home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.558.263 visualizzazioni ]
18/07/2015 17:22:08 - Articolo letto 3271 volte

Matera, consiglio comunale: Bagarre su legittimità della nuova giunta

Terzo consiglio comunale, Raffaello De Ruggieri e Angelo Tortorelli (foto SassiLand) Terzo consiglio comunale, Raffaello De Ruggieri e Angelo Tortorelli (foto SassiLand)
Media voti: Matera, consiglio comunale: Bagarre su legittimità della nuova giunta - Voti: 0
La composizione formata dai 9 assessori al centro della polemica, spendig review e assenza della firma di Schiuma
di GIANNI CELLURA
Matera Bagarre questa mattina nell'auditorium del Conservatorio Duni di Matera, maggioranza contro minoranza riguardo alla nomina della nuova giunta e sulla scelta dell'auditorium come sede del consiglio comunale. Il Consiglio che è iniziato con circa 35 minuti di ritardo rispetto all'orario stabilito ha avuto un avvio "soft" rispetto a come si è concluso, tra polemiche e interventi quasi sovrapposti innescati dal capogruppo del PD Adduce che ha messo in discussione la legittimità della nuova giunta De Ruggieri.
Al centro della questione, l'assenza di Giovanni Schiuma che nominato assessore dal neo sindaco ed assente per motivi di lavoro dalla città dei Sassi non ha potuto apporre la firma all'atto che decreta la nuova giunta. L'atto in merito è stato firmato dal sindaco e da 8 dei 9 assessori e comunicato all'intero consiglio comunale durante l'inizio seduta.
Tutto è sorto quando De Ruggieri ha letto pubblicamente una e-mail inviata da Schiuma nel quale il quasi assessore alla pianificazione strategica ha ringraziato ed accettato la nomina scusandosi per l'assenza dovuta a motivi di lavoro che lo hanno costretto a una permanenza a Singapore che terminerà a giorni. Subito dopo la lettura Adduce ha sollevato la questione della conseguente mancanza della firma di Schiuma sull'atto formale di nomina. Secondo l'ex sindaco la nuova giunta è illegittima in quanto la mancanza della firma dovrebbe annullare l'intero atto. In contrapposizione, la mail di Schiuma inviata da posta certificata; la posta certificata dovrebbe garantire l'effettiva autenticità della provenienza della lettera ma non essendo contemplata tale forma di conferma per accettazione della nomina nello statuto del consiglio potrebbe effettivamente non essere ritenuta valida al fine dell'ufficializzazione. Il punto è, la nuova giunta è illegittima o soltanto ufficializzata nel numero di 8 assessori invece che di 9? Certamente è un cavillo burocratico che secondo il sindaco De Ruggieri si poteva evitare di sollevare e deporrebbe male nel momento in cui più volte la minoranza si è pronunciata collaborativa per il prosieguo delle attività, ma nel regolamento del consiglio comunale e nello statuto non è presente una specifica voce che invalidi l'intera giunta comunale se nell'atto di nomina manca una sola firma. Lo statuto del Comune di Matera riporta: "Le attribuzioni dei singoli Assessori sono contenute nell'atto di nomina comunicato dal Sindaco al Consiglio Comunale, così come delle eventuali modificazioni viene sempre data comunicazione al Consiglio medesimo."  Dunque, data l'irregolarità, la nomina è invalidata dal non aver fatto presente al Consiglio che le firme sono 8 invece di 9? E' da vedere, una cosa è però certa, nello statuto si parla anche delle tempistiche, infatti: "Il sindaco nomina i componenti della Giunta, tra i quali un Vice Sindaco e ne dà comunicazione al Consiglio nella prima seduta successiva alle elezioni;", quindi se è necessario seguire alla lettera lo Statuto, tutti i consigli comunali a questo punto non sono validi dato il ritardo di De Ruggieri a formare la nuova giunta? Domande che dovrebbero avere una risposta al prossimo consiglio comunale che si terrà il 27 luglio alle 17:30.
Lo stesso consiglio comunale di oggi aveva ufficializzato la surroga di Antonicelli, divenuta assessore con il consigliere comunale Angelo Raffaele Cotugno, approvata all'unanimità. Alla richiesta del consigliere Vizziello di aggiornare la seduta a prossima data, i voti favorevoli sono stati 21, opposizione contraria, incluso Antonio Materdomini che avrebbe preferito passare all'ODG successivo invece che rinviare la seduta.

G.C.

Nota di Salvatore Adduce, capogruppo PD in Consiglio Comunale:
"Siamo di fronte ad un fatto gravissimo. Dopo l’osservazione da parte della consigliera Nunzia Antezza, del Pd, che ha rilevato la mancanza di un atto di Giunta che desse conto di aver avuto contezza della relazione programmatica come prevede lo Statuto, il sindaco ha dovuto ammettere che l’atto non c’era ed ha letto una mail del prof. Giovanni Schiuma, unico assessore assente in aula, che si diceva dispiaciuto per non aver potuto presenziare alla seduta del consiglio comunale perché in Thailandia.
A quel punto De Ruggieri  ha chiesto il rinvio della trattazione del punto all’odg riguardante la presentazione delle linee programmatiche. Pertanto ho chiesto al Sindaco se il prof. Schiuma avesse sottoscritto unitamente agli altri assessori ed al sindaco l’accettazione della nomina. Questo perchè  in mancanza della firma l’intero atto è da ritenersi inesistente. Il sindaco ha dovuto ammettere che effettivamente Schiuma non ha mai potuto firmare l’accettazione in quanto all’estero. Dunque la giunta non esiste, non è mai stata costituita formalmente, il decreto non è mai stato pubblicato, gli otto assessori che stamattina sedevano negli scranni del consiglio comunale non erano legittimati a stare lì, il sig. Angelo Cotugno non poteva sostituire la dott.ssa Antonicelli che allo stato degli atti risulta ancora consigliere comunale in quanto non è stata mai nominata assessore.
Non ci sono parole per esprimere il nostro disappunto per questo pasticcio. La sciatteria, la superficialità con cui si sta muovendo la nuova amministrazione è allucinante.
Matera Capitale Europea della Cultura merita rispetto anche sul terreno degli atti formali. L’impressione è che il sindaco sia in balia delle onde persino per atti di ordinaria amministrazione.
Di questi errori madornali il sindaco deve rendere subito conto. E non è con la fuga dal Consiglio comunale orchestrata dal Presidente, Angelo Tortorelli, che invitiamo a comportamenti rispettosi e meno “precipitosi” , che si risolvono questi problemi.
Chiederemo l’intervento del prefetto di Matera e l’immediata urgente convocazione del Consiglio Comunale perché il sindaco riferisca sulla situazione."

Nota del Comune di Matera:

Il Consiglio comunale di Matera, nella seduta odierna, ha ratificato la sostituzione del consigliere comunale Marilena Antonicelli, nominato assessore, con il primo dei non eletti della lista Matera Capitale, Angelo Cotugno. Subito dopo il sindaco, Raffaello De Ruggieri, ha presentato la giunta con le rispettive deleghe.
"Oggi - ha detto de Ruggieri - dobbiamo affrontare un difficile percorso per far diventare Matera una città europea. Per questo ho voluto formare una giunta fatta di persone competenti e sicuramente capaci di gestire la straordinarietà di una città straordinaria. Dobbiamo sfuggire alla logica del passato perchè il tempo è denaro e ci serve per affrontare e risolvere i problemi della comunità. Ho composto una giunta fatta da nove persone perchè se questa città vuole abbracciare il mondo occorre che il Governo di Matera abbia braccia lunghe. La dialettica in Consiglio comunale è auspicabile, ma deve essere supportata sui livelli dell'arricchimento e non della contestazione. L'auspicio è che nel Parlamento di Matera vengano offerte soluzioni per risolvere i problemi della città. Noi siamo i portatori di un civismo politico che ha determinato nella comunità un senso di speranza e di fiducia per il futuro. La passione è nel mio dna e con essa lavorerò per svolgere un ruolo di pacificatore in Consiglio comunale sapendo che troveremo tempo e modi per coinvolgere tutti nel cammino lungo questo grande progetto verso il 2019".
Dopo la presentazione della Giunta de Ruggieri ha letto un messaggio di posta elettronica dell'unico assessore assente, Giovanni Schiuma, all'estero per impegni universitari precedentemente assunti, con il quale rende noto di accettare con entusiasmo la nomina nella giunta comunale di Matera.
Vista l'assenza il consigliere comunale, Saverio Vizziello, ha chiesto un aggiornamento della seduta che è poi stato approvato a maggioranza. L'opposizione ha votato contro. 

BRUTTA PARTENZA PER LA GIUNTA TARGATA DE RUGGIERI: AUMENTO DEI COSTI DELLA POLITICA CON  FALSA PARTENZA
Nota di Nicola Trombetta e Angelo Montemurro di lista "Insieme"

Si è avviata nel peggiore dei modi la prima  giunta comunale targata De Ruggieri. Nel luogo simbolo che fu del “buon governo” cittadino, il Palazzo del Sedile oggi Auditorium Comunale, è andata in scena un atto che non ci è piaciuto e soprattutto ci preoccupa nell’interesse della collettività . A distanza di più di un mese dalla proclamazione del Sindaco De Ruggieri  la città non ha ancora una giunta comunale in grado di svolgere il proprio ruolo. L’assenza di un governo cittadino pone in una condizione di immobilità l’azione di contrasto quotidiano ai numerosi problemi e al contempo nega un attività di attuazione del programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, che pure rivendica un attività quotidiana. L’altro aspetto non meno preoccupante è l’incremento a 9 dei componenti la Giunta Comunale. Sarebbe stato opportuno mantenere a 8 il numero degli assessori, così come accaduto nella scorsa legislatura, o addirittura ridurre a meno di 7 questa presenza, così come annunciato dal Sindaco De Ruggieri in campagna elettorale, per soddisfare i criteri di sobrietà e celerità amministrativa. L’eccesivo frazionamento delle deleghe e l’aumento del potere decisionale non offre infatti la possibilità di snellire e di rendere celere in alcun modo l’azione amministrativa e di governo della città. Sappiamo bene che questo è il risultato del tentativo, nemmeno del tutto riuscito, attuato dal Sindaco De Ruggieri di tenere coesa la sua maggioranza. Questo comportamento ci lascia, inoltre, pensare ad un forte condizionamento da parte dei tanti gruppi che hanno sostenuto la candidatura di De Ruggieri e che attenua molto l’autonomia decisionale dello stesso, contravvenendo a quanto annunciato in campagna elettorale. La nostra posizione non pregiudizievole a prescindere rispetto all’azione della maggioranza, anche per tutelare il prezioso e duro lavoro posto in atto negli anni scorsi culminato nel riconoscimento alla Città del titolo di Capitale Europea della Cultura 2019, non ci ha permesso in questo caso di sottacere rispetto a quanto accaduto in Consiglio Comunale nell’interesse della comunità e dell’intera assise comunale.




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi