home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.308.826 visualizzazioni ]
01/07/2013 14.43.24 - Articolo letto 2313 volte

CIA: IMPRESE FEMMINILI REGGONO MEGLIO ALLA CRISI

Imprenditrici CIA Imprenditrici CIA
Media voti: CIA: IMPRESE FEMMINILI REGGONO MEGLIO ALLA CRISI - Voti: 0
Fondamentale promuovere l’imprenditoria agricola e sostenerla nei processi di innovazione
Matera Le imprese femminili in Basilicata reggono alla crisi meglio di quelle dirette da uomini, grazie soprattutto alle “donne in campo”, secondo quanto conferma l’Osservatorio dell’Imprenditoria Femminile-Unioncamere al primo trimestre 2013 (complessivamente nella nostra regione 16.677 imprese registrate di cui 10.938 in provincia di Potenza e 5.739). E’ quanto evidenzia l’Associazione Donne in Campo della Cia lucana, sottolineando che un’impresa agricola su tre è guidata da una donna, nonostante il leggero calo di imprese femminili agricole (intorno al 2% in raffronto al primo trimestre 2012). L'agricoltura – è scritto nella nota - riesce ad aprire nuovi sbocchi d'impresa anche per le categorie piu' deboli, come le giovani donne del Mezzogiorno, dove la disoccupazione sfiora il 50 per cento. Oggi nel Paese sono 44.128 le aziende agricole con a capo una donna di eta' compresa tra i 18 e i 40 anni, pari al 15,4 per cento, e percentuali piu' alte della media si riscontrano proprio al Sud (17 per cento), dove si trova quasi la meta' delle imprese (20.369) condotte da donne 'under 40'. Anche a livello di manodopera femminile, su un totale di 406 mila occupate nel settore, il 70 per cento e' rappresentato proprio dalle lavoratrici della terra in Puglia, Calabria, Campania e Basilicata.
Le aziende 'al femminile', dunque, tengono la crisi ma, sottolinea l'associazione Donne in Campo, le agricoltrici hanno ancora poca visibilità rispetto agli uomini e subiscono forti discriminazioni nell'accesso al credito agricolo, mentre oggi andrebbe studiato un fondo ad hoc o piuttosto un progetto sul microcredito specifico per la categoria, senza dimenticare l'importanza degli incentivi all'imprenditoria 'rosa'.
Solo negli agriturismi - sottolinea Donne in Campo-Cia, metà del giro d'affari 'dipende' dalle donne: su 19 mila strutture in tutt'Italia, quasi il 40% è gestito da imprenditrici, che muovono ogni anno un fatturato di circa 500 milioni di euro su un totale di 1,1 miliardi dell'intero settore. Anche nel comparto vinicolo, continua Donne in Campo-Cia, ben il 35% della forza lavoro è femminile.  
Riguardo al cosiddetto processo di modernizzazione dell’agricoltura – evidenzia Rosanna Bollettino, presidente Donne in Campo Basilicata – caratteristica specifica è la sostenibilità economica e sociale delle aziende agricole femminili che producono tanti dei prodotti di eccellenza orgoglio del made in Italy e che si distinguono per una particolare sensibilità ambientale, di tutela del territorio e delle tradizioni rurali.
Per il prossimo sessennio del Psr sarà dunque fondamentale promuovere l’imprenditoria femminile agricola e sostenerla nei processi di innovazione.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi