home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.540.777 visualizzazioni ]
13/10/2014 14.32.28 - Articolo letto 2528 volte

LA PROVINCIA DI MATERA RESTA UN FEUDO PD

Una fase dello spoglio di stanotte (foto internet) Una fase dello spoglio di stanotte (foto internet)
Media voti: LA PROVINCIA DI MATERA RESTA UN FEUDO PD - Voti: 0
Il sindaco di Grottole, Francesco De Giacomo, è il nuovo presidente. Anche l’assemblea, emersa dalle consultazioni “interne” degli eletti nei Comuni, sarà pressoché un monocolore.
di ANTONIO GRASSO
Matera e provincia La Provincia di Matera - come ente di secondo livello, in base a quanto stabilito dal Ddl 1.542, il cosiddetto “Ddl Delrio” (dal nome del ministro per gli Affari e le Autonomie regionali, Graziano Delrio ndr) – resta un feudo del centrosinistra. Del Partito democratico, in particolare. Sarà quasi un monocolore, infatti, l’assemblea che per due anni siederà fra i banchi del Palazzo di via Ridola. Ben 7 su 10 complessivi i seggi ottenuti dalla lista dem alle consultazioni “interne” di ieri (si votava dalle 8 alle 20 ndr). Interne - nella fattispecie - al ceto politico dei partiti, dal momento che con le nuove normative i cittadini non avevano (e non hanno) diritto di voto. Ad esprimersi, al loro posto, i sindaci e consiglieri eletti nei Comuni dell’ambito provinciale, essendo – per l’appunto - consultazioni di secondo grado e non elezioni dirette. Non solo. Il voto di ogni singolo eletto era “commisurato” alle dimensioni del Comune di appartenenza e ripartito per fasce (5 in tutto). La “fascia A” racchiudeva i centri sotto i 3.000 abitanti e il voto “ponderato” corrispondeva a 71. Per la “fascia B” (comuni dai 3.001 ai 5.000 abitanti ndr), invece, ogni singolo voto equivaleva a 188 “ponderati”. In palio per la “fascia C” (comuni dai 5.001 ai 10.000 abitanti ndr) 232 “ponderati” a voto. E ancora. Per la “D” (comuni dai 10.001 ai 30.000 abitanti ndr) un voto corrispondeva a 431 “ponderati”. Infine, per la “fascia E” (comuni dai 30.001 ai 100.000 abitanti ndr) 736 “ponderati” pari a un voto. Con questi criteri, a spoglio concluso, i più suffragati fra i candidati consiglieri sono risultati nell’ordine di consensi: Rossana Florio (l’unica di Centro democratico inserita nella lista Pd ndr), consigliere comunale di Pisticci con 8.861 voti ponderati; Filomena Bucello (lista Pd - area Chiurazzi) assessore comunale di Nova Siri con 7.334 voti ponderati; Carmine Alba (lista Pd – area Bubbico) consigliere comunale di Matera con 7.017 voti ponderati; Antonio Colaiacovo (lista Pd – area Antezza), consigliere comunale di Aliano con 6.592 voti ponderati; Anna Maria Amenta (lista Pd – area Bubbico), consigliere provinciale uscente di Irsina con 6.459 voti ponderati; Franco Auletta (lista Pd – area Pittella), sindaco di Garaguso con 5.732 voti ponderati e, infine, Andrea Badursi (lista Pd – area Antezza), consigliere comunale di Pisticci con 5.225 voti ponderati. Delle altre 3 liste in lizza 3 i consiglieri scattati. Due, entrambi di Forza Italia , per la lista “Nuova Provincia”: Gianluca Modarelli, consigliere comunale di Policoro con 4.362 voti ponderati e Francesco Sanseverino, sindaco di Grassano con 3.854 voti ponderati. Mentre, per la lista “Fronte Comune” l’unico seggio è andato a Giuseppe Ferrara, consigliere comunale di Policoro con 4.626 voti ponderati. Nessun eletto per la lista “Progresso per la Provincia” che in includeva rappresentati di Sel, Idv e Socialisti. Nello scontro al vertice – invece - il sindaco di Grottole,  Francesco De Giacomo (Pd) ha distanziato di parecchio l’avversario, Antonio Stigliani, consigliere provinciale uscente di Forza Italia: 56.701 contro 33.165 voti ponderati. Dunque è il democratico De Giacomo il nuovo presidente della Provincia di Matera. Almeno per un anno e mezzo, quando cesserà il suo mandato da sindaco di Grottole. Poi si vedrà. Intanto a livello di competenze nulla cambia. Le funzioni delle “nuove” assemblee provinciali, infatti, saranno essenzialmente di pianificazione in settori come l’edilizia scolastica, la viabilità, ecc. Cioè le stesse già di competenza delle “vecchie” Province. Come prima, peggio di prima, insomma. Altro che abolizione annunciata da Renzi.  
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi