home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 91.026.535 visualizzazioni ]
26/10/2010 10.33.21 - Articolo letto 5019 volte

LA BAWER VOLA CON IL TERZO SUCCESSO DI FILA

BAWER Matera BAWER Matera
Media voti: LA BAWER VOLA CON IL TERZO SUCCESSO DI FILA - Voti: 0
Al Palasassi, regolato anche il Massafra per 79-69
di GIANNI CELLURA
Matera Matera. Si è disputato nel fine settimana il quinto turno del campionato di pallacanestro di serie A Dilettanti girone B. 
Alla Bawer Matera riesce la terza vittoria consecutiva, e dopo Patti e Molfetta, a fare le spese del'onda d'urto biancazzurra è il Massafra, neo promossa squadra tarantina degli ex Basanisi e Cucinelli, la quale regge solo venti minuti, poi si arrende uscendo sconfitta per 79-69. Successo che permette ai biancazzurri di salire a quota 8 punti in classifica e di tenere il passo delle altre capoliste Ferentino, Latina, Ruvo e Trapani. Ma andiamo con ordine e passiamo alla cronaca del match andato di scena nel tardo pomeriggio di domenica al Palasassi. 

Il Match
BAWER MATERA: Vico 13, Franceschini 10, Gilardi 10, Lagioia 9,  Martone 4, Grappasonni 13, Lovatti 18, Coviello 2, Vignola, Racanelli. Coach: Francesco Ponticiello.
BASKET MASSAFRA: Gigena 15, Cucinelli 9, Basanisi 6, Quaglia 13, Scarponi 5, Cigliani 10, Pelliccione 9, Laquintana 2, Rossetti, Cavallo. Coach: Massimo Bianchi.

Direttori di gara: Alessio Fabiani di Altopascio (LU), Daniele Turbati di Livorno (LU)

Parziali di gara: 14-14/35-34/61-45

Il racconto.  
Al Palasassi di Viale delle Nazioni Unite va di scena la quinta giornata di campionato per la Bawer Matera, che attende i pugliesi neo promossi del Massafra. Impianto che si riempie a partita in corso, come sempre, e coach che inizialmente si affidano ai seguenti quintetti: Vico, Gilardi, Lagioia, Martone e Franceschini per la Bawer, mentre Massafra vede dall'inizio sul parquet Basanisi, Cucinelli, Gigena, Scarponi e Pelliccione. Palla a due che favorisce gli ospiti e primi sei punti del match che vengono messi a segno proprio dai pugliesi. Un break di 0-6 che serve ai biancazurri per entrare subito in partita e rispondere prontamente con la tripla precisa di Federico Gilardi. Primo parziale che vede parecchio equilibrio in campo, con gli ospiti che pare vogliano aggredire i padroni di casa cercando di anticipare lo schema tattico del roster di Ciccio Ponticiello. Aggressività che la Bawer riesce però a neutralizzare, e i primi dieci minuti terminano sul pari 14, con un nulla di fatto, e con il sentore che anche questo match non sarà facile da portare a casa. Nel secondo quarto è la Bawer però a partire meglio, Bawer che si spinge con Vico e Grappasonni anche sul 24-16 nella prima metà del periodo, ma gli ospiti rispondono subito con Cucinelli, Quaglia e Basanisi, riportando equilibrio sul tabellone del punteggio. Si va al riposo lungo sul 35-34, con la Bawer avanti di una lunghezza, e con i tre falli a testa per Vico e Gilardi, che in prospettiva ripresa possono far preoccupare più di qualcuno tra i sostenitori materani. Ma a dispetto della giovane età del roster biancazzurro, e grazie anche alla sagacia tattica di Ponticiello, la Bawer inizia la terza frazione molto bene e dopo le prime battute in cui Massafra riesce a rispondere colpo su colpo agli attacchi biancazzurri, Grappasonni, Lovatti e sopratutto un febbricitante Lagioia piazzano un break di 9-0 che segna la svolta della partita. Il Palasassi esplode quando proprio l'ala piccola perugina confeziona in un minuto, quasi a mò di cioccolatino un 7-0 frutto di due triple di cui la seconda condita dal libero aggiuntivo per fallo. Clima che si riscalda e applausi che iniziano a scrosciare dagli spalti del Palasassi, che forse poche volte in queste ultime stagioni è stato entusiasmato così da una squadra così frizzante e travolgente, anche nella seconda metà di gara. Massafra crolla, e il tifo dei circa cinquanta tarantini arrivati a Matera si spegne quasi del tutto quando qualche attimo dopo Nicola Basanisi commette un antisportivo su Fabio Lovatti, che si andava involando a canestro dopo aver recuperato un pallone con l'aiuto di un instancabile Vico. Il periodo prosegue benissimo per la Bawer, che al trentesimo minuto fa registrare un 61-45 che ben pochi dubbi lascia su chi possa vincere questo quinto turno. Lovatti si conferma re della ripresa, avendo messo a segno nel terzo periodo ben 11 punti, divisi fra tiri dai 6,75, ingressi nell'area ospite con risoluzioni da sotto e liberi precisi dalla lunetta. Un atleta affidabile che sta esplodendo in questo secondo anno a Matera e che sta regalando a questa società grosse soddisfazioni. Ma il match prosegue, e il quarto periodo va citato più per dovere di cronaca che per importanza ai fini del risultato. La Bawer gioca ormai sul velluto con i massimi vantaggi che si rincorrono e che per due volte sfiorano il +20. Massafra ormai non vede l'ora della doccia, e si affida agli unici tentativi dalla distanza di Basanisi e Cucinelli per riuscire quantomeno a limitare i danni. Danni che limita quando coach Ponticiello è costretto a rinunciare a Vico per falli, e quando poco dopo viene fatto giustamente posto ai materani Racanelli e Vignola. Occasione importante per i due ragazzi della Pielle che possono mettersi in evidenza durante un match di campionato. Massafra che allora va a segno negli ultimi due minuti dell'incontro con più regolarità, e con Cucinelli, Cigliani e Quaglia chiude alla fine dei quaranta minuti sotto per 79-69.

Gli applausi del Palasassi a fine match testimoniano ancora una volta quanto sia stata entusiasmante la partita dei biancazzurri, sopratutto nella seconda partedi gara. Un gruppo giovane, che ancora una volta possiamo ribadire, fa della panchina una sua forza, potendo contare su atleti come Lovatti, Coviello e Franceschini, oltre all'esemplare apporto di capitan Grappasonni, che tutto sono meno che seconde linee. Un gruppo unito che tiene benissimo il parquet nei decisivi venti minuti e che riesce con freddezza da squadra esperta e grinta da giovane, a domare e tener testa agli avversari. Sicuramente, questo mese di ottobre sotto il profilo degli incontri, è stato abbastanza clemente con la squadra biancazzurra, e lo sarà ancora, visto che sabato al Palasassi arriverà un'altra neopromossa, Anagni, che comunque naviga in acque migliori rispetto al Massafra. I roster più temibili devono ancora aspettare per poter incontrare i biancazzurri,che intanto però fanno loro compagnia in classifica, dove oltre alla Bawer, a quota 8 ci sono anche Latina, Trapani, Ruvo e Ferentino, praticamente almeno sulla carta le migliori del girone. Chissà però che l'entusiasmo di queste vittorie, e una certa tranquillità psicologica vista la positivissima classifica, non permettano più in là ai biancazzurri di vincere anche contro i più quotati team di quest'anno.. Intanto, c'è da godersi questa Bawer in tutte le sue sfaccettature, carattere, grinta, abilità tecniche e di lettura dei match disputati via via, grazie anche a coach Ponticiello che sicuramente ha plasmato una squadra oramai a sua immagine e somiglianza, dandole le chiavi del suo destino sul parquet, senza dipendere dagli avversari. Una Bawer padrona di se stessa che trasmette anche al pubblico questa padronanza, e che riceve dal pubblico il calore necessario ad avere entusiasmo per continuare a sognare..





Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi