chiediamo come si possa ancora pensare di perseguire il programma nucleare nel nostro paese, dopo la sciagura che ha colpito il Giappone. Ci troviamo, a nostro sommesso parere, di fronte una scelta che va contro l’essere umano, contro la sua permanenza sul pianeta terra, contro il futuro del genere umano. In tale fosco quadro, di fronte alla assurda rigidità del governo, la moratoria serve solo a distogliere l’attenzione momentanea dal problema, non ci resta che agire a tutto campo a fianco dei promotori del Referendum del prossimo 12 giugno [anche qui, pare alquanto singolare la decisione del Governo di non accorpare la consultazione referendaria a quella amministrativa, come a voler boicottare, per ragioni politiche, un appuntamento così determinate per le sorti del popolo italiano]. Saremo impegnati in prima fila, a sensibilizzare gli elettori di tutti gli schieramenti affinché si ottenga un nuovo voto contrario, come quello del 1987, che metta la parola fine in Italia allo sciagurato programma nucleare, e apra le porte a una nuova politica energetica basata, in primo luogo, sull’azzeramento degli sprechi, sia nel settore privato sia in quello pubblico, con opportune premialità, e successivamente con il rilancio delle energie rinnovabili, come da tempo ha fatto la Germania.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi