home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.545.946 visualizzazioni ]
16/03/2011 19.37.18 - Articolo letto 7000 volte

Droga: aumenta spaccio e consumo

Il consumo delle droghe è in aumento Il consumo delle droghe è in aumento
Media voti: Droga: aumenta spaccio e consumo - Voti: 0
Il consigliere Pedicini lancia l'allarme sociale
Matera "In due giorni, nella fine della scorsa settimana -sostiene Adriano Pedicini Consigliere comunale del PDL - 6 chilogrammi di sostanza stupefacente, in due distinte operazioni sono state sequestrate dalla Squadra Mobile della Questura di Matera: 4 kg venerdì e 2 kg il sabato, droga destinata a rifornire il mercato materano. Due gruppi facenti capo a due diversi spacciatori che certamente non possiamo definire piccoli non foss’altro per le quantità, sono finiti in carcere, a dire il vero quello dei 4 chili è già uscito. Il fatto non può e non deve passare nell’indifferenza della collettività e del disinteresse pubblico, soprattutto quando queste sono delegate a chi del futuro dei giovani e della sicurezza urbana se ne deve far carico. Appare che di tossicodipendenza e dello sballo dei ragazzi debbano farsene carico solo le Polizie dello Stato, invero tutto ciò deve avere vitalità nell’ambito delle politiche generali del territorio e del coinvolgimento allargato di ogni struttura della nostra comunità. Assistiamo ad una passiva azione, con mancata attenzione alle politiche sociali e amministrative, come se la cosa non riguardasse alcuna struttura; nessuna azione nei settori cardine della società: i giovani, la scuola, la famiglia, le aree sensibili e degradate, i luoghi di ritrovo, la strada, per poi dare uno sguardo nelle problematiche dell’emarginazione sociale e le frontiere del recupero delle tossico dipendenze. Il sequestro di questi giorni ha un significato chiaro ed inequivocabile: la città è attanagliata da un vigoroso consumo, fatto di spaccio di droga diffuso e rilevante. I bassi costi, il semplice reperimento, i guadagni facili ed immediati, alimentano il flusso di giovani che in età sempre più tenera si avvicinano alla droga, fungendo da emulatori e divulgatori della morte sociale. Oramai lo spaccio è diffuso ed incontrollato, i Sassi sono ritornati ad essere il luogo privilegiato ed appartato dove consumare e sballarsi. La sera alcune vie pullulano di assuntori di alcool e droga, il tutto si rincorre e si condensa tra scuola e quartieri. Eppure sul contrasto ed il recupero di aree degradate si era incentrata l’azione dell’amministrazione precedente; la videosorveglianza ha costituito il punto di partenza per impostare un programma di prevenzione efficace; importante e forte è stata anche l’azione delle politiche sociali che ha impegnato importanti risorse a tamponare le emergenze. Oggi nessuno sembra esaminare ciò che accade, si preferisce non sapere e far finta di non vedere. Non dovrebbero esserci limiti alla reazione, che presuppone il coinvolgimento di un collettività convivente ad essere partecipe, in attività di interesse comune, soprattutto nel momento in cui i tossicodipendenti sono in continuo e costante aumento. L’età media sempre più ridotta, il consumo di droghe leggere in incremento, quello di eroina e cocaina vertiginoso grazie anche al basso costo, di conseguenza tutto ciò alimenta la micro criminalità che mette a segno una miriade di reati: furti in appartamento, di auto, in attività commerciali, mentre un discorso a parte merita la prostituzione anche di giovanissime ragazze finalizzata all’acquisto di droga. Il tutto nel disinteresse più totale delle politiche della sicurezza, alcuna iniziativa, nessun fattivo programma, nonostante le norme affidano al sindaco, attraverso i suoi organi, vasti poteri per la sicurezza urbana, a lui è delegato un delicato ed importante ruolo. Ad ogni modo, uscendo dalle polemiche e lanciando un realistico allarme, allo scopo di sensibilizzare anche l’apatica politica cittadina, intendo riversare gratitudine in primo luogo al Questore di Matera per la sua saggia guida; dare coraggio e ringraziare ogni dipendente delle Polizie dello Stato, in particolare gli uomini della Squadra Mobile, il mio ex ufficio. Conosco l’impegno di ogni suo interprete, la loro passione al lavoro, ed è per questo che sono convinto che il loro spendersi non farà mancare alla città l’azione di contrasto di cui ha bisogno, so per certo che avranno cura anche di sopperire alle carenze d’altri senza sentirne il peso e le responsabilità".



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi