home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.610.831 visualizzazioni ]
29/01/2011 13.41.06 - Articolo letto 5205 volte

Modifiche in atto per la provincia di Matera al Piano di Dimensionamento Scolastico

LUCA BRAIA LUCA BRAIA
Media voti: Modifiche in atto per la provincia di Matera al Piano di Dimensionamento Scolastico - Voti: 2
"Abbiamo lavorato nell’esclusivo interesse del nostro territorio e dell’istituzione scolastica"
di LUCA BRAIA
Matera In dirittura di arrivo le modifiche al piano di dimensionamento scolastico che dovrebbe venir approvato nel corso del consiglio regionale previsto per  martedì prossimo.
Abbiamo lavorato, in questi ultimi giorni,  in maniera approfondita, unitamente al dipartimento di formazione,nel rispetto del DPR 133 del 2008, in ottemperanza alle linee guida regionali approvate con delibera N. 1621 del 28 Settembre 2010,  nell’esclusivo interesse del nostro territorio e dell’istituzione scolastica delle nostra Regione, convinti che il nostro sistema formativo pubblico, all’interno di un inevitabile processo di riorganizzazione, debba conciliare le aspettative dei territori e le esigenze di contenimento della spesa in ambito Regionale, mantenendo inalterata  la qualità della didattica e salvaguardando il più possibile le esigenze legate alla presenza dei punti di erogazione nei singoli paesi.
Per la provincia di Matera, possiamo ritenere oramai definito sia il mantenimento  dell’autonomia degli istituti tecnici di Matera A. Loperfido e A. Olivetti, con quest’ultimo interessato tra 2 anni all’istituzione del C.P.I.A.  già  richiesto alla Regione Basilicata (Centro Provinciale per l’istruzione degli adulti), che l’autonomia scolastica dell’istituto comprensivo di Rotondella in quanto paese da tutelare, sostenere e compensare  perché  già  fortemente interessato e penalizzato dalla presenza di fenomeni ambientali negativi, dal forte impatto demografico anche se  caratterizzato da un buon dinamismo economico e meta di molti immigrati che stanno arrivando nel paese per le attività lavorative stagionali legate all’agricoltura ed al turismo.
Definita anche la vicenda degli indirizzi del  Liceo Musicale che dovrà rimanere unicamente a Matera e collocato nell’istituto Magistrale già attrezzato strumentalmente oltre che munito di importanti convenzioni che potranno agevolare  la scelta di Matera come una delle 32 sedi previste in Italia da parte del Ministero per l’istituzione di questo nuovo  indirizzo liceale.
Definita anche la specializzazione “Odontotecnico” presso l’I.S.I.S. Alderisio di Stigliano che potrà così contare su un istituto di grande interesse per i giovani della nostra Regione e diventare un importante punto di attrazione scolastica.
Unico punto ancora da sciogliere e che potrebbe ancora essere causa alcuni  problemi,  è la vicenda del “IV circolo” e della scuola media “Nicola Festa” a Matera. Per il primo la prospettiva su cui si sta lavorando, in alternativa al mantenimento dello stato attuale, che meglio potrebbe soddisfare sia le diverse esigenze registrate sul territorio che l’indicazione normativa fornita dai rappresentanti del ministero, è quella che prevede la nascita di un nuovo circolo (il VI° a Matera) in cui far confluire uno o più plessi scolastici oggi appartenenti al “IV circolo” che oggi conta oltre 1450 iscritti rispetto ai 900 auspicati.
La soluzione proposta, dando vita a 2 circoli di un numero di alunni di molto inferiore agli 800,  darebbe agli stessi una ulteriore possibilità di crescita, invece che costringere l’attuale dirigenza scolastica a programmare dall’immediato un blocco delle iscrizioni per rientrare in 3 anni nel limite dei 900 alunni, tale ipotesi, farebbe rimanere inalterate le competenze, le sedi di lavoro per i docenti, garantendo di fatto la tanto auspicata continuità didattica agli alunni, generando nel contempo ulteriori opportunità di posti di lavoro a Matera  per il personale docente e quello ATA.
Per la scuola media Nicola Festa invece, le soluzioni ancora in campo sono 2, la prima che vedrebbe permanere ancora lo status quo per  un’altro anno in attesa di verificare l’andamento delle prossime iscrizioni nell’auspicio che si possa superare il limite normativo dei 500 e l’altra che prevede l’accorpamento sin da subito del plesso di Piazza degli Olmi, oggi appartenente alla scuola media “Torraca”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




invece
Il 29/01/2011, therover ha scritto :

Bravissimo Braia, come al solito prendi meriti non tuoi. Creando 2 circoli da più di 700 alunni farà risolvere il problema  secondo te? Sei sicuro che si creeranno nuove opportunità di lavoro? Diciamo che potrai promettere posti futuri INESISTENTI (il personale non docente c'è gia: non si parla di creazione di un circolo didattico ex-novo ma di scissione, badate bene).  L'unico posto che farà azzannare voi politicanti sarà quello del dirigente. Lo sai quanto prende un dirigente scolastico? Altro che risparmio di risorse, caro Braia.


 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi