home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.093.702 visualizzazioni ]
10/10/2014 12.50.48 - Articolo letto 1346 volte

CARO RIFIUTI PER I PAESI DELLA COLLINA MATERANA

Discarica di La Martella - Matera (foto SassiLand) Discarica di La Martella - Matera (foto SassiLand)
Media voti: CARO RIFIUTI PER I PAESI DELLA COLLINA MATERANA - Voti: 0
Aumentano i costi di gestione del servizio di raccolta e smaltimento dopo la semi-chiusura della discarica di Salandra. Comuni del comprensorio costretti a conferire a Pisticci.
di ANTONIO GRASSO
Matera e provincia Caro rifiuti per i comuni della Collina materana. Per effetto della semi-chiusura della discarica di Salandra (dovuta al raggiungimento del limite previsto, di 244 mila metri cubi, nelle volumetrie autorizzate ndr) diversi centri limitrofi (Accettura, Calciano, Cirigliano, Ferrandina, Garaguso, Gorgoglione, Grassano, San Mauro Forte e Stigliano) che conferivano - fino a poco tempo fa - nel sito di Piano del governo si ritrovano, da alcuni giorni, a dover inviare provvisoriamente i proprio rsu alla discarica di Pisticci con un non indifferente aggravio di spese a dispetto di già magri bilanci comunali, messi a dura prova da un minor trasferimento di risorse dallo Stato centrale e non solo. Un aggravio finanziario sia in termini chilometrici, a causa di una maggiore distanza da percorrere rispetto all’impianto salandrese realizzato nel 1992, sia in termini di conferimento in discarica. Solo per quest’ultima voce di spesa si è, infatti, passati da un costo di smaltimento di 145 euro a tonnellata (più Iva ed Ecotassa) ad uno di 162 euro (più Iva ed Ecotassa), stando alle indicazioni fornite agli uffici dei vari enti interessati. A tal proposito c’è chi, come il sindaco di Garaguso, Franco Auletta, lamenta la mancanza di un tariffario unico regionale per lo smaltimento degli rsu. Diversamente si eviterebbero possibili forme di speculazione nel processo di conferimento da un sito a un altro. Non solo. Tale situazione, oltre a far lievitare i costi di gestione (con un conseguente incremento delle tariffe per i già vessati cittadini), rischia inevitabilmente di comportare qualche rallentamento del servizio stesso (dalla raccolta allo smaltimento in discarica). Almeno fino a quando non partirà il progetto per la raccolta differenziata, che ha già incassato la sottoscrizione della convenzione da parte dei sindaci dei Comuni aderenti (Calciano, Oliveto Lucano, Garaguso, Salandra e San Mauro Forte ndr) e che entro fine mese dovrebbe essere portato a completamento con la raccolta di ulteriori dati propedeutici all’indizione della gara di affidamento e gestione del servizio.


Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi