home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 97.225.158 visualizzazioni ]
11/01/2014 22.25.28 - Articolo letto 6811 volte

Crollo palazzina: vivo l'uomo, nulla da fare per Antonella

Crollo palazzina a Matera - 11 dicembre 2013 (foto SassiLand) Crollo palazzina a Matera - 11 dicembre 2013 (foto SassiLand)
Crollo palazzina a Matera - 11 dicembre 2013 (foto SassiLand) Crollo palazzina a Matera - 11 dicembre 2013 (foto SassiLand)
Crollo palazzina a Matera - 11 dicembre 2013 (foto SassiLand) Crollo palazzina a Matera - 11 dicembre 2013 (foto SassiLand)
Media voti: Crollo palazzina: vivo l'uomo, nulla da fare per Antonella - Voti: 0
Terminate le ricerche dei dispersi.
di GIANNI CELLURA
Matera Una giornata infernale, una ferita che fa male e che Matera non potrà dimenticare. Fino a qualche ora fa erano due i dispersi le cui ricerche hanno tenuto col fiato sospeso la cittadinanza e i Vigili del Fuoco insieme ai tanti  volontari della Protezione Civile che da stamane hanno rimosso tonnellate di detriti nella speranza di trovare ancora vivi i due dispersi. Il primo ad essere estratto dalle macerie è stato Nicola Oreste, ingegnere al Comune di Matera che in condizioni critiche è stato trasportato all'Ospedale Madonna delle Grazie; nulla da fare invece per la giovane di 31 anni, Antonella Favale, impegnata in un centro per disabili. I Vigili del Fuoco, dopo aver individuato la giovane donna sotto le macerie, hanno tentato di liberarla accedendo dalla cantina adiacente alla massa di detriti ma senza successo date le condizioni critiche della donna.


G.C.

Il cordoglio di Luca Braia

Esprimo cordoglio alla famiglia FAVALE e per la vita spezzata di Antonella che a 32 anni non potrà più coltivare il sogno di vivere la famiglia nella quale è diventata donna  e di formarne  una propria in  cui coltivare e crescere l’amore per il suo Francesco Calculli e per il  prossimo in difficoltà con il  quale operava quotidianamente.
Ringrazio personalmente l’incredibile ed incessante lavoro svolto dai volontari della associazioni volontari della Protezione Civile, dalle Forze dell’Ordine e soprattutto dai Vigili del Fuoco che ancora una volta con la loro straordinaria abilità e competenza sono riusciti a trarre in salvo due  delle tre  persone rimaste sotto quelle macerie sin dalle prime ore della giornata compiendo un’ autentico miracolo nelle condizioni determinatesi dopo il crollo.
Uno squarcio non si è aperto solo nel centro storico della nostra Città, ma nel cuore e nell’anima di ogni cittadino di Policoro, di Matera  e dell’intera Basilicata.
Episodi drammatici come quelli accaduti ieri a Matera non possono ripetersi ai giorni d’oggi, soprattutto se risultano anche appena prevedibili. Al doveroso silenzio ed alla profonda riflessione di queste ore deve seguire adeguata ed immediata azione e reazione positiva e costruttiva, finalizzata a “comprendera”e ed a “prevenire” possibili criticità future.
Un piano di verifica e monitoraggio di tutti gli edifici pubblici e privati (formazione anagrafe immobiliare), sulla scorta di quello iniziato per  gli edifici e le infrastrutture post alluvione,  sotto l’aspetto della tenuta statica in un territorio critico sotto l’aspetto sismico e idrogeologico come quello di Basilicata, è una priorità  irrinunciabile che però non può bastare.
Il tutto infatti va  legato ad una rinnovata responsabilità e nuova coscienza civica da formare sin dalla scuola  in cui semplificazione amministrativa e inflessibilità del rispetto delle procedure e delle prescrizioni autorizzative  devono trovare una modalità  di coesistere anche attraverso l’utilizzo delle tecnologie oggi disponibili, da inserire  in un nuovo quadro normativo da rendere di facile e semplice applicazione,
Rilanciare le attività di controllo attraverso anche il coinvolgimento oltre che delle  istituzioni, anche dei vigili del fuoco, delle associazioni di volontari di protezione civile opportunamente addestrati e delle associazione dei Professionisti, con il coordinamento della Regione devono poter rendere possibili e celeri le attività di censimento e soprattutto di controllo per evitare abusi e inadempienze che spesso possono essere causa di tragedie immani.




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi