home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 84.802.615 visualizzazioni ]
28/05/2014 18.27.48 - Articolo letto 3239 volte

AMMINISTRATIVE, SORPRESE E CONFERME

ELEZIONI ELEZIONI
Media voti: AMMINISTRATIVE, SORPRESE E CONFERME - Voti: 0
A Gorgoglione l’ex presidente Nigro sconfitto dal suo ex braccio destro. A Garaguso ritorna l’avvocato Auletta. Calciano volta pagina e premia il giovane Filippo. Pomarico passa al centrosinistra.
di ANTONIO GRASSO
Matera e provincia Amministrative 2014 fra volti nuovi e vecchie conoscenze. Sorprese e conferme, insomma, nei 13 comuni della provincia di Matera chiamati – domenica 25 maggio - alle urne per il rinnovo dei Consigli comunali  e della carica di sindaco. La maggior parte hanno visto  aumentare il numero dei membri delle assemblee cittadine , per effetto della Legge 7 aprile 2014 n. 56, nota come Legge Delrio. A partire da Cirigliano, “cenerentola” della provincia di Matera. Qui ad avere ma meglio, col 67,63% dei consensi (pari a 163 voti), è stata la civica “Per Cirigliano” con candidato a sindaco il geometra Franco Galluzzi. Solo 78 voti (pari al 32%) per la lista rivale “Per Cirigliano cambiare si può”. Clamoroso a Gorgoglione. Nel vicino “paese della pietra” fa rumore la sconfitta di Carmine Nigro, classe 1949, già consigliere e assessore regionale (Agricoltura e Attività produttive ndr) nonché presidente della Provincia di Matera (dal 2004 al 2009). Con la sua lista “Gorgoglione deve rinascere” non riesce ad andare oltre il 46,3% dei consensi (pari a 333 voti). Ma a fargli lo sgambetto è proprio il suo ex braccio destro di una vita, Pinuccio Filippo, che con la civica “Per Gorgoglione” raccoglie 356 voti (pari al 53,7%) e sale sulla poltrona di sindaco. Dopo una legislatura passata all’opposizione rientra in municipio come sindaco di Garaguso l’avvocato Francesco Antonio Auletta (Pd), già primo cittadino dal 1999 al 2009. Ma è una vittoria ottenuta per un pugno di voti (13, per la precisione), avendo riportato la sua lista civica “Ricominciamo insieme per Garaguso” 380 consensi (pari al 50,9%) contro i 367 della rivale, capitanata da Anna Maria Antonia Bonanno. A Calciano, invece, prevale il rinnovamento. Dopo decenni di Amministrazioni di area socialista l’elettorato ha preferito cambiare, premiando la civica “Calciano nel Cuore”, guidata dal giovane Giuseppe Arturo Filippo. Ma anche in questo caso è stata una vittoria al fotofinish, con uno scarto di soli 11 voti (293 a 282 ndr) fra le due liste in lizza. Craco Peschiera si affida alla continuità col lavoro fatto dall’uscente Pino Lacicerchia, riconfermato sindaco col 64,8% dei consensi (pari a 306 voti). Nel “paese di Isabella Morra” trionfa la civica “Insieme per Valsinni” col 67,7% dei consensi. In tutto 728 per Gaetano Celano sindaco. A San Giorgio Lucano torna in sella Gennaro Labollita. La civica “Il Ponte” da lui guidata, però, la spunta per soli 20 voti su quella avversaria chiamata “Cambia Mente”: 442 contro 422. A pesare sul risultato finale le 29 schede fra bianche (11) e nulle (18). La sfida fra due ex sindaci a Rotondella se l’aggiudica Vito Agresti, consulente di professione e con un passato politico nel Pci. La sua civica “Impegno Comune” ottiene 953 voti (pari al 53%) contro gli 841 raccolti  dalla lista “Rotondella prima di tutto” di Mario Cucari. A Nova Siri trionfa con 1.926 voti (pari al 46%) la civica di centrosinistra “Nova Siri risale” guidata dal dottor Eugenio Lucio Stigliano, medico di Medicina generale. A Miglionico non c’è stata partita. Il sindaco uscente, Angelo Buono (Pd), con la lista “Miglionico cambia davvero” ha letteralmente stravinto la contesa col M5S. 1.201 (pari all’80%) ottenuti rispetto ai 303 degli avversari. Dopo due legislature di centrodestra targate Casaolaro Pomarico passa al centrosinistra. Con 1.017 (pari al 39%) è Francesco Mancini il nuovo sindaco. Da segnalare, però, le oltre 100 schede fra bianche (43) e nulle (79). A Bernalda, infine, sconfitti centrosinistra e centrodestra. Ad avere la meglio delle 4 liste in lizza la civica “Bernalda e Metaponto al Centro” che candidava a sindaco il giovane medico Domenico Raffaele Tataranno. Ben 3.127 i voti ottenuti (pari al 47%). Quasi il doppio della seconda lista (di centrosinistra) classificata con 1.714 (pari al 26%).    


Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi