home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.789.003 visualizzazioni ]
16/06/2013 10.13.06 - Articolo letto 2109 volte

BRIO Matera sulle emissioni delle cementeria

Italcementi Matera Italcementi Matera
Media voti: BRIO Matera sulle emissioni delle cementeria - Voti: 0
"Invitiamo l'impianto materano a convertirsi alla combustione di metano o biogas derivante dal trattamento del rifiuto organico"
Matera "Ultimamente - afferma BRIO Matera in una nota - dal dibattito pubblico-istituzionale pare sia stata messa in ombra la preoccupante questione della richiesta avanzata da Italcementi per bruciare CDR (combustibile da rifiuto) e CSS  (combustibile solido secondario). Riteniamo che sia un errore se taluno ritiene questa una faccenda di secondaria importanza rispetto ad altre tematiche che affollano lo scenario mediatico perché le emissioni della cementeria investono da vicino la qualità dell’aria e quindi della salute dei cittadini.
Il Pet coke è in  pratica  “l'ultimo prodotto delle attività di trasformazione del petrolio e viene considerato lo scarto dello scarto dell'oro nero tanto da guadagnarsi il nome di "feccia del petrolio".
“Per la sua composizione - comprendente oltre ad IPA (in particolare benzopirene), ossidi di zolfo e metalli pesanti come nichel, cromo e vanadio - va movimentato con cura per evitare di sollevare polveri che verrebbero inalate con gravi rischi per la salute. Il trattamento infatti (carico, scarico e deposito) del Pet-coke deve seguire le regole dettate dal decreto del Ministero della Sanità (28-4-1997) concernente il trasporto di sostanze pericolose. Tale sostanza è considerata combustibile alternativo solo a seguito del Decreto legge 22 del 2002, poi convertito dalla legge 82 del 6 maggio 2002”.  (cfr http://www.peacelink.it/ecologia/a/24383.html).
La richiesta di VIA/AIA presentata il 17 maggio u.s. da Italcementi per bruciare fino a 60.000  tonnellate di rifiuti (rispetto alle attuali 12 mila) peraltro non  parla di totale sostituzione del nocivo Pet coke, pertanto alla pericolosità del residuo di lavorazione del petrolio (che in prima del 2002 era vietato), si aggiunge l’incognita del CDR/CSS (in cui è sempre presente il rischio che all’interno ci finisca di tutto, come accaduto in vari casi italiani  http://www.ecoblog.it/post/7917/lazio-truffa-dei-cdr-in-13-in-manette-sequestrato-il-termovalorizzatore-di-colleferro.
Fatte queste considerazioni, in vista della necessità di opporsi a qualsiasi logica di incenerimento dei rifiuti, ci auguriamo che il  Comitato civico locale no inceneritore, quanto mai opportuno, possa essere supportato da tutte le espressioni della cittadinanza .
Spiace solo che sinora, salvo la meritoria mozione di otto consiglieri comunali di Matera che sollecita provvedimenti ufficiali, non ci sia ancora stato un pronunciamento univoco della giunta comunale (vedremo dopo l'imminente consiglio comunale richiesto ndr), né di altre istituzioni locali.
Ci associamo invece alla proposta ragionevole, già espressa da altre componenti della cittadinanza, non ultimo il M5S, di indirizzare l’impianto materano, così come tutti quelli affini, a convertirsi alla combustione di metano o  biogas derivante dal  trattamento del rifiuto organico."



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi