home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.333.334 visualizzazioni ]
24/05/2013 11.46.15 - Articolo letto 2056 volte

CIA: OLIVICOLTORI LUCANI CONTRO LE OLIERE ANONIME

Olio Olio
Media voti: CIA: OLIVICOLTORI LUCANI CONTRO LE OLIERE ANONIME - Voti: 0
La battaglia è contro la Commissione europea che ha fatto retromarcia sulla norma che vieta l’uso di bottiglie senza etichetta
Basilicata Anche gli olivicoltori lucani associati alla Cia-Confederazione Italiana Agricoltori sono in prima linea nella “battaglia contro le oliere anonime” che si trovano su tavoli di tanti ristoranti. La battaglia è contro la Commissione europea che ha fatto retromarcia sulla norma che vieta l’uso di bottiglie senza etichetta e oliere anonime nei locali pubblici.
La legge italiana "salva-olio" detta anche "legge Mongiello" (dal nome della senatrice Pd, Colomba Mongiello, che l'ha firmata) – spiega il direttore regionale della Cia lucana Luciano Sileo -  aveva in realtà già messo mano alle consuetudini presso ristoranti e hotel, vietando i contenitori anonimi. Ma la nostra normativa, che punta a salvaguardare la trasparenza delle informazioni in etichetta e irrigidisce i controlli per promuovere l’olio di qualità, non era piaciuta all'Ue perché troppo "restrittiva" della concorrenza sul mercato. Proprio così: le lobby franco-tedesche a cui dobbiamo aggiungere purtroppo quella della ristorazione specie del Nord del nostro Paese hanno avuto il sopravvento. Non si sottovaluti che una bottiglia d’olio extravergine su sei in Italia finisce sui tavoli di trattorie, ristoranti e bar. Ed è necessario -ribadisce Sileo- chiarirne l’origine, per garantire trasparenza ai cittadini e per tutelare i produttori da falsi e sofisticazioni che “scippano” ogni anno al “made in Italy” agroalimentare 1,1 miliardi di euro.
Il direttore della Cia ricorda che la campagna olearia 2012-2013 in Basilicata si chiude con un decremento marcato di produzione pari a meno 23% (48mila quintali di olio rispetto ai 62.200 quintali dell’annata 2011-2012), una riduzione pari a poco meno del doppio di quella nazionale che in media è a quota meno 12%. I produttori olivicoli della Cia  continuano a manifestare le forti preoccupazioni per una crisi economica particolarmente difficile e duratura. Si pensi che nel giro di tre anni si è ridotta la superficie oliveta e persino il numero di frantoi in attività, oggi poco più di un centinaio su 143 di tre anni fa,  mentre la quotazione Ismea ad aprile per l’extravergine d’oliva all’ingrosso (sul nostro mercato di riferimento che è quello pugliese) è pari a 3,21 euro al kg/l e a 2,58 euro al kg/l per il “vergine”. Al calo dei consumi, alla forte competizione internazionale, alla crescita dei costi e della burocrazia, alla impossibilità di accedere al credito si aggiungono anche problemi climatici e metereologici che abbattono le produzioni.
Gli olivicoltori della Cia ribadiscono  l’importanza di una lotta efficace alla contraffazione del prodotto, alle pratiche scorrette che immettono sul mercato prodotto commercializzato come extra vergine italiano e che, spesso, non è italiano ne extravergine, creando forti danni a tutti gli olivicoltori e disaffezione nei consumatori. Ma è anche necessario una incisiva azione per la semplificazione amministrativa e per la riduzione del carico fiscale e dei costi di produzione, che riducono la nostra competitività sul mercato globale.
Gli olivicoltori della Cia – conclude Sileo -ribadiscono il loro impegno per la qualità, ma anche per costruire filiere efficienti con strutture aggregate (Op) più solide e gestite davvero dagli agricoltori, che senza inutili costi di intermediazione possano accedere direttamente sui mercati.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi