home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 87.925.422 visualizzazioni ]
04/10/2010 14.50.09 - Articolo letto 5139 volte

BANDO PMI: STANZIATI 50 MILIONI DI EURO MA NON ANCORA INVESTITI.

Media voti: BANDO PMI: STANZIATI 50 MILIONI DI EURO MA NON ANCORA INVESTITI. - Voti: 0
Denuncia del Coordinamento Regionale degli Ordini dei Dottori Commercialisti e egli Esperti contabili
di GIANNI CELLURA
Matera Centinaia di aziende che 8 mesi fa avevano pianificato investimenti, oggi si ritrovano nella condizione di non poter più investire mentre altre sono in attesa di sapere se le loro domande, presentate a valere sul “Bando per la concessione di agevolazioni per lo sviluppo e l’innovazione delle PMI della Basilicata”, verranno accettate o meno.
 
E’ questa la condizione delle PMI denunciata dai tre Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Matera, Potenza e Melfi che il mese scorso hanno deciso di costituirsi in Coordinamento regionale.
 
Una vicenda complessa che è stata più volte posta all’attenzione della Regione, del mondo politico locale e dell’opinione pubblica, che ha avuto inizio a febbraio quando, a soli 8 giorni dall’apertura del Bando fissata per il 25 febbraio, i tre Ordine dei Dottori  Commercialisti e degli Esperti Contabili della regione, avevano segnalato al Dipartimento delle Attività Produttive gravi problemi nella fase di utilizzo del software di compilazione del modulo di domanda presente su una piattaforma del sito regionale www.basilicatanet.it, chiedendo una proroga dei termini di scadenza.
 
Oggi, a distanza di 7 mesi, gli Ordini tornano sulla questione mettendo in evidenza ciò chesta accadendo negli ultimi giorni durante i quali la società regionale Sviluppo Basilicata Spa, incaricata della gestione del bando, ha provveduto a comunicare alle Aziende i motivi ostativi alla ricevibilità delle domande di ammissione al Bando a cui, ai sensi dell’art. 10 bis della L. 7/8/1990 n. 241, è stata data la possibilità di presentare “osservazioni scritte, purché pertinenti all’oggetto del procedimento”, sottolineando  che “la presenza anche di un solo profilo di criticità determinerà il rigetto della domanda”.
Il tutto si è svolto nel mese di agosto u.s.
 
Nonostante il periodo feriale, sono giunte segnalazioni da parte di molti iscrittiai tre Ordini regionali circa il contenuto delle note ricevute che evidenziavanoproblematiche inerenti a mere questioni di carattere formale e non sostanziale che mai dovrebberopregiudicare l’ammissibilità ad una successiva fase di valutazione di merito dei progetti candidati dalle PMI lucane.
 
In seguito alla lettura delle note inviate da Sviluppo Basilicata Spa, i rappresentanti del Coordinamento regionale degli Ordini nel frattempo costituitosi, hanno chiesto un incontro urgente con le Istituzioni regionali che si è tenuto il 23 settembre a Potenza.
 
In quella sede  “sia la Regione Basilicata    -spiegano i coordinatori regionali-   che Sviluppo Basilicata Spa hanno mostrato segni di apertura e hanno accolto favorevolmente le nostre istanze pur in presenza di un bando <estremamente> formale. A questo punto ciò che ci preme sottolineare è che noi rappresentiamo le istanze delle Imprese assistite e dobbiamo dare delle risposte pronte e chiare. Chiediamo, quindi, che ci sia una maggiore sostanzialità nella valutazione delle pratiche il che significa, per esempio, nel caso di mancanza di semplice documentazione, che non si debba invalidare la domanda ma si proceda ad una richiesta di integrazioni. Si parla tanto di efficienza, di snellire la burocrazia, ma ci siamo trovati di fronte un sistema complesso e farraginoso che ha creato alle PMI lucane non pochi problemi. Adesso è il momento che la Regione venga incontro alle esigenze dei tanti imprenditori che aspettavano da tempo l’emanazione di questo bando. Ci aspettiamo delle risposte che auspichiamo vadano nella direzione di semplificare la procedura di valutazione formale e non penalizzare le imprese per motivi di ordine non sostanziale; noi ovviamente riteniamo che le imprese presteranno ogni attenzione all’attività svolta dagli Enti aditi e tuteleranno, in ogni opportuna sede, i propri diritti”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi