home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.928.335 visualizzazioni ]
14/08/2008 19:00:00 - Articolo letto 5491 volte

In merito alle ultime notizie di stampa relative ai danni provocati dai cinghiali all’interno del Parco ha rilasciato la seguente dichiarazione

Media voti: In merito alle ultime notizie di stampa relative ai danni provocati dai cinghiali all’interno del Parco ha rilasciato la seguente dichiarazione - Voti: 0
Parco Murgia
di GIANNI CELLURA
Italia “Il problema del consistente aumento del numero dei cinghiali è tema di rilievo nazionale, in particolar modo nelle aree protette ove vige il divieto di caccia. L’assenza oramai conclamata di avversari del cinghiale, predatori e competitori, ha fatto si che il fenomeno si estendesse rapidamente provocando danni alle colture agricole, agli allevamenti e, non di rado, pericolo per l’incolumità fisica delle persone, senza sottacere sui danni all’equilibrio dell’ambiente naturale, animale e vegetale. In questi anni, poi, non va sottovalutato il ruolo svolto dagli Ambiti Territoriali di Caccia, organismi in cui siedono sia i rappresentanti delle associazioni agricole, ambientaliste e della caccia, che fino a qualche tempo fa hanno continuato a “ripopolare” le nostre zone attraverso massicce immissioni di suidi. Il Parco della Murgia Materana, come d’altronde la Provincia di Matera, non ha mai preso sottogamba il fenomeno. In questi anni l’Ente ha provveduto alla approvazione del “Regolamento per l’indennizzo dei danni da fauna selvatica omeoterma” grazie al quale è stato possibile risarcire i proprietari di fondi agricoli danneggiati. Bisogna sottolineare che fino allo scorso anno i rimborsi dei danni hanno riguardato piccole somme. Nel 2007, alle prime avvisaglie della proliferazione, è stato effettuato un monitoraggio-censimento della popolazione con la collaborazione della Provincia di Matera dal quale emergeva la possibilità che entro pochi anni il fenomeno potesse degenerare. Per questa ragione il Parco nello scorso mese di giugno ha approvato un proprio “Regolamento per la gestione della popolazione del cinghiale (sus scrofa) tramite cattura, abbattimento selettivo e girata” che, nelle more dell’adozione di uno specifico piano di gestione, prevede che abbia validità quello approvato dalla provincia di Matera e dall’INFS (Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica) riguardo le aree protette. Considerata la consistente entità dei danni provocati in questi ultimi mesi, nelle prossime settimane sarà data attuazione al regolamento inizialmente attraverso l’apposizione di recinti di cattura affinché esplichino la loro efficacia durante l’autunno. Qualora il fenomeno dovesse permanere ed eventualmente estendersi, il Parco porrà in essere le ulteriori forme di contenimento della specie previste dal regolamento”.

Matera, 14 agosto 2008



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi