home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.009.996 visualizzazioni ]
09/06/2015 21:26:50 - Articolo letto 1514 volte

Braia: “L’agriturismo e il turismo rurale punti basilari del mio programma”

Luca Braia Luca Braia
Media voti: Braia: “L’agriturismo e il turismo rurale punti basilari del mio programma” - Voti: 0
"elementi di grande potenzialità e pertanto avrà la massima attenzione nelle politiche dipartimentali"
Basilicata Revisione della normativa sugli agriturismi, attuazione di un ampio programma di educazione alimentare nelle scuole lucane e potenziamento del turismo rurale a Matera in vista del 2019.
Sono stati questi i punti basilari della relazione tenuta stamani in Consiglio regionale dal neo assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia, al suo esordio nella nuova veste di responsabile della politica agricola regionale.
L’assessore ha anzitutto fatto presente come gli Uffici dipartimentali abbiamo recentemente svolto un’azione tesa al riordino del comparto agrituristico riattivando, tra l’altro, l’apposita commissione regionale.  “I 130 agriturismi che oggi fanno parte dell’Albo lucano – ha evidenziato Braia- sono in piena regola con quanto previsto dalla legge regionale e nel quadro della normativa nazionale. Atteso che il comparto in Basilicata è cresciuto sotto l’aspetto qualitativo e porta un importante valore aggiunto sotto l’aspetto economico alle aziende agricole che lo praticano adesso intendiamo effettuare un ulteriore considerevole rilancio. Tutto ciò dovrà essere fatto anzitutto ammodernando la legge regionale che risale al 2007. L’agriturismo infatti- ha aggiunto- presenta elementi di grande potenzialità e pertanto avrà la massima attenzione nelle politiche dipartimentali. Le aziende agrituristiche dovranno basarsi  unicamente sull’utilizzo delle produzioni aziendali o derivanti dal territorio di appartenenza e, dove sarà possibile, certificate, in grado di conferire all’azienda  un importante ruolo di commercializzazione dei prodotti locali oltre che di promozione del territorio. In questa ottica – ha rilevato l’assessore Braia- si inseriranno anche le azioni del nuovo Programma di sviluppo rurale 2014-2020 che saranno tese a migliorare la qualità e la quantità dei servizi offerti a favorire il rinnovamento generazionale, alla diffusione delle aziende agrituristiche e polifunzionali sul territorio, a incentivare l’imprenditoria femminile, a favorire l’associazionismo, oltre che migliorare le conoscenze degli operatori nel settore.  Nel suo intervento Braia si è soffermato anche sulla necessità di rilanciare la collaborazione con le scuole per la divulgazione dell’educazione ai consumi alimentari per i ragazzi. “La scuola – ha asserito- è l'agenzia formativa privilegiata per un'azione informativa sull'educazione alimentare ecco perché Istituzioni,  mondo scolastico e fattorie didattiche devono collaborare nel settore per far prendere coscienza ai giovani dell’importanza dell’alimentazione. Il programma regionale di educazione alimentare dovrà essere fondato sui nessi che collegano  l’agricoltura, l’ambiente, l’alimentazione e la salute anche portando sul posto gli studenti in modo che abbiano piena consapevolezza dell’ identità, delle tradizioni alimentari e delle colture che appartengono al nostro territorio”. Infine, l’assessore ha sottolineato la necessità di ampliare il turismo rurale e la sua accoglienza. In proposito si è riferito a Matera Capitale europea della Cultura 2019, “Ma l’esempio – ha fatto presente- potrebbe estendersi anche ad altre realtà rurali. Matera –ha continuato Braia- prima che Capitale della cultura è stata la Capitale del mondo contadino e ha un patrimonio rurale immenso. In proposito voglio ricordare che ha l’agro più esteso in Basilicata. Per questo e anche per contribuire a decongestionare il centro storico visto che il turismo dovrebbe crescere dai quasi 200 mila turisti di quest’anno ai 600 mila previsti nel 2019, dovremo animare ulteriormente il territorio realizzando un turismo rurale maggiormente ricettivo che valorizzi accanto alla città anche le produzioni enogastronomiche, il paesaggio rurale, gli aspetti ambientali e la biodiversità, ampiamente presente nell’agro materano”.
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi