home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.366.190 visualizzazioni ]
06/05/2013 17.08.33 - Articolo letto 2553 volte

Attività agrituristiche e multifunzionali, Giunta approva graduatorie

Nicola Benedetto Nicola Benedetto
Media voti: Attività agrituristiche e multifunzionali, Giunta approva graduatorie - Voti: 0
Su proposta dell’assessore all’Agricoltura Nicola Benedetto, il governo regionale ha approvato le graduatorie provvisorie delle aziende che intendono investire
Basilicata Su proposta dell’assessore regionale all’Agricoltura e Sviluppo rurale Nicola Benedetto, la Giunta regionale ha approvato, le graduatorie provvisorie delle domande ammesse ai finanziamenti previsti dalle azioni A (Investimenti in aziende agricole dedicate all’attività agrituristica) e B (Investimenti in aziende agricole per la creazione e l’ampliamento di fattorie multifunzionali”, del Bando per la “Diversificazione in attività non agricole” del Psr – Fears Basilicata 2007-2013 (azione 3.1.1).
Con lo stesso provvedimento, la Giunta ha inoltre stabilito che eventuali ricorsi dovranno essere recapitati all’Ufficio Politiche di Sviluppo Rurale del Dipartimento Agricoltura della Regione entro e non oltre trenta giorni successivi alla data di pubblicazione della delibera sul BUR della Regione Basilicata.


Formazione e multifunzionalità aziende agricole, dichiarazione ass. Benedetto

“Con l’approvazione della delibera che, in attuazione della Misura 3.1.1 del PSR-FEASR 2007-2013, rafforza ed eleva la qualità dell’offerta dell’agriturismo lucano e di servizi ai singoli ed alla collettività, puntiamo a consolidare il modello di azienda che contribuisca a proteggere l'ambiente ed il territorio, a valorizzare le produzioni tipiche e di qualità, ad elevare il potenziale turistico di una determinata area, ad accrescere lo sviluppo rurale.
Quella della multifunzionalità, da distinguere nelle quattro funzioni principali (produttiva, ambientale, paesaggistica, ricreativa), è una delle indicazioni più significative dei programmi della nuova Pac (Politica agricola comunitaria) che ci vedrà impegnati nella definizione della proposta PSR-FEASR per il nuovo sessennio 2013-2020. Per questo, anche le fattorie didattiche, vale a dire aziende agricole che accolgono ragazzi, scuole, famiglie e adulti con l’obiettivo di conservare questo grande patrimonio produttivo, naturalistico e storico-culturale e di trasmetterlo attraverso un percorso educativo, possono contribuire a diversificare l’attività agricola, attraverso l’affermazione di una nuova attività imprenditoriale che ha bisogno di addetti professionalmente preparati e che, per sua natura, è particolarmente legato ai giovani. Per raggiungere questi obiettivi dovranno crearsi quindi nuove figure di giovani imprenditori che esprimono creatività, fantasia e progettualità specie nella individuazione di nuovi sbocchi commerciali, forme associative, alleanze con altre figure imprenditoriali. A questa esigenza risponde il Bando della Misura 111 che contiene azioni nel campo della formazione professionale e dell’informazione, oltre che di prima formazione di giovani imprenditori agricoli. In sintesi, è indispensabile organizzare il territorio e il paesaggio agrari attraverso la definizione di un’immagine unitaria  e la realizzazione dei servizi portati avanti coinvolgendo gli enti pubblici, le amministrazioni e le aziende che dovranno superare l’idea di “farsi concorrenza”. Solo le alleanze e gli accordi tra le varie categorie di imprese (agriturismi, alberghi, borghi-albergo, ristoranti, musei della civiltà contadina, artigiani, commercianti, ecc.) consentono di “vendere” l’intero Territorio realizzando la nuova filiera agricoltura-turismo-ambiente-cultura,  una realtà che ha una sua identità precisa e copre un segmento della domanda fortemente caratterizzata. Di fronte alla lunga e perdurante crisi dell’economia agricola, è dunque questa una risposta efficace delle aziende agricole che ricercano nuove opportunità di reddito e riposizionamento di mercato”.

Formazione giovani agricoltori, Giunta approva nuovo finanziamento

Su proposta dell’assessore regionale all’Agricoltura, il governo regionale ha stanziato 727.976 euro per la prima formazione dei giovani imprenditori agricoli.
Ampliare la platea dei giovani agricoltori e incrementare le conoscenze per lo sviluppo delle aziende. Si pone questo obiettivo il provvedimento per la promozione della formazione professionale e dell’informazione in agricoltura approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura e Sviluppo rurale Nicola Benedetto.
La delibera destina circa 728 mila euro per la “prima formazione” dei giovani imprenditori agricoli prevista dal Psr Basilicata 2007 2013 e inserita tra le Azioni della formazione professionale e dell’informazione. Si tratta di un’integrazione finanziaria a un precedente bando che consente lo scorrimento della graduatoria per ulteriori 10 enti di formazione.
L’elenco degli ammessi sarà pubblicato sul Bur della Regione Basilicata e sui siti web www.basilicatanet.it e www.basilicatapsr.it.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi