home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 88.155.060 visualizzazioni ]
26/10/2010 9.35.39 - Articolo letto 5338 volte

F.C. MATERA: PAURA DI VOLARE

FC Matera FC Matera
Media voti: F.C. MATERA: PAURA DI VOLARE - Voti: 0
Sconfitta per 1-2 dei biancazzurri per mano di un Milazzo corsaro
di GIANNI CELLURA
Matera Sarebbe dovuta essere la partita della consacrazione, la vittoria che avrebbe lanciato il Matera decisamente nei piani alti della classifica del girone. E invece, a sorpresa e veramente a sorpresa, la truppa biancazzurra si è arresa in casa, al "XXI Settembre Franco Salerno" ad un Milazzo in emergenza, sia sotto il punto di vista della classifica, sia e sopratutto sotto il profilo degli uomini a disposizione di mister Venuto per questo incontro. Lui stesso a fine partita ha detto "Che impresa vincere qui.." E se lo dice lui c'è da fidarsi, insomma novanta minuti in cui il Matera non fa il Matera, e il Milazzo cerca di portare a casa tre punti per mettersi al sicuro in graduatoria.

Prima di questo settimo turno del campionato di calcio di Seconda Divisone girone C, la situazione vedeva i biancazzurri quinti a quota 12 punti, mentre il Milazzo terz'ultimo con 5 soli punti, tre in più del Catanzaro, che ammettendo continui regolarmente la stagione, ha già un piede nelal fossa, ma di questo ne parliamo un'altra volta. Tornando al match tra Matera e Milazzo, allo stadio del "XXI Settembre" mister Cadregari che forse per la prima volta in questo campionato può contare su tutti gli elementi della rosa, decide di schierare dall'inizio Lorello tra i pali, Fedi, Malquori, Di Fusco e Calà in difesa, Provenzano, Logrieco e Stella a centrocampo, in avanti il trio Ancora- Giannone a supporto della punta centrale Del Sorbo. Solito modulo, solita impostazione del gioco, il Matera ha trovato la sua identità e giustamente mister Cadregari non può che confermarla e riproporla la domenica. Mister Venuto, del Milazzo, sa quanto difficile sia sfidare la squadra biancazzurra in casa e cerca di rispondere sopratutto attraverso la grinta e l'agonismo degli undici dai lui scelti, mancanti in vari titolari però. L'inizio vede comunque il Matera in avanti con lo stacco di testa di Del Sorbo verso la porta ospite, neutralizzato da Terraciano facilmente. Di qui è solo Milazzo che tra il 18' ed il 25' realizza due reti che stanano un già poco concentrato Matera, e destano sorpresa sia allo stadio che fuori. I biancazzurri cercano di tornare in partita subito e al 35' minuto si guadagnano con Cristiano Ancora, che alla fine del match risulterà il migliore del Matera, un calcio di rigore per atterramento dello stesso da parte di Maccarone. A tirare e realizzare il penalty è proprio Ancora che rimette la squadra di casa in carreggiata, con la prima frazione che termina poco dopo sul 1-2 in favore dei siciliani.
Nel secondo tempo ci si aspetta un Matera che attacchi a gogò, un Matera che strizzi il Milazzo e lo rivolti come un calzino nella sua metà campo, e invece ciò non accade come dovrebbe. Bravura degli avversari? Anche, ma comunque i biancazzurri sono sottotono in questo settimo turno e neanche l'ingresso di Alassanì al posto di Stella (con un modulo più spregiudicato ovviamente da parte del mister) dà la scossa di cui ha bisogno la squadra. La partita ha ben poco da raccontare, a parte gli ingressi di Lorini e Capolei, e al novantesimo si va negli spogliatoi sul 1-2 in favore del Milazzo.

Una sconfitta strana. Il Matera al gran completo, con giorni di allenamenti tranquilli nelle gambe, quindi senza grandi stress per impegni ravvicinati, si arrende ad un Milazzo molto modesto che fa la voce grossa al "XXI Settembre Franco Salerno" portandosi a casa tre punti d'oro. Questo match pare voglia dare una lezione ai biancazzurri: l'uso della testa. Il Matera che batte il Brindisi non è il medesimo che sullo stesso terreno soccombe al Milazzo, con tutto il rispetto parlando per i siciliani. La concentrazione e gli stimoli sono importantissimi, anzi determinanti, ci si è cullati evidentemente sugli elogi e i complimenti peraltro giusti di ciò che fino ad ora si è fatto, però contro il Milazzo la testa è rimasta negli spogliatoi, e il Matera ha lasciato fare per troppi minuti agli ospiti senza fare la voce del padrone davanti ai materani. In classifica non cambia niente, eravamo tranquilli e lo siamo anche ora, si sono leggermente allontanati i play-off ma non è questo ciò che ci interessa, l'importante è dalla trasferta di Campobasso la squadra torni ad avere la mentalità vincente e spensierata delle prime giornate, per non restare affascinato dalla sua stessa e decantata bellezza.

Il girone. Nel girone C della Seconda Divisione, analizziamo rapidamente i risultati di questo settimo turno. Iniziamo dal Melfi che nel'anticipo del 17 ottobre ha rifilato tre sberle ad un ambizioso Avellino, portandosi a quota 14 in classifica, in terza piazza. La cura Rastelli non procura ancora benefici al Brindisi che invece si arrende a Pomezia per 1-0, scivolando in sesta posizione il che non preclude niente, ma raccogliendo la terza sconfitta consecutiva. Laziali, invece, che con questa vittoria destano sorpresa e curiosità e raggiungono il Melfi a quota 14. Mugnano e Latina si confermano regine del girone, battendo rispettivamente Isola Liri e Fondi, entrambe in trasferta e procedendo a braccetto a quota 18 punti. Un +2 sul Trapani che comunque rispedisce il Lamezia oltre lo stretto dopo un 3-1 che conferma quanto sia in grado di disputare un bel campionato questa squadra, e di quanto sia invece alquanto balbettante la compagine calabrese, pur potendo contare su uomini di primo piano per la categoria. Nella seconda metà della classifica, due pareggi a chiudere questo settimo turno: lo 0-0 interno del Catanzaro con l'Aversa, e l'1-1 tra la Vibonese e il Campobasso, con i calabresi ancora incapaci di vincere tra le mura amiche.  



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi