home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.313.862 visualizzazioni ]
28/11/2008 19:00:00 - Articolo letto 5502 volte

La crisi alla Regione desta forti preoccupazioni nel sistema economico Per l’API si rischia di vanificare il lavoro svolto

Media voti: La crisi alla Regione desta forti preoccupazioni nel sistema economico  Per l’API si rischia di vanificare il lavoro svolto - Voti: 0
Api Matera
di GIANNI CELLURA
Italia Perplessità e stupore sono i sentimenti che l’API di Matera esprime riguardo alle dimissioni dell’assessore regionale Vincenzo Folino, perché la crisi politica alla Regione Basilicata porterà inevitabilmente ulteriori difficoltà e smarrimento al sistema economico e imprenditoriale che già versa in cattive acque.
Forse non è chiaro ai nostri amministratori che il sistema economico regionale è al collasso, che la contrazione dei consumi e la conseguente deflazione costituiscono un pericoloso tunnel dal quale non si esce se non con drammatica difficoltà.
Le crisi industriali che stanno attanagliando tutto il territorio regionale, non ancora all’apice delle loro gravità, richiedono fermezza e senso di responsabilità da parte di tutti gli amministratori.
L’attuale compagine di governo regionale, giunta e consiglio, sta mostrando tutti i propri limiti e tutta la propria incapacità di gestire la complessità del momento e rischia di vanificare quanto (poco) finora è stato fatto. I continui cambi di casacca, il cosiddetto fuoco amico, la eccessiva rissosità politica ed il giustizialismo di taluni presunti leader politici poco ha a che fare con il dramma occupazionale che oggi vive la popolazione lucana.
Senza ergersi a difensori d’ufficio dell’assessore Folino, l’API ribadisce che l’attuale quadro istituzionale della Regione Basilicata perderebbe, se le dimissioni fossero confermate ed accettate, un elemento significativo di autorevole spessore che, al contrario di altri, ha sempre posto al centro delle scelte e degli indirizzi politici la concertazione con il sistema rappresentativo delle Piccole e Medie Imprese.
L’API non condivide, altresì, e condanna, quanto denunciato pochi giorni fa da un autorevole organo di informazione nazionale, perché la regione dispone di qualità e capacità per risollevarsi anche in questo momento difficile. Non si deve, pertanto, fornire un alibi a quanti in maniera speciosa gettano discredito sulla Basilicata. Le crisi politiche e quelle economiche devono essere affrontate sui tavoli politici e istituzionali, non con proclami a mezzo stampa. Le dimissioni dell’assessore Folino giungono in un momento particolarmente delicato per l’economia lucana e destano rilevante preoccupazione, perché il lavoro fin qui faticosamente svolto dal responsabile del dipartimento Attività Produttive, seppure con notevole ritardo, per la definizione degli strumenti di sostegno per le imprese, rischia di essere totalmente vanificato.
L’avvio della spesa dei Fondi Strutturali con il POR FESR e gli altri interventi mirati sul credito per settori in crisi come quello del mobile imbottito, erano attesi da tempo dal sistema imprenditoriale e adesso si allontanano.

Matera, 28 novembre 2008
API BASILICATA MATERA
Ufficio Stampa



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi