home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.263.649 visualizzazioni ]
26/08/2014 17.57.48 - Articolo letto 2682 volte

Lamacchia, PSI: "Valorizzare quel fossile di balena dimenticato da tutti"

Museo Ridola - via Ridola - Matera Museo Ridola - via Ridola - Matera
Media voti: Lamacchia, PSI: "Valorizzare quel fossile di balena dimenticato da tutti" - Voti: 0
"E’ ingiustificabile il totale disinteresse di questa Amministrazione che non riesce a percepire la valenza di respiro mondiale di questo tesoro"
Matera Riceviamo e pubblichiamo la nota del consigliere comunale Michele Lamacchia sull'abbandono e la non valorizzazione del fossile di balena ritrovato sulle sponde del Lago di San Giuliano:

"Come è possibile che chi rappresenta la Città di Matera, in corsa per la nomina a Capitale Europea della Cultura per il 2019 non dia il giusto risalto   al ritrovamento di un fossile unico al Mondo  che giace  dimenticato in un cortile del Museo Nazionale “Domenico Ridola” di Matera.
Nel 2006 venivano ritrovati sulle sponde del Lago di San Giuliano nell’Agro Materano, invaso artificiale realizzato negli anni 50 dal Consorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto e distante dal mare circa 40 chilometri, resti fossili di un grande cetaceo risalente al Pleistocene.
Il ritrovamento, avvenuto sulle sponde dell’invaso suscitò immediatamente grande interesse nella Comunità Scientifica viste le perfette condizioni di conservazione e le dimensioni  del fossile che con la testa raggiunge complessivamente  ventisette metri di lunghezza.
 Le operazioni di recupero, anche se  molto lente, si conclusero definitivamente nel 2011.
Per stimolare l’interesse della Amministrazione e della Soprintendenza, il sottoscritto più volte intervenne  sulla Stampa  oltre che in  Consiglio Comunale per coinvolgere direttamente  la massima assise e l’esecutivo guidato dal Sindaco Salvatore Adduce. Finanche un  Ordine del Giorno approvato  all’unanimità  dal Consiglio dava  indirizzi al Sindaco e all’intera Giunta di mettere in atto tutti gli adempimenti, i provvedimenti e le iniziative, in collaborazione con gli altri Enti al fine di individuare un sito idoneo ad ospitare un reperto che per le  caratteristiche sopra menzionate è unico al Mondo e poterlo quindi mettere a disposizione del pubblico.
Ad oggi, a distanza di otto anni da quel ritrovamento, l’Ordine del Giorno è stato  completamente disatteso,  il grande cetaceo è accantonato in grossi contenitori di legno nel giardino del Museo Nazionale “Domenico Ridola”  nel  più totale disinteresse delle Istituzioni e degli  Amministratori di una Città che si vuole candidare  a  rivestire il ruolo  di Capitale della Cultura per il 2019.
E’ ingiustificabile il totale disinteresse di questa Amministrazione che non riesce a percepire la valenza di respiro mondiale di questo tesoro anche alla luce dei grandi orizzonti e incredibili scenari che vedono la Città di Matera potenziale protagonista a livello europeo.  Peccato che la Comunità e chi la rappresenta non riesca a cogliere l’importanza di questo ritrovamento  che è parte integrante del nostro  patrimonio storico archeologico e culturale.  "



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi