home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 92.850.742 visualizzazioni ]
23/01/2014 17.34.37 - Articolo letto 1731 volte

UIL Basilicata su Ammortizzatori in deroga

Euro Euro
Media voti: UIL Basilicata su Ammortizzatori in deroga - Voti: 0
"Non è ancora chiaro quale sia stato il criterio adottato per la ripartizione, che penalizza in maniera forte e preoccupante la Lucania"
Basilicata Il Ministro del Lavoro e quello delle Finanze hanno firmato il decreto che assegna alle Regioni un primo riparto delle risorse destinate agli Ammortizzatori Sociali in deroga.
Le risorse assegnate, pari a 400 milioni, sono ripartite come segue:

•Regione Basilicata – Euro 4.156.002
•Regione Abruzzo – Euro 12.273.006
•Regione Calabria – Euro 17.763.567
•Regione Campania – Euro 24.916.810
•Regione Emilia Romagna - Euro 30.866.178
•Regione Friuli Venezia Giulia - Euro 5.960.439
•Regione Lazio - Euro 33.913.848
•Regione Liguria - Euro 8.673.904
•Regione Lombardia - Euro 70.736.442
•Regione Marche - Euro 11.763.279
•Regione Molise - Euro 2.751.578
•Regione Piemonte - Euro 29.982.150
•Regione Puglia – Euro 34.712.651
•Regione Sardegna – Euro 17.313.075
•Regione Siciliana – Euro 19.707.710
•Regione Toscana – Euro 26.582.188
•Regione Umbria - Euro 7.361.760
•Regione Valle d'Aosta – Euro 603.415
•Regione Veneto – Euro 35.637.246
•Provincia Autonoma di Bolzano – Euro 1.966.771
•Provincia Autonoma di Trento - Euro 2.357.982
 
Dallo scarno comunicato non è ancora chiaro quale sia stato il criterio adottato per la ripartizione, che penalizza in maniera forte e preoccupante la Basilicata, e nulla si dice rispetto alle domande ancora inevase e relative al 2013.
“La firma da parte del Ministro del Lavoro e di quello dell’Economia del decreto di riparto dei primi 400 milioni di euro da destinare ai trattamenti di cassa integrazione e mobilità in deroga rappresenta  la prima, seppur parziale, buona notizia dall’inizio di questo anno le cui incognite, dal punto di vista occupazionale, produttivo e politico, sono ancora estremamente preoccupanti.
Ora occorre trovare la copertura per i periodi ancora non erogati e riferiti ai mesi di ottobre-novembre e dicembre del 2013 (cosa rispetto alla quale non si intravede la volontà di dare risposte) e dare avvio al preannunciato piano di intervento di politiche attive per il lavoro.
I timidi segnali di ripresa del fatturato delle imprese industriali non sono sufficienti a farci per farci abbassare la guardia e ci attendiamo interventi più decisi in direzione della crescita e dello sviluppo in tutti i settori, salvaguardando, come siamo faticosamente riusciti a fare sino ad oggi, il patrimonio di competenze e professionalità di lavoratori e lavoratrici attraverso l’utilizzo del nostro sistema di tutele”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi