home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.076.041 visualizzazioni ]
10/10/2010 13.39.52 - Articolo letto 4709 volte

Debiti fuori bilancio

Adriano Pedicini Adriano Pedicini
Media voti: Debiti fuori bilancio - Voti: 0
Rinviati dieci punti all'ordine del giorno riguardanti debiti
di ADRIANO PEDICINI
Matera Il consiglio comunale ha rinviato dieci punti all'ordine del giorno riguardanti debiti fuori bilancio, gran parte di questi, provenienti da sentenze di Tribunali. Ritengo fondamentale rappresentare in maniera semplice quello che riguarda questa complessa materia, perchè è fondamentale far sapere come vengono spesi i soldi del contribuente. In primo luogo si deve dire che la quasi totalità dei svariati milioni di euro provenienti dal contenzioso derivano da una dissennata azione amministrativa che dagli anni 80 ad oggi, ha creato un debito ed un contenzioso immenso, tracimato da tempo, per il quale il comune di Matera, oggi e per i prossimi anni, dovrà dar fondo alle sue risorse.
Il milione e mezzo di euro necessari al pagamento delle sole dieci delibere portate in consiglio ieri, verrà prelevato da un capitolo che si chiama avanzo di bilancio, che al momento è in attivo per oltre tre milioni di euro. Questo attivo proviene dal mancato utilizzo di tali capitali che potremmo definire economie, a dirla in breve risparmi, soldi che dovevano essere spesi e non sono stati spesi, per mancati interventi, o semplicemente messi da parte per pagare debiti.
Quei soldi, non verranno utilizzati per l'arredo urbano o per opere necessarie alla città, o ancora per interventi nel sociale, ma andranno a risarcire errori amministrativi che qualcuno ha commesso. Le responsabilità di tali errori non sono mai state, nè trovate, nè richieste.
Qualche mio collega in questi giorni ha lanciato un grido d'allarme per un possibile dissesto economico, penso comunque che non abbia individuato le cause di tale ipotesi, spero evitabile, ad ogni modo, sono convinto che se ciò avvenisse, un concreto contributo a questa tesi venga data dal contenzioso giudiziario.
Il cittadino deve sapere che con le tasse che paga una buona percentuale di queste è destinata a risarcire spese legali, pareri e contenziosi giudiziari. Difatti con una piccola manovra, del prossimo consiglio dove le 10 delibere verranno votate, si dimezzerà l'avanzo di bilancio, per pagare debiti fuori bilancio, con una alzata di mano le casse del comune si alleggeriranno di 1.500.000,00 di euro.
Non si parla di come si è giunti a tale situazione, sembra non interessare a nessuno ma è presto detto: bandi di gara sbagliati o equivoci, espropi fatti male, incarichi ed affidamenti allegri, scelte dirigenziali sconsiderate e via dicendo. Tutto ciò ha alimentato procedimenti civili negli ultimi trent'anni per i quali è complesso contare quelli persi, un bimbo dell'asilo, col suo pallottoliere, quelli a vantaggio dell'amministrazione comunale.
Si pensi che persino l'Amministrazione Provinciale vanta un credito di svariati milioni di euro nei confronti del Comune, a cascata poi con varie ditte della zona industriale o privati che accumulano la montagna del contenzioso milionario.
Si è in difficoltà persino con socità con le quali si hanno in piedi affidamenti di servizi per i quali si dovrebbero incassare crediti, ed invece si accumulano debiti.
Un discorso a parte merita il contenzioso amministrativo delle contravvenzioni al codice della strada, che si sappia, che per ogni ricorso accolto dal giudice di pace, il comune viene condannato al pagamento di circa 100,00 euro e sino ad oggi per la sola viale Italia le contravvenzioni cassate sono 5.000, a questo elementare conticino si aggiungano le spese di notifica e le spese delle apparecchiature. Le associazioni dei consumatori ed i loro avvocati, vantano crediti elevati nei confronti della casse comunali, grazie anche alla caparbietà di taluni che anzicchè ricorrere alla conciliazione hanno voluto affrontare il giudizio, ovviamente perdendo su ogni fronte.
Ho ascoltato con interesse, in Consiglio le considerazioni finali del Sindaco e mi ha fatto piacere apprendere che questi si definisca il primo vero sindaco della nostra città, che sente il peso del suo incarico e vi dedica 15 ore al giorno, forse non troverà molti validi collabboratori che seguiranno il suo tour lavorativo, ma in fondo di persone in gamba ce ne son tante, gli auguro di trovarle, ne ha bisogno.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi