home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.083.265 visualizzazioni ]
27/09/2013 18.01.25 - Articolo letto 1866 volte

SUMMER SCHOOL 2013, conclusi i lavori

SUMMER SCHOOL 2013 SUMMER SCHOOL 2013
Media voti: SUMMER SCHOOL  2013, conclusi i lavori - Voti: 0
Un percorso dall’alto valore formativo, in relazione ai temi definiti dalla Scuola internazionale del Pensiero complesso, con specifico riguardo al Mediterraneo
Matera Nel corso delle attività gli allievi hanno condotto un percorso dall’alto valore formativo, in relazione ai temi definiti dalla Scuola internazionale del Pensiero complesso, con specifico riguardo al Mediterraneo ed alle aree del sapere che con questo antico lago vanno ad intersecarsi.
“Dobbiamola presenza del professor Ceruti, del professor Bocchi, dei docenti Manghi e Varchetta ha consentito di ampliare gli orizzonti del sapere dei nostri corsisti; i seminari appena terminati, sommati con quelli tenuti a Maratea, vanno a costituire un unicum all’interno dell’offerta formativa regionale”, ha evidenziato Patrizia Minardi, Autorità di Gestione Po Fesr, a commento della chiusura dei lavori della Summer School 2013 di Matera.
L’appuntamento ha visto difatti alternarsi personalità accademiche di altissimo prestigio, che hanno relazionato affrontando le numerose sfaccettature della tematica centrale della Summer school.
 
“La nostra crisi è una crisi di identità, prodotta da molteplici crisi, vicendevolmente concatenate e intrecciate. Il pensiero che divide e isola consente agli esperti di fornire prestazioni di alto livello nei loro compartimenti.ha dichiarato Mauro Ceruti, docente dell’Università di Bergamo, membro coordinamento scientifico della Summer School -,  ma resta un pensiero capace solo di separare e frammentare la complessità del mondo in singoli elementi disgiunti. Distrugge ogni possibilità di comprensione e di riflessione, elimina le possibilità di un giudizio correttivo o di una veduta a lungo termine.  E’ un pensiero che rende ciechi e irresponsabili. Il pensiero che collega deve prendere il posto del pensiero che separa. Per pensare i problemi planetari – ha quindi sottolineato - dobbiamo generare un pensiero del contesto e un pensiero del complesso. Dobbiamo pensare in termini planetari la politica, l’economia, la demografia, l’ecologia, la salvaguardia delle risorse biologiche, ecologiche, culturali. Vi è la necessità di un pensiero complesso che colga i legami, le interazioni, le implicazioni reciproche, che colleghi quel che è diviso, che rispetti ciò che è diverso riconoscendo al tempo stesso l’uno. E questo significa: un pensiero multidimensionale; un pensiero organizzatore capace di concepire la relazione reciproca fra il tutto e le parti; un pensiero ecologico che situi l’oggetto studiato nelle sue molteplici relazioni con i suoi ambienti; un pensiero che sappia negoziare con l’incertezza”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi