home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.850.453 visualizzazioni ]
05/09/2013 19.54.39 - Articolo letto 2356 volte

REGIONALI. IL CENTROSINISTRA SI FA IN 4

ELEZIONI ELEZIONI
Media voti: REGIONALI. IL CENTROSINISTRA SI FA IN 4 - Voti: 0
Pittella, Lacorazza, Benedetto e Somma i candidati-presidenti alla primarie del 22 settembre. Nel M5S Grillo detta le condizioni. E mentre l’area centrista si organizza per conto proprio, nel Pdl è calma piatta.
di ANTONIO GRASSO
Basilicata Regionali del 17 e 18 novembre 2013. Il “dado” è tratto. Almeno nel campo del centrosinistra. Più precisamente per la scelta del candidato-presidente. Saranno in quattro a contendersi il “titolo” in occasione delle primarie di coalizione fissate per il prossimo 22 settembre. Alle 14 di oggi scadevano, infatti, i termini ufficiali per presentare i moduli di candidatura corredati dalle 1200 firme necessarie per l’ammissione. Della quaterna due sono esponenti del Pd: Piero Lacorazza (attuale presidente della Provincia di Potenza) e Marcello Pittella (vicepresidente in carica della Giunta regionale). Poi c’è l’attuale assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Benedetto (Centro democratico ed ex Idv) e, infine, Miko Somma (esponente di “Comunità Lucana”). Nessuno dei quattro nominativi (Salvatore Adduce, Vincenzo Santochirico, Rocco Colangelo e Giampaolo D’Andrea ndr) indicati dal dimissionario governatore De Filippo alcuni giorni fa, come possibili candidati-presidenti, sarà della partita. Anche se più di qualcuno, come ad esempio l’attuale presidente del Consiglio regionale Santochirico, avevano già provveduto a raccogliere le firme necessarie per la presentazione della propria candidatura. Perfino lo stesso De Filippo, che fino a poche ore prima ancora raccoglieva firme per (ri)candidarsi lui stesso ha preferito declinare, scegliendo di sostenere la candidatura di Lacorazza. Chi, invece, è andato fino in fondo è stato “mister preferenze”, Marcello Pittella che già il 3 settembre scorso preannunciava via facebook la propria candidatura alle primarie, “momento – a suo dire - di grande partecipazione democratica alla vita politica di una comunità”. Detto, fatto. E a nulla sono valsi i tentativi di mediazione intercorsi fra Roma e Potenza. La sua scelta è stata irremovibile. Chi si aspettava la candidatura anche di un esponente dell’ala renziana del partito è rimasto deluso. Nessuno degli uomini vicino al sindaco di Firenze sarà in campo per le primarie presidenziali. Anche se - dopo la rinuncia dell’apprezzato attore professionista di origini lucane, Domenico Fortunato, per motivi che lui stesso ha spiegato in un documento pubblico diffuso agli organi d’informazione - l’indicazione era ricaduta sul sindaco di Latronico, Fausto De Maria che in una nota precisa: “Ringrazio di cuore tutti coloro che volevano candidarmi alle primarie per la scelta del governatore del centrosinistra. Non era la mia attuale ambizione, ma avevo dato la mia disponibilità per una candidatura di servizio al fine di far prevalere i nostri principi di cambiamento a cui abbiamo legato tutta la nostra passione politica…abbiamo – però - concordato che una nostra candidatura, in questo contesto, insieme alle candidature già presenti, avrebbe soltanto aumentato le tensioni nella coalizione e sarebbe servita soltanto a contarci all'interno”. Ma tant’è. Di certo, il clima in casa democratica resta, al momento, ancora molto caldo. E, con l’avvicinarsi delle primarie, rischia di salire ulteriormente di gradi. Si vedrà. Complice anche i rumors di un’ormai certa nomina di De Filippo a commissario regionale del partito al posto del dimissionario segretario Speranza. Ancora nulla, invece, si muove dalle parti del centrodestra. E’ calma piatta nell’azzurro mare pidiellino. Per questo gli ex alleati de La Destra, Fratelli d’Italia e Futuro e Libertà hanno deciso di mollare gli ormeggi per seguire un’altra rotta, mediante uno schieramento alternativo denominato “Un’altra Basilicata è possibile” e composto anche da Mpa, Grande Sud, Io Amo l’Italia, Il L@boratorio di Centro e Unione Popolare. A questi potrebbero aggiungersi, a breve, Udc e Scelta Civica, coi quali è in programma un incontro nei prossimi giorni. Quanto al MoVimento 5Stelle, c’ha pensato Grillo a chiarire i termini procedurali. Con un post pubblicato sul suo blog l’ex comico genovese fa sapere che: “Le regole per partecipare come candidato per il M5S alle elezioni comunali, regionali e nazionali sono quelle presenti nel regolamento. L’unica base-dati certificata coincidente con gli attivisti M5S e con potere deliberativo è quella nazionale che si è espressa durante le Parlamentarie e le Quirinarie e, a livello locale, per la scelta dei candidati alla Regione Lombardia e per il candidato sindaco di Roma. Altre piattaforme o base dati, come quelle della Basilicata, non sono certificate e sono pertanto prive di qualsiasi legittimità”. Dunque, l’unico regolamento che conta ed al quale attenersi è quello certificato dallo staff centrale. Regolamento che prevede testualmente: nessuna iscrizione a partiti o movimenti politici all'atto della candidatura e per tutto il mandato elettorale: nessuna sentenza penale anche in via non definitiva; non più di un mandato elettorale a livello centrale o locale assolto in precedenza; residenza sul territorio (in questo caso, in Basilicata). Non solo. La scelta dei candidati sarà fatta per provincia. Ogni gruppo territoriale, sceglierà, infatti, i potenziali candidati che verranno messi al voto su base provinciale. Il curriculum vitae dei candidati e il programma saranno pubblicati in rete. Resta, infine, il divieto di allearsi a movimenti e liste civiche. A meno che non vengano vagliate e certificate dal blog nazionale. In tal caso i candidati dovranno essere incensurati e rispettare le linee-guida del movimento.
Antonio Grasso



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi