home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.617.750 visualizzazioni ]
17/03/2014 11.43.13 - Articolo letto 1506 volte

CSAIL, PETROLIO: BENE PROGETTO SU RESPONSABILITA’ SOCIALE IN VAL D’AGRI,

Estrazione del petrolio Estrazione del petrolio
Media voti: CSAIL, PETROLIO: BENE PROGETTO SU RESPONSABILITA’ SOCIALE IN VAL D’AGRI, - Voti: 0
Nota di Filippo Massaro
Basilicata "Il progetto sulla responsabilità sociale per costruire una rete tra tutti gli attori economici, sociali ed istituzionali della Val d’Agri è un ulteriore tassello del mosaico dello sviluppo della valle non più legato esclusivamente al petrolio: è il commento di Filippo Massaro, a nome del Csail-Indignati Lucani.
Le parole dell’assessore regionale Michele Ottati  (“è necessario porre l'attenzione sui sistemi di autoregolamentazione e di coregolamentazione in tale ambito per tessere un rapporto di fiducia e trasparenza tra imprese e cittadini presenti sul territorio”) suonano musica alle nostre orecchie. E’ da troppo tempo – aggiunge – che rivendichiamo un cambio di rotta a 360 gradi nella strategia del P.O. Val d’Agri che con la sua attuale Cabina di Regia ha dissipato risorse ingenti con risultati inesistenti per il “popolo del petrolio”.
Per il Csail c’è un modo concreto per voltare pagina, utilizzando il Laboratorio dell’Inea che ha già individuato 25 imprese agricole locali e rilanciando un nostro vecchio e sempre attuale progetto: riscoprire che i prodotti tipici alimentari della Val d’Agri come l’ambiente rurale, il patrimonio culturale e paesaggistico sono una risorsa di gran lunga superiore al petrolio. E’ ormai ampiamente acclarato – dice Massaro – che i pozzi di petrolio e l’attività del Centro Oli di Viggiano sono un pericoloso fallimento per la nostra agricoltura di qualità. Ci sono aziende che si ostinano a produzioni biologiche, anche se distano poche centinaia di metri di distanza in linea d’aria dal Centro Oli, che ha danneggiato produzioni pregiate in quella che una volta si chiamava contrada Le Vigne di Viggiano” ed oggi è un deserto di aziende agricole abbandonate. Che fine ha fatto - aggiunge il presidente del Csail - il Paniere dei Prodotti Tipici della Val Agri, con tanto di marchio pagato dall’ex Comunità Montana Alto Agri e dalla Regione con l’obiettivo di creare uno strumento di tutela dei consumatori e di salvaguardia degli agricoltori? E i bandi dei PIF (Progetti Integrati di Filiera) tanto sbandierati, nel 2010 dall’allora primo assessore all’Agricoltura Mazzocco della Giunta De Filippo. come la risoluzione di ogni problema della Val d’Agri che fine hanno fatto? Alcuni prodotti continuano ad utilizzare nelle confezioni quel marchio che per i risultati assai modesti che ha dato non corrisponde alle spese sostenute. E’ il caso di ricordare che del paniere fanno parte oltre alle mele, il Canestrato di Moliterno, i Fagioli di Sarconi, l’Olio extravergine di Montemurro, il Vino delle Terre dell’Alta Val d’Agri e poi ancora i Salumi, e i prodotti lattiero caseari tipici e di cosiddetta nicchia di mercato. Sarebbe ora  conclude Massaro -  che la Regione attraverso il nuovo P.O. Val d’Agri investa di più in questo settore e in quello del turismo, adeguando la tutela delle produzioni agricole dall’aggressione delle società petrolifere. Si possono creare più posti di lavoro in agricoltura, attività di trasformazione dei prodotti, commercializzazione, agriturismo ed ospitalità rurale rispetto al comparto del grande “ bluff ” del petrolio”. Il Csail, in proposito, promuoverà la campagna “consuma più prodotti alimentari della Val d’Agri e meno petrolio di Viggiano”."



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi