home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 84.999.343 visualizzazioni ]
06/11/2013 14.21.48 - Articolo letto 2285 volte

Tre giovani denunciati per detenzione di materiale archeologico

Carabinieri Carabinieri
Media voti: Tre giovani denunciati per detenzione di materiale archeologico - Voti: 0
Nascondevano dei frammenti di ancore e lacrimai con figure e decorazioni a vernice nera e rossa
Bernalda Tre insospettabili giovani di Bernalda nascondevano dei frammenti di ancore e lacrimai con figure e decorazioni a vernice nera e rossa
d’interesse archeologico. A scoprire il tutto un pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pisticci che, durante un controllo alla circolazione, ha sorpreso i tre giovani, traditi da manifesto nervosismo, in possesso del predetto materiale occultato sotto i sedili. L’operazione di polizia condotta e coordinata dal Comando Compagnia ha portato gli investigatori ad estendere la perquisizione anche ai rispettivi domicili per cui i tre venivano denunciati in stato di libertà per illecita detenzione di materiale archeologico e ricettazione. Nonostante l’incuria dei presunti ricettatori e di chi esegue gli scavi abusivi, i reperti sequestrati, tutti in ottimo stato di conservazione e riconponibili, appartengono all’aria della Magna Grecia e risalgono al IV° e V° secolo A.C., particolarmente diffuse in corredi tombali delle comunità insidiatesi all’epoca nell’area Metapontina. Il traffico illecito di reperti archeologici è un mercato in mano alla criminalità che ne ricava attraverso il riciclaggio, enormi flussi di denaro. Le figure maggiori del traffico sono: i “guastatori” che rompono “ad arte” i reperti per permettere una migliore occultabilita’ in valige, bauli o sacchi contenenti materiale edile ed altro per essere, a destinazione, ricomposti e/o saldati dai “restauratori” in modo tale che un occhio anche esperto non noti nulla di anormale. Nel Metapontino è molto diffusa la pratica degli scavi clandestini nelle aree di necropoli delle antiche comunità che gli uomini della Compagnia Carabinieri di Pisticci, con la
collaborazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata, tenta di arginare. Da sempre, il fenomeno viene contrastato con un’attività di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio culturale con lo spiegamento di un consistente apparato di uomini e mezzi.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi