home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 93.600.174 visualizzazioni ]
12/02/2014 13.37.34 - Articolo letto 2895 volte

Londra: Matera nella pittura di Rea Stavropoulos

Matera: mattino dopo la pioggia  2011-2013 - Rea Stavropoulos Matera: mattino dopo la pioggia 2011-2013 - Rea Stavropoulos
Sognando Saffo (particolare) 2013 - Rea Stavropoulos Sognando Saffo (particolare) 2013 - Rea Stavropoulos
Media voti: Londra: Matera nella pittura di Rea Stavropoulos - Voti: 0
Sintonia ispirativa e spinta emotiva “di” e “per” la città dei Sassi
Matera Sarà stato di grande impatto per i vacanzieri italiani nello scorso dicembre imbattersi nella mostra di dipinti di Rea Stavropoulos. Nella suggestiva e stimolante ambientazione della palazzina settecentesca della Burgh House ad Hampstead, agiato e vivace sobborgo della zona settentrionale di Londra, spiccavano due magnifiche opere dedicate a Matera.
L’artista ha voluto interpretare con tecniche ed ispirazioni differenti la struggente atmosfera di affetti e sentimenti che animano e soffondono l’universo femminino. Con alito di profumata e sospesa leggerezza e l’inebriante dolcezza delle parole di Saffo, la poetessa di Lesbo che per prima, nel vii secolo a.C., ha dato voce e sostanza al variegato orizzonte di sensazioni e pulsioni  delle donne. E, infatti, proprio in alcuni versi di un frammento di Saffo relativo ad un Carme ad Afrodite si incastonano temi e riflessioni alla base delle opere esposte nella Burgh House.
     Le profonde radici della cultura ellenica e delle civiltà del Mediterraneo sono il proscenio insostituibile per Rea Stavropoulos, nata ad Atene e cresciuta a Londra, dove ha studiato giurisprudenza ed esercitato la professione di avvocato prima di decidere di dedicarsi a tempo pieno alle Belle Arti nel 1987, con una esperienza di studi letterari e pittorici maturata in Francia e in Inghilterra. Ne è conseguita una consistente attività artistica, testimoniata dalla partecipazione a numerose mostre e dalla realizzazione di lavori oggi ospitati in collezioni private in Europa e nelle Americhe.
     La forte considerazione per i legami di affetto familiare e la consapevole attrazione verso i luoghi canonici dell’arte hanno accompagnato, nel 1996, il trasferimento di Rea a Firenze, sollecitando un affinamento di tecniche e modelli compositivi. Così, attraverso parole e immagini, emergono la sua identità di donna, l’eredità di culture e paesaggi diversi che convivono e si addensano in opere di dimensioni e materiali differenti, eseguite affidandosi al carboncino, all’acquerello, sottolineate talvolta da testi scritti, in cui si stagliano presenze femminili legate al ciclo della natura, forme tormentate, trasognate e quasi impalpabili che riflettono la quotidianità della vita umana, rivissuta e scandita dalla complessa e affascinante modalità di essere donna oggi.
    Un ruolo particolare ed importante nell’esperienza sentimentale ed artistica di Rea  assolve Matera, che la incanta e la ispira con le sue costruzioni scavate nella roccia e intimamente radicate nella terra, facendole riscoprire somiglianze con il corpo della donna. Matera può rappresentare il luogo allegorico delle scoperte e dei sogni, fonte di una ricerca dei luoghi dell'anima consegnata agli acquerelli dall’artista anglo-greca, ma anche italiana per affinità emotive. In uno dei suoi soggiorni materani, le sue opere in mostra presso lo "Studio d'arte - Il Comignolo”, nel cuore dei Sassi, furono oggetto di vivi apprezzamenti di critica e di pubblico, confermando, qualora ce ne fosse stato bisogno, l’opera del responsabile del Comignolo, Nicola Lisanti, pittore ed interprete della Lu­cania contemporanea, che, offrendo ospitali­tà a grandi artisti del panorama internazionale, consente alla collettività della Città dei Sassi di godere di opere selezionate e di valore, e alla vetrina globale di entrare in contatto con la città di Matera. Come appunto è avvenuto con la “personale” materana di Rea Stavropoulos “Mythologies 2009”: lo scenario  del Casale, antico sito nel cuore dei “Sassi di Matera”, ha conferito valore aggiunto ad una esposizione di grande spessore, curata nei minimi particolari dall’artista, per trasferire nel visitatore la sua interpretazione dei luoghi in cui la natura si fonde con l'imma­gine.
Maggiori dettagli su www.reastavropoulos.com

Emanuele Giordano



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi