home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.020.237 visualizzazioni ]
07/12/2015 18:41:28 - Articolo letto 1853 volte

PONTE IMMACOLATA, + 25 % ITALIANI IN AGRITURISMO

Gruppo folkloristico Gruppo folkloristico
Media voti: PONTE IMMACOLATA, + 25 % ITALIANI IN AGRITURISMO - Voti: 0
COMPLICE IL BEL TEMPO E LE METE PIU’ VICINE E SICURE
Basilicata Con un aumento record del 25% è l’agriturismo a fare registrare l’incremento maggiore delle presenze tra gli italiani che hanno scelto di andare di andare in vacanza per il ponte Immacolata, per effetto del bel tempo ma anche delle preoccupazioni che hanno cambiato i programmi degli italiani, diretti verso mete più vicine e sicure.
E’ quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che a privilegiare il relax in campagna è stato il taglio dei viaggi all’estero, scelti solo dal 2,1 per cento dei 6,1 milioni di italiani in viaggio per il Ponte dell’Immacolata, secondo Federalberghi. Sono molti infatti gli italiani a cogliere l’occasione per trascorrere un lungo ponte di vacanza grazie alla felice collocazione della festività privilegiando più del passato montagna, campagne e centri minori rispetto alle grandi città.
Il successo della vacanza in agriturismo (pari al doppio di quello delle altre destinazioni, +12,9%) è un ottimo banco di prova per le imminenti festività natalizie. Gli italiani hanno scelto l’agriturismo per l’opportunità di conciliare la buona tavola con la possibilità di stare all’aria aperta con il clima favorevole, avvalendosi anche delle comodità e dei servizi offerti, per i programmi ricreativi, i corsi di formazione, le attività culturali.
Quasi sei italiani su dieci frequenteranno inoltre i tradizionali mercatini di Natale, che si moltiplicano nelle piazze italiane con il ponte dell’Immacolata, e che offrono opportunità di acquistare regali per se stessi e per gli altri. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè dalla quale si evidenzia che per le festività 2015 si registra un taglio dei lunghi viaggi a favore anche di brevi spostamenti ma anche un cambiamento nel budget per le spese e dei luoghi di acquisto. 
La paura degli attentati terroristici contagia poco lo shopping natalizio con appena il 18% degli italiani che modificano le priorità nelle spese ma scelgono anche con più attenzione i luoghi dove trascorrere il tempo libero o effettuare gli acquisti per i regali. Il budget del periodo di Natale/Capodanno quest’anno sarà destinato per il 34 per cento all’acquisto di cibo e bevande che rappresenta di gran lunga la prima voce di spesa, per il 23 per cento all’acquisto di regali, per il 17 per cento all’abbigliamento, per il 15 per cento ai divertimenti e agli svaghi e solo per l’11 per cento a viaggi e vacanze.
Secondo il Presidente Regionale di Terranostra Basilicata Gennaro Mecca “E’ questa una tendenza che favorisce gli agriturismi ed i mercatini, una opportunità per unire il relax con la possibilità di fare acquisti con curiosità e novità ad originalità garantita, per sfuggire alle solite offerte standardizzate”.
Anche le scelte dei luoghi dello shopping sono peraltro influenzate dai i recenti fatti di cronaca e sono 3,8 milioni gli italiani che cercheranno di evitare i centri commerciali mentre 2,9 milioni rinunciano alla tradizionali passeggiate lungo le vie dei centri storici e infine in circa 900mila per uscire meno da casa fanno addirittura scorte degli alimentari necessari per preparare i pranzi ed i cenoni di Natale. A contrario si registra una positiva tendenza a fare gli acquisti da casa via internet, che è utilizzato molto anche per avere suggerimenti e fare raffronti.
La spinta verso spese utili premia infatti l’agriturismo e con esso l’enogastronomia, anche per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola” conclude Mecca. “La migliore garanzia sull’originalità dei prodotti alimentari in degustazione nelle strutture ricettive o in vendita nei mercati è quella della presenza personale del produttore agricolo, che può offrire informazioni diretta sul luogo di produzione e sui metodi utilizzati”.
In Basilicata oltre un centinaio di Punti vendita di Campagna Amica sparsi sul territorio, tanti gli agriturismi Terranostra che vendono anche direttamente il proprio prodotto, e diversi i mercati contadini.
Il mercato settimanale a Potenza si tiene ogni martedì, presso il Parco Baden Powell (Rione Risorgimento), dalle ore 8:30 alle ore 14:00.
Il mercato settimanale di Matera si tiene come sempre ogni sabato, dalle ore 8:30 alle ore 14:00, in Piazza Firrao.
I  mercati quindicinali di Potenza sono invece effettuati a sabati alterni, sulle due piazze del centro storico e di Via Mazzini, sovrastante l’atrio delle scale mobili di Via Armellini – Centro Storico, dalle ore 8:30 alle ore 14:00.
Tutte le informazioni sui siti www.campagnamica.it, www.terranostra.it, o scaricando le app iTerranostra e Farmersforyou.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi