home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.920.790 visualizzazioni ]
23/07/2013 21.06.56 - Articolo letto 3840 volte

"NATUZZI AVANZA RICHIESTE UNILATERALI E ASSURDE", LA BATTAGLIA CONTINUA

Assemblea Sindacati Polo Salotto - 23 luglio 2013 (foto Francesco Calia) Assemblea Sindacati Polo Salotto - 23 luglio 2013 (foto Francesco Calia)
Assemblea Sindacati Polo Salotto - 23 luglio 2013 (foto Francesco Calia) Assemblea Sindacati Polo Salotto - 23 luglio 2013 (foto Francesco Calia)
Media voti: "NATUZZI AVANZA RICHIESTE UNILATERALI E ASSURDE", LA BATTAGLIA CONTINUA - Voti: 0
L'assemblea pubblica istituita dalle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil in piazza Cesare Firrao espone ai lavoratori gli scarsi risultati dell'ultimo tavolo dei lavori al Mise.
di FRANCESCO CALIA
Matera UNA BATTAGLIA che non vede, nell'immediato, soluzioni positive per i lavoratori. Se n'è parlato questo pomeriggio in piazza Cesare Firrao alla presenza degli esponenti sindacali e dei lavoratori. Quella che i sindacati del Polo del Salotto (Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil) stanno cercando di compiere è una scalata difficile. Da una parte oltre 1700 famiglie a rischio, dall'altra l'imprenditoria che fatica a ripartire. Un'assemblea che i dirigenti hanno organizzato per riportare, pubblicamente, i risultati dell'incontro di ieri al Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) a Roma. Un incontro poco gratificante per quanto riguarda le impressioni dei sindacalisti di riferimento: Fernando Mega della Fillea Cgil, Margherita Dell'Otto della Filca Cisl e Mino Paolicelli della Feneal Uil. "Quelli ottenuti sono risultati per niente soddisfacenti - ha spiegato la Dell'Otto - Le richieste unilaterali di Natuzzi sono inaccettabili e non prevedono un futuro per i dipendenti. Si richiede di abbassare il costo del lavoro da 0,92 centesimi di euro al minuto a 0,50 centesimi di euro, quasi dimezzandolo; e soprattutto salvando solamente settecento posti di lavoro. Posti comunque a rischio - ha continuato Margherita Dell'Otto - per via della progressiva meccanizzazione e digitalizzazione del lavoro previste nei prossimi mesi". Ne resta quasi un nulla di fatto, o comunque un muro contro muro che faticherà ad ottenere risvolti positivi nell'immediato. "Quello che ci resta sono oltre 1500 persone in sospeso sino al 15 ottobre, perchè sarà difficile trovare una soluzione. Le richieste della proprietà sono inammissibili, ed abbiamo assoluto bisogno di sapere cosa Natuzzi imprenditore vorrà fare nel prossimo futuro, anche di quelle 733 persone che dice di voler mantenere". Il compito delle sigle sindacali sarà complicato, anche se si punta molto alla collaborazione del Mise. "Noi vogliamo trovare tutte le soluzioni possibili, in condivisione con il Ministero, quindi quei provvedimenti, interventi o accordi di programma che portino una ricollocazione dei lavoratori. In realtà accordi di programma per la ricollocazione dei dipendenti fuoriusciti dal settore del mobile imbottito già ce ne sono, ma non possono partire se non ci sono aziende che vogliano investire in Basilicata ed in Puglia". Dunque, la soluzione sarebbe quella di concedere incentivi e agevolazioni, anche economiche, ad aziende differenti, che operino in settori manifatturieri diversi. "Per non rendere vani gli accordi di programma è giusto investire su altri settori. Dunque Natuzzi, che vuole ulteriormente delocalizzare, visto che le commesse non mancano, non merita soldi pubblici (pronti ulteriori 100 milioni di euro da parte del Ministero, ndr)". L'unica vera preoccupazione riguarda i lavoratori e le rispettive famiglie. "Quello che chiediamo, e che come minimo attendiamo, è l'attenzione verso le famiglie di queste persone, che rischiano tantissimo perdendo il lavoro". L'unico neo della giornata, la scarsa presenza di lavoratori. Pochi, rispetto agli interessati, i lavoratori partecipanti all'assemblea pubblica. "Tutti dovrebbero capire l'importanza di questi momenti, speriamo - ha concluso Margherita Dell'Otto della Filca Cisl -che i lavoratori non abbiano perso le speranze e riprendano a partecipare con maggiore vigore alle nostre iniziative".


Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi