home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 92.795.419 visualizzazioni ]
21/05/2013 17.35.07 - Articolo letto 3166 volte

Opposizione della Ola alla ricerca idrocarburi nel Mar Jonio dell’Enel Longanesi

Permessi di ricerca nel Mar Jonio Permessi di ricerca nel Mar Jonio
Media voti: Opposizione della Ola alla ricerca idrocarburi nel Mar Jonio dell’Enel Longanesi - Voti: 0
Presentati vari punti di discussione agli uffici Ministero dell’Ambiente
Metaponto (Bernalda) La Ola, Organizzazione lucana ambientalista, rende noto di aver presentato le proprie osservazioni/opposizione all’istanza di permesso di ricerca off-shore denominato “d 79 F.R. – EN” dell’Enel Longanesi Developments Srl descritte nel SIA (Studio di Impatto Ambientale). Esse prevedono ispezioni sismiche con la tecnica dell’Airgun, nonchè la possibile perforazione di pozzi di idrocarburi a 12 miglia nautiche dalla costa Jonica così come dichiarato nello studio di Impatto Ambientale. Se approvato, questi pozzi potrebbero restare a deturpare una delle zone più caratteristiche del Mar Jonio per almeno 20 o 30 anni con gravi implicazioni per la flora e la fauna marina.
 
Il progetto dell’Enel Longanesi Developments Srl, non è una semplice ispezione geologica, ma è un punto di partenza per una vera proposta di perforazione del Mar Jonio – Golfo di Taranto. La costa jonica ultimamente è interessata da una serie di istanze che rischiano di distruggere le vocazioni turistiche, ambientali, paesaggistiche e della pesca. Oltre Enel Longanesi Developments Srl con la suddetta istanza, sono presenti altri operatori intenzionati a trivellare il mar Jonio, tra cui: Shell, ENI, Transunion Petroleum Italia, Nautical Petroleum, Northern Petroleum Ltd, Appenine Energy Srl (addirittura con due istanze sulla battigia della costa Jonica), oltre alle tre concessioni presenti di Eni e Jonica Gas.
 
Tuttavia, nella fase d’istanza andrebbero valutati gli eventuali impatti cumulativi che possono verificarsi a seguito di indagini sismiche in aree limitrofe di più operatori. Esortiamo dunque il Ministero a bocciare non solo l’istanza “d 79 F.R. – EN” dei proponenti Enel Longanesi  Developments Srl, ma anche tutte le altre proposte minerarie esistenti a venire. Nello specifico, la Ola (Organizzazione lucana ambientalista) nel dichiarare la sua contrarietà alle ispezioni simiche e all’installazione delle piattaforme Enel Longanesi Developments Srl nel mar Jonio ha presentato analiticamente 16 punti ai competenti uffici del Ministero dell’Ambiente



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi