home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.320.510 visualizzazioni ]
23/12/2010 20.35.36 - Articolo letto 6870 volte

Io e te

Io e Te, copertina del libro di Niccolò Ammaniti Io e Te, copertina del libro di Niccolò Ammaniti
Media voti: Io e te - Voti: 2
Recensione del libro a cura di Maria Anna Crapulli
di MARIA ANNA CRAPULLI
Matera “Quando il primo giorno di scuola, sono arrivato davanti al liceo pubblico per poco non sono svenuto. Quello era l’inferno in terra. C’erano centinaia di ragazzi. Sembrava di stare all’entrata di un concerto…L’ansia mi toglieva il respiro…Perché dovevo andare a scuola? Perché il mondo funzionava così?...Chi aveva deciso che quello era il modo giusto? Perchè non posso vivere per conto mio in una foresta canadese?”. Così si legge nell’ultimo libro di Niccolò Ammaniti, uscito in libreria il 26 ottobre 2010 per la Einaudi Stile libero big. Lorenzo ha 14 anni, è introverso (“da solo sono felice, con gli altri dovevo recitare”), un po’ isterico e dal difficile rapporto con la madre che lo vorrebbe un ragazzo normale. Scopre presto che per sopravvivere in quell’inferno il modo migliore non è mimetizzarsi ma “imitare i più pericolosi”. Finché un giorno, per poter passare una settimana finalmente solo, finge di partire per una vacanza sulla neve con gli amici di classe, e invece, si nasconde agli occhi di tutti nello scantinato del palazzo, dove si sente perfettamente a suo agio con il suo spazio e le sue poche cose.
Sarebbe finita lì se non fosse arrivato un personaggio, del tutto inaspettato, a dare una svolta alla storia e riportare Lorenzo alla realtà: la sorellastra Olivia. Il luogo è il terzo protagonista della narrazione; scelta non casuale visto che l’autore dichiara di far nascere le sue storie dai luoghi, su cui pianta i personaggi. La cantina rispecchia perfettamente sia quel microcosmo solipsistico in cui Lorenzo vuole vivere, sia lo stato d’animo tipico adolescenziale del disordine e della confusione (“Dovunque gettavo l’occhio c’era roba ammucchiata. Un divano a fiori blu. Una pila di materassi di lana ricoperti di muffa…Poggiato su una cassa un piccolo televisore, la playstation, tre romanzi di Stephen King e un po’di fumetti Marvel”, tutto ciò di cui aveva bisogno). Ancora una volta Ammaniti svolge il tema dell’adolescenza da cui è attratto, e racconta il passaggio traumatico dal mondo della fantasia al mondo della realtà, dal vivere solo il presente al dover pensare anche al futuro. Sull’adolescenza dice: “Noto una grande capacità di rimuovere. Per cui un adolescente può andare bene a scuola, ricordarsi del regalino alla fidanzatina per San Valentino, portare i fiori alla mamma e poi dare fuoco a un barbone. E tutto questo accade grazie alla facoltà di dimenticare. Per cui, il piano morale e quello immorale non entrano quasi mai in conflitto, ma si sovrappongono. Per l'adolescente 'sembrare' è la parola chiave. Sembrare agli occhi degli altri ciò che non si è, e che forse non si diventerà mai. Anche sembrare cattivi può produrre danni incalcolabili e irreversibili". Il racconto si esaurisce in 116 pagine, da leggere tutte in una volta, per poter avere la sensazione di essere con Lorenzo in quella cantina e cogliere le sfumature del suo sentire, e termina con le belle promesse di gioventù dei due protagonisti…buona lettura!!!



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi