home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 91.561.954 visualizzazioni ]
23/09/2010 14.38.44 - Articolo letto 5637 volte

“Evitare il rischio di una Scanzano Due”

Scorie nucleari Scorie nucleari
Media voti: “Evitare il rischio di una Scanzano Due” - Voti: 0
Ad evidenziarlo è il vice presidente del Consiglio regionale, Antonio Autilio
di GIANNI CELLURA
Scanzano Jonico “Le notizie diffuse oggi secondo le quali la Sogin, tra le 52 aree con le caratteristiche per ospitare il sito per le scorie radioattive, avrebbe individuato un’area di confine tra Puglia e Basilicata, devono riaccendere l’attenzione delle istituzioni e dell’intera società lucana sul rischio, mai del tutto superato, di una “Scanzano Jonico due”. Ad evidenziarlo è il vice presidente del Consiglio regionale, Antonio Autilio (Idv).

“Lo stesso direttore per lo sviluppo sostenibile del ministero dell'Ambiente, Corrado Clini – dice ancora Autilio – mette in guardia per non ripetere quanto è accaduto a Scanzano Jonico per il sito del deposito unico di scorie nucleari anche se lo fa solo strumentalmente tanto per additare all’opinione pubblica il ‘caso’ e non certamente per sostenere un metodo concertativo con le istituzioni e le comunità locali che il Governo, del resto, ha già escluso. Tutto ciò mentre lo stesso Governo non è ancora in grado di nominare i cinque componenti del comitato esecutivo della Sogin e la società resta commissariata nelle persone di Francesco Mazzuca e del suo vice Giuseppe Nucci. A questo punto il primo passo da compiere è quello di raccogliere la sollecitazione venuta, nei mesi scorsi, dai Sindaci di alcuni comuni del Metapontino, di convocare il Tavolo della trasparenza, che ha istituzionalmente la funzione e la finalità di assicurare la vigilanza e l'informazione su tutte le attività svolte per la messa in sicurezza dei materiali radioattivi presenti nel sito della Trisaia di Rotondella ed in generale su ogni attività di rilievo nel settore della tutela della salute e dell'ambiente dal nucleare”.

“Il Tavolo della trasparenza - aggiunge Autilio - dovrà verificare lo stato di attuazione dei lavori sino ad oggi svolti dalla Sogin per Rotondella, la messa in sicurezza del sito, conoscere i programmi della medesima spa, il loro impatto, non solo sul sistema socio-economico, ma, soprattutto, sul sistema ambientale e della sicurezza delle popolazioni. Il ritorno al nucleare deciso dal Governo ed annunciato per il 2013 - conclude Autilio - non ci fa stare tranquilli sul rischio che si voglia fare marcia indietro sui programmi di smantellamento definitivo dei fusti di materiale radioattivo ancori custoditi nella Trisaia e sulla localizzazione, come riferiscono oggi fonti di informazione e di agenzie di stampa, di una centrale o/e del sito unico di deposito-trattamento delle scorie nucleari sul nostro territorio”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi