home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 92.795.389 visualizzazioni ]
30/12/2010 9.34.00 - Articolo letto 5921 volte

Presepe e proteste

la protesta dei residenti (foto Martemix) la protesta dei residenti (foto Martemix)
la natività (foto Martemix) la natività (foto Martemix)
la coda all´ingresso (foto Martemix) la coda all´ingresso (foto Martemix)
alcuni figuranti (foto Martemix) alcuni figuranti (foto Martemix)
Media voti: Presepe e proteste - Voti: 1
Grande affluenza di pubblico ma anche manifestazioni di dissenso dei residenti e organizzazione migliorabile
di GIOVANNI MARTEMUCCI
Matera Ha avuto grande successo di pubblico il presepe vivente di Matera, ma non sono mancate le proteste da parte dei residenti capeggiati da Legambiente che chiedono più servizi nei Sassi. Pio Acito lo ha definito "un evento criminale per come è stato organizzato senza tenere in considerazione gli aspetti legati alla sicurezza delle persone e alla possibilità di far arrivare i soccorsi se ce ne fosse stato bisogno". Insomma bilancio positivo per il numero di presenze ma diversi aspetti negativi a cominciare dal traffico bloccato nelle strade a ridosso del centro. Un maxi ingorgo che è durato dalle 16 e 30 fino alle 21 circa. Poi assenza di gabinetti nei Sassi i cui angoli si sono trasformati in una enorme latrina. E delusione per coloro che spaventati da file chilometriche hanno rinunciato a vedere il presepe. Critiche anche da parte degli anziani e delle famiglie con bambini per l'assenza di un servizio bus-navetta per scendere dal piano ai Sassi. 
Sono giunti da tutta Italia per vedere il presepe vivente più grande del mondo e sembrano aver trovato in città una buona accoglienza anche se non mancano le lamentele su organizzazione e informazione. È questo il quadro dell’evento di ieri nei Sassi, almeno a sentire i tanti turisti che da ieri mattina hanno pacificamente invaso la città. Le strutture turistiche dei Sassi, in maggioranza bed & breakfast sono tutte piene e i turisti che hanno deciso di trascorrere almeno una notte a Matera hanno sottolineato di aver trovato un’accoglienza degna di nota per quanto riguarda vitto e alloggio. Centinaia sono anche i turisti di un giorno venuti soprattutto dalla Puglia. Francesco arriva da Cerignola (230 km) con un pullman organizzato dalla parrocchia proprio per vedere la rappresentazione. “Abbiamo parcheggiato l’autobus nel piazzale di fronte al Tribunale –afferma- e siamo scesi a piedi negli antichi rioni. La bella giornata ci ha permesso anche di visitare parte della città prima di assistere allo spettacolo del presepe vivente”. Una coppia di giovani invece ha raggiunto Matera da Conversano per un weekend senza sapere nulla dell’evento. La mancanza di informazioni generali a livello nazionale sull’evento di ieri è stata forse la lamentela più diffusa da parte dei turisti, molti dei quali avevano prenotato negli alberghi tempo fa, senza sapere nulla del presepe. Al contrario, qualcuno, come una coppia di anziani giunti da Valmontone (Roma) è arrivata a Matera senza nemmeno aver prenotato un posto. “Abbiamo provato a chiamare qualche struttura –afferma lui- ma ci hanno detto che non c’era posto. Troveremo sicuramente una sistemazione fino a sera, magari facendoci consigliare dai nostri concittadini della pro loco di Valmontone che partecipano al presepe”. Della scarsa informazione preventiva sull’evento si lamentano anche gli operatori economici dei Sassi che tuttavia sono soddisfatti dell’affluenza. “Molti clienti –afferma Lino Pisciotta che gestisce un b&b- non sapevano nulla di questo presepe da guinness e solo grazie alle poche informazioni che siamo riusciti a raccattare autonomamente e a mettere sui nostri siti internet siamo riusciti a catalizzare la loro attenzione a poche settimane dall’evento. Ovviamente iniziative come queste hanno un ritorno positivo sull’economia materana e andrebbero organizzate spesso”. Di sicuro non hanno fatto girare l’economia locale i tanti gruppi che hanno portato da casa il loro pranzo al sacco, bevande incluse. Si sono accampati sui muretti dei Sassi e hanno bivaccato. “Siamo pugliesi –sostengono- conosciamo Matera, e sappiamo che i ristoranti nei Sassi sono costosi, così ci siamo organizzati per evitare di spendere un capitale”. Qualche critica tocca anche la direzione artistica e l’organizzazione del presepe vivente. Passino i figuranti-artigiani che lavorano con gli utensili moderni, le botteghe con improbabili nomi in dialetto lucano, ma i Re Magi che giungono a cavallo anziché sui cammelli sono poco credibili…
Giovanni Martemucci 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




Costruire è meglio che distruggere
Il 30/12/2010, bermy62 ha scritto :

Giorni fà le uniche emittenti che parlano di Matera, TRM e Telenoba 7, hanno preannunciato questo grandioso evento. Aspettavo con ansia di poter ammirare lo spettacolo nei nostri Sassi, ma a causa dell'orario insolito 17,00 - 20,00 ed una sola rappresentazione, non sono riuscito a vederla.
Ciononostante, malgrado la mia assenza, ero orgoglioso che la mia città era protagonista di un'evento eccezionale e che la gran folla richiamata, malgrado la scarsa informazione era certamente un plauso agli organizzatori. Ed ero contento per loro, chiunque essi fossero.
Poi apprendo da voci di corridoio, che anzichè essere fieri che la città si anima, alcuni scendono in protesta per motivi futili ed inopportuni.
Già da tempo non avevo in simpatia le dimostranze di Legambiente, ma con quest'ultimo intervento sento di prendere ancor più le distanze dal loro movimento.
Mi sembrano un pò come tanti preti che predicano bene e razzolano male. Non vogliono la tecnologia, ma sono i primi ad usufruirne, non vogliono le manifestazioni, ma sono i primi a denunciare l'apatia delle istituzioni.
Bene farebbero a cercarsi un'eramo nei tanti territori abbandonati della Basilicata (Craco per esempio) e stabilirsi nel loro eramo, senza gas, senza luce, e senza telefonini..................
In quanto alla manifestazione, spero che tutti i materani lavorino per migliorare nel prossimo futuro quello che non è andato per il meglio.


Re: Costruire è meglio che distruggere
Il 30/12/2010, Aldo85 ha risposto :
Sottoscrivo totalmente il tuo commento.
Autorizzazione?
Il 30/12/2010, Aldo85 ha scritto :
Spesso a Matera dimentichiamo che per fare qualcosa bisogna chiedere il preventivo via libera di Pio Acito, il quale non manca mai di criticare tutte le iniziative, soprattutto quelle fatte nei Sassi, a meno che, ben inteso, queste non siano state organizzate con la sua collaborazione. Fortuna che certi sbraitamenti sono rimasti sostanzialmente inascoltati, surclassati alla grande dalla bella iniziativa predisposta nei Sassi.

 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi