home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 77.178.254 visualizzazioni ]
01/12/2014 13.33.42 - Articolo letto 17714 volte

Matera: Due minori vittime di estorsori. Arrestati Luigi Montemurro e Giuseppe Barreca

Gli arrestati Luigi Montemurro e Giuseppe Barreca Gli arrestati Luigi Montemurro e Giuseppe Barreca
Maria Concetta Piccitto e Luisa Fasano Maria Concetta Piccitto e Luisa Fasano
Media voti: Matera: Due minori vittime di estorsori. Arrestati Luigi Montemurro e Giuseppe Barreca - Voti: 5
Si teme il coinvolgimento di altri ragazzini
Matera Presenza a tutto campo della Polizia di Stato sul territorio materano. Questa volta in soccorso di due ragazzini delle scuole medie, vittime di ricatto per avere soldi .
Un pregiudicato di Santeramo, Luigi Montemurro, di 48 anni, residente a Matera, servendosi di un altro minorenne, aveva avvicinato due ragazzini facendoli   ritrarre in foto, sotto minaccia, mentre fumavano uno spinello. Dopo la pressione psicologica e anche le botte da parte dello stesso minore, il ricatto: o ci porti del denaro o tua madre avrà questa foto. Spaventato dalle conseguenze, uno dei ragazzini si era visto costretto a rubare da casa   un cofanetto contenente dei monili di famiglia che, dati al suo aguzzino, erano fruttati circa 800 euro al compro oro, dove erano stati cambiati fornendo un regolare documento di riconoscimento, cosa che ha permesso alla polizia poi di identificare l’estorsore.
Quando la mamma del ragazzino si è accorta dell’ammanco, ha capito al volo la situazione: il minore ha confessato subito e la mamma ha sporto denuncia in questura. Fortunatamente si era nel limite dei dieci giorni, che per legge obbliga i compro oro a   conservare i monili senza fonderli, permettendo il riconoscimento degli oggetti da parte dei proprietari, e quindi a far emergere il responsabile dell’estorsione.
Ma ad aggravare il quadro è stato l’irrompere nel desolante panorama già delineato, di un noto pregiudicato residente a Matera,  Giuseppe Barreca, di 55 anni, entrato in scena con lo scopo preciso di  spaventare il ragazzo, fermandolo sotto casa e intimandogli di non dire più nulla, neanche alla mamma. Le minacce perpetrate pure davanti la scuola, avevano cosi spaventato il ragazzino e un suo amichetto testimone di tutto, da indurli a non   andare più a scuola ,  fino al giorno in cui il minore , tornato  a lezione, e visto il Barreca fuori l’istituto, si era rifugiato dalla preside chiedendo aiuto.
Una situazione non più sostenibile, che ha fatto scattare delle immediate indagini da parte degli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Matera, che hanno permesso alla magistratura di emettere due ordinanze di custodia cautelare presso i domiciliari nei confronti dei due   pregiudicati attuate questa mattina, una con l’accusa di estorsione e violenza privata, l’altra per violenza privata e favoreggiamento all’estorsione, mentre rimane al vaglio la posizione del minorenne complice.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




che tristezza!
Il 01/12/2014, Rastamamma ha scritto :
Ma è possibile che siamo a questi livelli?

 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati