home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 94.118.212 visualizzazioni ]
28/05/2010 10.29.12 - Articolo letto 6886 volte

VIA CASALNUOVO INVASA DA TOPI E SERPENTI

VIA CASALNUOVO INVASA DA TOPI E SERPENTI (foto martemix) VIA CASALNUOVO INVASA DA TOPI E SERPENTI (foto martemix)
IL FOSSATO DI VIA CASALNUOVO (foto Martemix) IL FOSSATO DI VIA CASALNUOVO (foto Martemix)
VIA CASALNUOVO INVASA DA TOPI E SERPENTI (foto martemix) VIA CASALNUOVO INVASA DA TOPI E SERPENTI (foto martemix)
Media voti: VIA CASALNUOVO INVASA DA TOPI E SERPENTI - Voti: 0
Il degrado diffuso crea malumori tra i residenti
di GIOVANNI MARTEMUCCI
Matera

 Protesta il comitato dei residenti di via Casalnuovo per le scarse condizioni igieniche della strada. Con i primi caldi, nell’antica strada dei Mulini a Vento hanno fatto la comparsa topi e serpenti. Sembra, secondo quanto riferito da alcuni abitanti, che i topi si siano annidati nel parcheggio pubblico coperto che è chiuso ormai da oltre due anni. Tra sporcizia, umidità e scarafaggi, i roditori avranno certamente trovato l’habitat ideale per riprodursi; e con i primi caldi escono allo scoperto in cerca di acqua e cibo. “L’altra sera” afferma un pensionato, Giovanni Volpe “abbiamo avvistato grossi topi che erano vicino uno di quei bidoni dell’umido che usiamo per la raccolta differenziata. La cosa che mi ha meravigliato è che i topi erano di fianco ad un gatto che rovistava nel bidoncino dei rifiuti. Evidentemente i gatti preferiscono cibarsi degli scarti della cucina piuttosto che dannarsi ad inseguire topi”. In effetti da quando c’è la raccolta differenziata porta a porta i bidoncini sono alla portata anche dei roditori perché più facilmente accessibili rispetto ai vecchi cassonetti in ferro su ruote. I residenti sono preoccupati per i bambini che giocando sui marciapiedi possono incontrare oltre che topi anche serpenti che escono con i primi caldi. Intanto sembra essere calato il sipario sulla questione del parcheggio di via Casalnuovo con tutti i disagi che ormai da anni i residenti si trovano a vivere per l’assenza di posti auto. Il parcheggio che garantisce una capienza per 50 autovetture fu chiuso dalla giunta Buccico per motivi di sicurezza legati alla stabilità della struttura di cui però gli abitanti non hanno mai avuto riscontri documentali. Anche perché le auto continuano a parcheggiare sul tetto della struttura il che evidentemente significa che non è pericolante. Fino ad allora la struttura era gestita da una cooperativa sociale che dovette licenziare gli addetti a quel servizio. Poi non si è fatto più nulla, nessun intervento di riqualificazione o di ristrutturazione, mentre parcheggiare in via Casalnuovo è diventato impossibile senza quei posti auto vitali per i residenti. Tutti gli automobilisti che erano abbonati sono costretti a lasciare fuori le automobili che hanno letteralmente intasato strade e marciapiedi rendendo difficilissima la ricerca del parcheggio e la circolazione.

Come dicevamo, molti lasciano l’auto nell’area sopra al parcheggio chiuso, in una zona di sosta alla quale si accede da via Lucana. Ma da tempo anche lì sono iniziati i problemi: le griglie della fogna non ne vogliono sapere di rimanere al loro posto e la pavimentazione è sempre stata un problema per quel parcheggio poiché poco resistente. Intanto il parcheggio coperto che serviva anche per accogliere le auto dei turisti in visita agli antichi rioni, è solo una tana per topi ed un ricettacolo di sporcizia. Da qui, dicono i rappresentanti del comitato dei residenti, sono passati tutti i candidati a sindaco di Matera ma per noi il nuovo sindaco non ha mosso un dito. La perdita di liquame fognario dalla scalinata adiacente al parcheggio (presente ormai da diversi anni) ha formato uno strato di muschio scivoloso: su quel rivolo di acqua maleodorante si concentrano spazzatura e cartacce oltre a mosche, zanzare e vespe.

A questi disagi si aggiungono anche i problemi dovuti al decoro urbano e alla scarsa sicurezza della strada soprattutto nelle ore notturne perché c’è poca luce. Via Casalnuovo è l’unica strada in tutta la città ad avere l’obsoleta ed insufficiente illuminazione pubblica degli anni ‘50 a fili esterni, con le lanterne. Non è mai stata aggiornata. “Siamo qui da una vita” continua Volpe “ma di sera abbiamo paura. Lo slargo utilizzato come parcheggio è in degrado mentre il fossato adiacente è pieno di erbacce e rifiuti. Mancano panchine per gli anziani, indicazioni turistiche e il verde è in pessime condizioni. Una situazione di degrado diffuso da cui noi residenti vogliamo uscire. Per questo invitiamo il sindaco e i nuovi assessori a farsi un giro da queste parti per interessarsi concretamente ai problemi della città anzichè perdere tempo a stabilire di chi sarà la poltrona di presidente. A noi interessa poco perchè abbiamo i problemi della quotidianità che incalzano”.

Giovanni Martemucci




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi