home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.814.405 visualizzazioni ]
23/07/2010 15.13.57 - Articolo letto 4986 volte

Stanchezza, indignazione, disgusto

Media voti: Stanchezza, indignazione, disgusto - Voti: 0
Sentimenti che stanno prendendo il sopravvento nella nostra città
di GIANNI CELLURA
Matera Stanchezza, indignazione, disgusto: questi sono oramai i sentimenti che prevalgono in quella società civile che ancora vuole credere nelle regole di una comunità democratica e che si sente profondamente insultata da quanto sta avvenendo nella crisi del Comune di Matera. Ma che cosa possiamo aggiungere? Ribadire la nostra estraneità a questo triste sistema partitico organizzato a clan? Auspicare dimissioni? Chiedere a coloro che pretendono di rappresentare all’interno di quel consesso la sinistra di riaffermare la ragioni di un’etica della sinistra e chiamarsi fuori da quel sistema? Si, possiamo ripetere tutte queste cose sperando che questi politici, tutti quanti responsabili di questa triste situazione, ritrovino la dignità di sapersi rappresentanti non di loro stessi, ma di una comunità, che in teoria merita di più (ma che li ha anche eletti, sapendo quali dinamiche clientelari loro rappresentassero).
C’è bisogno molto di più di tutto questo: non bastano più semplici dichiarazioni, alle quali comunque la cultura partitica rimane sorda, sempre fiduciosa in un raggiungimento di un’intesa per la spartizione delle poltrone.
Matera merita di più: meritiamo di più se siamo profondamente convinti di essere cittadini di uno stato la cui Costituzione sancisce la moralità delle regole democratiche, alla quale noi ribadiamo di credere, mentre questi politici non sanno neanche più cosa significhi.
Siamo quindi noi, cittadini, a dover cambiare nel riaffermare le regole con voce forte e consapevole, e richiamarci all’ordine nello scegliere degni rappresentanti o nello strenuo tentativo di ricordare a tutti i signori (e signore) della politica le regole di un vivere civile.
In questi giorni abbiamo visto il successo di un’iniziativa quale quella del referendum contro la privatizzazione dell’acqua, con 1.400.000 firme, raccolte grazie ad un movimento spontaneo, senza la partecipazione di partiti. A dimostrazione che i cittadini se vogliono, possono raggiungere grandi risultati e che questo è un esempio chiaro di democrazia partecipata. L’acqua è un bene comune: ma ancora di più è bene comune la amministrazione della cosa pubblica.
Lavoriamo perché questo bene torni ad essere nostro, perché Matera e la sua amministrazione ritrovino la decenza del rispetto delle regole minime di una convivenza democratica.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi