home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 87.204.831 visualizzazioni ]
07/08/2010 9.37.19 - Articolo letto 6051 volte

RISOLVERE LE EMERGENZE E RILANCIARE L’IMMAGINE TURISTICA DI MATERA

Ponte del primo maggio tra i rifiuti (foto martemix) Ponte del primo maggio tra i rifiuti (foto martemix)
rifiuti nei sassi (foto Martemix) rifiuti nei sassi (foto Martemix)
Media voti: RISOLVERE LE EMERGENZE E RILANCIARE L’IMMAGINE TURISTICA DI MATERA - Voti: 2
Tre i punti fondamentali individuati da due associazioni da affrontare in breve tempo oltre ad una campagna di promozione mirata e professionale
di GIOVANNI MARTEMUCCI
Matera Dopo l’inserimento dei Sassi di Matera nelle liste dei siti UNESCO, Patrimonio Mondiale dell’Umanità (1993), e il graduale recupero strutturale degli antichi rioni, la città sembrava avviata a diventare una metà stabile dei flussi turistici nazionali ed internazionali. E difatti sia gli arrivi che le presenze sono fino ad oggi progressivamente aumentati anche grazie allo straordinario effetto promozionale, dei tanti film girati (soprattutto The Passion del 2002). Ma l’immagine turistica di Matera anziché essere rafforzata, è invece pericolosamente minacciata da tre questioni macroscopiche.
La prima è un sevizio di nettezza urbana assai inefficace, persino nel centro storico che invece dovrebbe ricevere più cure e attenzioni, in virtù delle sue attrattive turistiche. 
Anzi proprio da quando è iniziato il servizio di raccolta differenziata, si sono moltiplicati a dismisura gli abbandoni incontrollati di rifiuti fuori dagli orari e dagli spazi stabiliti, tanto da formare scenari a dir poco indecorosi e pregiudizievoli per l’igiene pubblica. Addirittura nei vicoli e lungo le scalinate dei Sassi capita spesso di imbattersi in bottiglie di vetro, oltre alle immancabili erbacce ed il connesso pericolo di proliferazione di animali infestanti.  Alle frotte di turisti in visita purtroppo non sfuggono queste scene indecenti e il danno d’immagine relativo è inevitabile. Se solo ci fossero controlli sull’esecuzione del servizio di nettezza urbana e sanzioni ai cittadini incivili di queste situazioni non si parlerebbe neanche.
La seconda questione tuttora irrisolta, nonostante una recente lettera all’amm.ne comunale di Matera, riguarda la quasi totale mancanza di regolamentazione dell’intero centro storico quanto ad accesso veicolare, aggravata dalla carenza atavica di verifiche delle infrazioni sulle aree pedonali già esistenti. Come rimarcato in precedenti articoli, tale deregolamentazione compromette la vivibilità del cuore antico di Matera, che è poi il cardine della sua attrattiva turistica, e sottopone a gravi rischi l’incolumità dei pedoni. Ci auguriamo quindi che le misure regolamentatici (telecamere e varchi elettronici) vengano adottate il prima possibile.
Il terzo aspetto che va assolutamente risolto in modo definitivo riguarda i servizi minimi ai turisti.
Va stabilizzata l’apertura di punti di accoglienza ed assistenza informativa, a cominciare da quello presso la stazione centrale in p.zza Matteotti, da un anno inspiegabilmente chiuso, come spesso chiuso è l’info-point di via Ridola. Urge infatti orientare i turisti che arrivano sin dalla loro discesa dall’autobus, specie dopo che da circa un anno e mezzo l’APT non dispone più di uno sportello informativo su Matera.
Sempre in merito ai servizi turistici, siamo costretti a tornare sull’insufficienza dei bagni pubblici.
Non è ammissibile che ne siano tuttora aperti tre nella zona Sassi, e due soli nella zona del Piano (tutti comunque lontani dalla stazione degli autobus).
Per una città che aspira a divenire compiutamente turistica i punti citati in questo articolo non dovrebbero neanche essere oggetto di discussione, come sta accadendo a Matera da qualche tempo a questa parte.
E’ pertanto il caso di ricordare che per costruire e promuovere l’immagine di una città all’esterno occorrono anni, ma per screditarla bastano allentare la cura del decoro urbano e negare i servizi minimi ai visitatori.
 
Ass. B.R.I.O. Brillanti Realtà in Osservazione gruppo di Matera



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




Più fatti meno celebrazioni
Il 08/08/2010, Briomatera ha scritto :
Immaginieloquenti di una situazione di degrado assurdo e della scarsa considerazione effettiva in cui sono tenuti i nostri meravigliosi Sassi, come anche il resto del centro storico... più fatti e meno vuote etichette!

 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi