home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 83.162.360 visualizzazioni ]
26/12/2017 13:29:59 - Articolo letto 7934 volte

Porte aperte alla solidarietà in un noto ristorante materano

La famiglia Dileo La famiglia Dileo
Preparazione delle portate Preparazione delle portate
Alcuni antipasti Alcuni antipasti
Media voti: Porte aperte alla solidarietà in un noto ristorante materano - Voti: 0
Alla vigilia del Natale, è stato organizzato un pranzo per i più bisognosi
di GIANNI CELLURA
Matera Porte aperte alla solidarietà al ristorante pizzeria StandUp che alla vigiliia del Natale ha voluto donare un pranzo alle famiglie in difficoltà. L'idea è nata da Nicla Dileo che con la sua famiglia gestisce la pizzeria: "Un giorno ho pensato di voler fare qualcosa di più per la comunità offrendo un pranzo alle famiglie in difficoltà. Conosco il presidente del Banco delle Opere di Carità Eustachio Vizziello - ha raccontato Nicla - il quale essendo in contatto con i parroci della comunità materana ci ha aiutato a raccogliere le adesioni delle varie parrocchie. Abbiamo pensato di fare questo pranzo per rendere il Natale più felice per tutti" e così grazie all'impegno della famiglia Dileo (Nicla, il marito Michele, Antonio, Giuseppe e Anna Paola) e di don Michele Larocca ed Eustachio Vizziello è stato possibile offrire un momento conviviale a ben 50 persone bisognose, tra cui anche una famiglia di Betlemme che vive nella città dei Sassi da 6 anni, oltre che molte famiglie delle comunità materane e di Ferrandina e giovani migranti. "E'una bella iniziativa quella promossa da mia sorella - ha detto Giuseppe - visto il clima natalizio che rispecchia il calore della famiglia, questi eventi non dovrebbero avere carattere straordinario, invito gli altri imprenditori locali a seguire il nostro esempio. Possono farlo tutti, è un regalo che la mia famiglia ha voluto fare alla comunità ma anche a se stessa perchè è un incentivo morale". Certamente è un impegno non trascurabile organizzare un pranzo per 50 persone, la preparazione del quale ha impegnato la famiglia Dileo già dal giorno precedente, si sono infatti prodigati oltre che nell'allestimento della sala anche nella scelta di alimenti di qualità e nella creazione del menù completo, dall'antipasto alla frutta tenendo a mente le esigenze di intolleranze alimentari e le tradizioni culturali di ognuno - ndr ricordiamo che ad esempio la gente di religione islamica non mangia la carne di maiale. 
Verso le 13:30 circa, don Michele Larocca ha benedetto gli ospiti e pregato per i bisognosi, a seguire momenti di convivialità all'insegna della solidarietà e condivisione.
Il dato che emerge è il gran numero di famiglie materane che hanno bisogno di accoglienza e supporto, don Michele Larocca al riguardo ha detto "La nostra città soffre il male comune della mancanza di lavoro, molte famiglie non riescono ad arrivare a fine mese, si fanno moltissimi sacrifici, a questo poi si aggiunge un servizio che non arriva alle periferie esistenziali. Come Chiesa sono anni che ci siamo attivati nell'accoglienza di queste famiglie, in tutte le parrocchie è nato un centro caritas parrocchiale, anche la caritas diocesana si adopera nel servizio di accoglienza, due parrocchie, quella del rione di Piccianello e di San Rocco si adoperano nella gestione della mensa diurna,  la chiesa da sola non ce la può fare e c'è sempre di più un'urgenza e un impegno per il risveglio di coscienze, molto si sta facendo ma rispetto al tanto è molto poco. Di fondo c'è un senso di solidarietà che a Matera funziona bene, i segni poi sono visibili, la solidarietà c'è ma parte sempre dalle persone che si lasciano toccare da questi sentimenti, c'è poi anche un senso di egoismo che appartiene un po' alla povertà interiore, auspichiamo che questi valori possano passare sempre di più e meglio, sono tantissime le famiglie che oggi hanno bisogno di essere accolte. Prima di pensare di fare il missionario all'estero dobbiamo impegnarci a casa, chi volesse aiutare, può contattare qualsiasi parrocchia, comunità cristiana e magari bussare alle istituzioni per fare ponte, ci sono mense, centri di ascolto, centri di distribuzione di viveri e di vestiario".










Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi