home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.558.048 visualizzazioni ]
09/10/2013 13.35.57 - Articolo letto 3961 volte

L'AREA PEDONALE PER AUTOVETTURE, UNA NUOVA FRONTIERA AD AQUARIUM

Via Leoncavallo (foto Francesco Calia) Via Leoncavallo (foto Francesco Calia)
Nuova segnaletica in via Leoncavallo (foto Francesco Calia) Nuova segnaletica in via Leoncavallo (foto Francesco Calia)
Nuova segnaletica in via Leoncavallo (foto Francesco Calia) Nuova segnaletica in via Leoncavallo (foto Francesco Calia)
Nuova segnaletica in via Leoncavallo (foto Francesco Calia) Nuova segnaletica in via Leoncavallo (foto Francesco Calia)
Media voti: L'AREA PEDONALE PER AUTOVETTURE, UNA NUOVA FRONTIERA AD AQUARIUM - Voti: 0
Una zona destinata al passeggio e al verde pubblico diviene improvvisamente una strada transitabile da percorrere obbligatoriamente. La storia di via Leoncavallo nella segnalazione di alcuni nostri lettori
di FRANCESCO CALIA
Matera UN VIALE pedonale per automobili. Un luogo di passeggio deputato al passaggio, in via esclusiva, delle vetture. Un controsenso per i più, la realtà ad Aquarium, uno dei rioni più nuovi di Matera. Dalla segnalazione di un nostro lettore, arriva la sconcertante realtà di una scelta urbanistica e della regolamentazione del traffico quantomeno censurabile. La nuovissima via Leoncavallo era, come riportato dal progetto iniziale, una zona pedonale che prevedeva verde, panchine, spazio per i giochi liberi dei bambini e attività ricreativa, nonchè un ottimo viatico verso piazzetta Vivaldi, centro nevralgico del quartiere. Un utilizzo al quale era quasi giunto nell'ultima estate, quando risolti alcuni problemi, erano state create le condizioni per poter vivere il luogo come da progetto iniziale. Ma, negli ultimi giorni qualcosa è cambiato.
Andiamo con ordine. La cronistoria di via Leoncavallo, progettata come una passeggiata verso il centro operativo del rione, dove sorgono e svolgono le proprie attività un supermercato, una pescheria, un bar tabacchi, la fermata dell'autobus e altri servizi utili, fa registrare problematiche sin dai suoi albori. Inizialmente, il posizionamento di un traliccio di alta tensione, non permetteva il suo utilizzo. La lotta degli abitanti per la rimozione dell'improprio impianto, dopo svariati incontri con l'amministrazione comunale, ha portato i suoi adeguati frutti. Traliccio rimosso. La naturale rimodulazione dell'utilizzo del percorso, come gli stessi abitanti avevano ricordato ai delegati del Municipio, era quello progettato inizialmente, una bellissima e comoda area pedonale. Dunque, i lavori di ristrutturazione, con una base d'asta di 85.000 euro. Ampliamento della sede stradale, ridefinizione degli spazi, l'apertura della sede stradale tra via Cilea e via Pergolesi per permettere il transito delle autovetture esclusivamente per il tratto necessario, pulizia del verde non curato precedentemente e dalla sporcizia, pavimentazione in mattonelle rosse e, finalmente, la giusta destinazione per la passeggiata Leoncavallo. 
Tutto come previsto, anche l'amministrazione comunale, in ottemperanza a quanto stabilito dal progetto iniziale, si è impegnata nella realizzazione di un'area destinata al passa tempo di famiglie, bambini e anziani. Un'estate all'insegna della nuova acquisizione dei propri spazi per gli abitanti di Aquarium, felici di poter usufruire di uno dei servizi per i quali hanno scelto di andare a vivere in una zona periferica. Più spazi, più verde, più tranquillità.
Ma, qualche giorno fa, la doccia fredda per la maggior parte dei cittadini del quartiere. Nuovi lavori, la creazione dei dossi artificiali di rallentamento (dossi? per rallentare le mamme che conducono i passeggini dei loro bambini?), la colorazione delle strisce pedonali (strisce pedonali in un'area pedonale?), la cartellonistica verticale (bisognerà regolare il passeggio di giovani e anziani?). Niente di tutto questo, via Leoncavallo diviene area transitabile per le autovetture. Ma la pedonalizzazione? Ma il verde pubblico? Ma lo spazio per i giochi dei bambini? Tutto messo da parte, per poter permettere un incolonnamento di macchine che, in senso obbligatorio, saranno costrette a percorrere via Leoncavallo, con le sue nuovissime mattonelle rosse tanto utili al passeggio  pedonale, per poter uscire dall'imbuto creato (con altri due sensi obbligatori) tra via Cilea e via Pergolesi.
Tutto lavoro inutile, dunque, quello effettuato sino a questo momento, quello programmato per 85.000 euro, quello svolto dai cittadini per chiedere lo spostamento del traliccio e rendere vivibile l'area, ma anche parole inutili quelle intercorse proprio tra gli abitanti di Aquarium e l'amministrazione comunale, che dopo aver dato vita alla giusta conformazione della zona, l'ha smembrata per farne una strada percorribile dalle autovetture. Ora, gli abitanti di Aquarium e i nostri lettori residenti nella zona si chiedono: è stato tempo perso quello della nostra battaglia per riappropriarci della zona di passeggio? E' stato fiato sprecato quello per la richiesta dell'eliminazione del traliccio? E' stato inutile l'accordo per destinare l'area a verde pubblico e spazio utile per anziani, famiglie e bambini?
Tutti attendono una risposta dai responsabili delle scelte inerenti via Leoncavallo e dai responsabili dell'urbanistica della città di Matera.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi