home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.296.948 visualizzazioni ]
08/03/2011 18.51.34 - Articolo letto 4484 volte

Il COPAM, UNA NUOVA SFIDA LUCANA

Luca Braia Luca Braia
Media voti: Il COPAM, UNA NUOVA SFIDA LUCANA - Voti: 0
La COnferenza sul Petrolio e l’AMBiente è stata una straordinaria occasione
Basilicata "La COnferenza sul Petrolio e l’AMBiente, svoltasi lo scorso 3, 4 e 5 Marzo è stata una straordinaria occasione offerta dall’Assessore Mancusi e dal Presidente de Filippo per acquisire finalmente dati ufficiali sulle prospettive possibili e sullo stato dell’attività estrattiva in Basilicata, analizzarne l’impatto territoriale, sociale, politico ed economico .
Per tale motivo intendo esprimere compiacimento per aver fatto della conferenza un vero e proprio workshop in tema di energia, firmato Basilicata.
Plaudo anche alla scelta della città di Matera come sede delle due sulle tre giornate programmate per un evento che, nonostante l’incubo del maltempo di quest’ultime ore,  ha ridondato una eco significativa nell’opinione pubblica e fra gli addetti ai lavori: per la città dei Sassi che vuole svolgere un ruolo strategico nel settore turistico a livello internazionale, ogni vetrina diventa “ghiotta” opportunità da cogliere e capitalizzare.
La tre giorni del COPAM ci consegna inoltre un concetto che, utilizzando un inglesismo, definirei               self-evident: il petrolio come straordinaria risorsa e start up della nostra regione che si candida, per i quaranta’anni a venire, a gestire circa  il 10% del fabbisogno nazionale un quantitativo pari a quanto oggi l’Italia  importa dalla oramai pericolosissima Libia.
Dal ricco dibattito che ne è derivato, ho colto alcuni spunti che vorrei qui traslare in proposte per la nostra comunità: è necessario, a mio parere, istituire una “cabina di regia interdipartimentale” che sia in grado di disegnare un nuovo modello di sviluppo della Basilicata e che, utilizzando le risorse economiche rivenienti dal territorio, possa mettere in campo azioni volte a incentivare la creazione di nuovi processi produttivi legati al mondo dell’energia fossile e soprattutto a quella alternativa; diventa strategica la concertazione con tutti gli stakeholder del greggio ed istituzionali  al fine di creare sul nostro territorio un “Polo energetico nazionale”, una vera e propria filiera che veda come protagonisti le aziende, gli imprenditori e ed i professionisti locali.
In tema di binomio petrolio-ambiente, anche alla luce di quanto detto in questi giorni e dopo la nascita a Marsico Nuovo dell’”Osservatorio Ambientale“ sono convinto che la conciliazione dovrà puntare le migliori carte sulla specializzazione in tema di prevenzione e monitoraggio stimolando la crescita di quel sistema virtuoso formato da imprese, piccole e grandi (E-Geos, Createc, Tern, e dai i centri di ricerca (ASI, ENEA, CNR) nel settore dell’Osservazione della Terra, al fine di delineare un modello operativo ideale per la  tutela ed il costante monitoraggio del nostro territorio: proviamo a fare delle “Basilicata un laboratorio sperimentale” utile a definire e testare le applicazioni e le tecniche più innovative, a tutela del nostro ambiente  e da esportare poi in tutto il mondo.
Dal mondo, poi, attrarre nuovi imprenditori da allettare invece che solo con le solite formule consistenti in erogazione di contributi a “pioggia”, che poco hanno contribuito alla crescita del nostro tessuto industriale,  anche e soprattutto con iniziative semplici ed efficaci consistenti in una riduzione secca del “costo al Kwh di energia” che in molti casi rappresenta la vera e più preziosa materia prima per l’industria moderna nazionale ed internazionale
Mi piace, inoltre, pensare al petrolio come risorsa per l’intera Regione composta da 131 comuni che inietta energia a tutti i settori strategici dei nostri territori, energia dall’energia appunto.
Siamo solo agli albori, il personale auspicio e quello di questa classe dirigente , spero sia quello di non far tramontare mai la speranza di “cambiare colore” al greggio: per la salute dei lucani, per l’economia della regione.         "

Consisgilere Regionale del PD Luca BRAIA
                                                                                        



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi