home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.015.166 visualizzazioni ]
19/05/2016 13:18:47 - Articolo letto 1298 volte

Discarica La Martella, audizioni in consiglio regionale

Discarica di La Martella - Matera (foto Gianni Cellura) Discarica di La Martella - Matera (foto Gianni Cellura)
Media voti: Discarica La Martella, audizioni in consiglio regionale - Voti: 0
Zoccali: "Situazione gravissima, è possibile trasferire 250 tonnellate alla settimana all’impianto Fenice di San Nicola di Melfi su un totale di circa 400"
Matera I tecnici incaricati dal Comune di Matera, insieme ai tecnici dell’Arpab, eseguiranno fra qualche giorno nuove analisi “in contraddittorio” nell’area circostante alla discarica di La Martella, dopo che in un piezometro all'esterno dell’impianto, a monte dell’area industriale, era stata in precedenza riscontrata dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente la presenza di mercurio oltre i limiti consentiti. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente del Comune di Matera, Stefano Zoccali, che è stato ascoltato oggi dalla terza Commissione del Consiglio regionale.
 
Prima di lui Giuseppe Mancinelli, dell’Ufficio Prevenzione e controllo ambientale della Regione Basilicata, ha ricostruito brevemente la situazione che si è venuta a verificare dopo che, proprio a seguito del superamento dei limiti rilevato in alcuni piezometri dall’Arpab, l’Asm ha chiesto al Comune di emettere un’ordinanza per inibire l’utilizzo delle acque di falda. Nella successiva Conferenza di servizi il Comune ha presentato ulteriori studi ed è emersa la necessità di continuare le indagini sulle acque sotterranee con il censimento di pozzi nell'area di un chilometro intorno all’impianto.
 
Zoccali ha chiarito che nelle settimane scorse un laboratorio certificato, su richiesta del Comune, ha ripetuto tutte le analisi che riguardano i piezometri della discarica, riscontrando l’assenza di tracce di mercurio. Il Comune di Matera non ha inoltre riscontrato la presenza di falde acquifere sottostanti, mentre sono state censite 22 cisterne a quattro metri di profondità. Tutta la documentazione è stata trasmessa agli organi competenti.
 
Quanto allo smaltimento dei rifiuti, Zoccali (che ha risposto alle domande di Lacorazza, Santarsiero, Romaniello, Rosa e Bradascio) ha parlato di “situazione gravissima”, spiegando che solo da ieri è possibile trasferire 250 tonnellate alla settimana all’impianto Fenice di San Nicola di Melfi su un totale di circa 400 tonnellate alla settimana prodotte dalla città di Matera, mentre la restante parte di rifiuti viene provvisoriamente stoccata in un’area idonea nella discarica di La Martella dove attualmente sono raccolte circa 4.000 tonnellate di rifiuti.
 
Il presidente dell’associazione Ambiente e Legalità Pio Abiusi ha duramente contestato la scelta di continuare a conferire l'immondizia alla discarica di La Martella, a suo avviso contraria a quanto prevede l'ordinanza del presidente della Regione. Ha inoltre affermato che nella stessa discarica vi sono settori non autorizzati.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi