home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.326.914 visualizzazioni ]
15/02/2011 11.53.21 - Articolo letto 4651 volte

CONTRO LA DROGA, TEATRO REALITY

Fughe da fermi - a Matera il 15 febbraio 2011 Fughe da fermi - a Matera il 15 febbraio 2011
Media voti: CONTRO LA DROGA, TEATRO REALITY - Voti: 0
Per gli studenti di Matera la prevenzione di San Patrignano
di GIANNI CELLURA
Matera Portare in scena il disagio. Aprire un canale di comunicazione attraverso il linguaggio del teatro e delle emozioni. Questo l’obiettivo degli spettacoli di prevenzione della tossicodipendenza realizzati da San Patrignano nell’ambito di WeFree, Dipende da Noi, il progetto nazionale di prevenzione realizzato dalla comunità di recupero riminese insieme a WIND e MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) che torna a Matera il 16 febbraio.
L’appuntamento è con Fughe da Fermi che andrà in scena alle ore 10.30 presso il Teatro Duni in Via Roma, 10.
 
Realizzata in collaborazione con l’Istituto d’Istruzione Professionale Isabella Morra nell’ambito dei progetti C.I.C. e di Educazione alla Salute, vedrà il coinvolgimento di circa 550 studenti delI.I.S. “I. Morra” e dell’Istituto Professionale Industria e Artigianato Leonardo da Vinci.
 
Modalità comunicativa scelta da WeFree quella “peer to peer”, del dialogo alla pari, dove a parlare agli studenti delle scuole ci sono altri ragazzi come loro e che portano sul palco la loro storia. Protagonista di Fughe da Fermi Giosuè, un ragazzo di 23 anni entrato in comunità a 19 e ormai alla fine del programma di recupero e formazione in comunità. La narrazione sarà accompagnata dal regista e conduttore Pascal La Delfa, in un alternarsi di parole, videoclip e musica dal vivo.
<Giosuè - all’inizio era per gioco perché a quell’età non pensi mai di diventare un tossicodipendente ma andando avanti avevo sempre bisogno di qualcosa di diverso. E’ arrivata una vita di degrado, lo spaccio, qualche furto, rapporti con altre persone zero, non mi lavavo, avevo perso tutta la mia dignità>>.
Ormai consolidato il rapporto tra la comunità di San Patrignano e l’I.I.S. Morri che oltre ad organizzare annuali viaggi d’istruzione alla comunità riminese, ha sostenuto questa iniziativa per poter educare gli alunni a stili di vita consapevoli, favorire una cultura del contrasto alle dipendenze e aiutare i docenti a riconoscere precocemente comportamenti a rischio.
 
<< La semplice lezione frontale sugli effetti delle sostanze e le conseguenze del consumo di droga, serve – spiega la Prof.ssa LoredanaSurdo responsabile dell’Area Alunni -  ma se non sono supportate da una testimonianza diretta possono scatenare nei giovani curiosità e voglia di sperimentare nuove sensazioni.  La prevenzione di San Patrignano ci ha convinti perché l’informazione passa attraverso le emozioni, quelle suscitate dal racconto in prima persona di un giovane che il problema della tossicodipendenza l’ha vissuto in tutta la sua problematicità. Ascoltare, ripercorrere momenti di vita e drammi realmente vissuti, scuote le coscienze, penetra in profondità e porta a riflettere sul vero valore della vita>>.
 
<< Troppo spesso l’opinione pubblica tende a dare una lettura superficiale del fenomeno droga – ha dichiarato Andrea Muccioli, responsabile della comunità di San Patrignano che negli anni ha ospitato oltre 200 ragazzi provenienti dalla Basilicata -  limitandosi ad un discorso sugli effetti che le sostanze creano anziché andare alle cause, cosa che implicherebbe una presa di responsabilità. Noi crediamo che l’epidemia di dipendenze che si dipana di fronte ai nostri occhi ci chieda una presa di coscienza e di allargare lo sguardo alle conseguenze delle nostre azioni, anche quelle considerate in modo superficiale e non dannoso ma che invece, oltre su di noi, hanno un impatto sugli altri. Per questo i nostri progetti di prevenzione si chiamano i WeFree, Dipende da Noi>>. 
 
Dal 2005 ad oggi, gli spettacoli di prevenzione di San Patrignano hanno realizzato oltre 200 tappe e incontrato quasi 150.000 studenti in tutta Italia.  Ma Con 10.000 contatti al mese, oltre che attività di prevenzione sul territorio, WeFree è anche una community virtuale sul web (www.wefree.it) dove è possibile trovare i blog dei protagonisti degli spettacoli, discutere e chiedere aiuto.
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi