home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.016.381 visualizzazioni ]
03/04/2013 18.23.48 - Articolo letto 2534 volte

EMENDAMENTI SU TICKET SANITA’ ED ASSISTENZA DOMICILIARE

Ospedale Madonna della Grazie - Matera (foto SassiLand) Ospedale Madonna della Grazie - Matera (foto SassiLand)
Media voti: EMENDAMENTI SU TICKET SANITA’ ED ASSISTENZA DOMICILIARE - Voti: 0
Riguardano rispettivamente la questione dei ticket sulla farmaceutica e la specialistica ambulatoriale e l’assistenza familiare dei pazienti affetti da stato vegetativo e stato di minima coscienza
Basilicata Sono due gli emendamenti presentati dal capogruppo SEL in Consiglio Regionale Giannino Romaniello al ddl n.77/13 della Giunta Regionale (“Disposizioni nei vari settori d’intervento della Regione Basilicata”) che riguardano rispettivamente la questione dei ticket sulla farmaceutica e la specialistica ambulatoriale e l’assistenza familiare dei pazienti affetti da stato vegetativo (SV) e stato di minima coscienza (SCM).
Nel primo (che ha la firma anche del consigliere Luigi Scaglione ed ha ottenuto in quarta Commissione l’adesione di altri consiglieri) Romaniello propone l’abrogazione della normativa contenuta nella Legge Regionale di Assestamento del Bilancio Regionale di previsione 2011 e pluriennale 2001-2013 per quanto riguarda l’impegno, delegato alla Giunta, alla rimodulazione del ticket per l’assistenza farmaceutica ed ambulatoriale. Tenuto conto degli ostacoli frapposti dai Ministri dell’Economia e della Salute del Governo Monti al provvedimento della Regione che individuava nell’Isee l’indicatore di reddito familiare per l’esonero dal ticket, con “l’obbligo” a prevedere l’indicatore Irpef. L’emendamento – spiega Romaniello – punta ad abolire la norma regionale e a tornare a quella nazionale in vigore che fissa in 10 euro il ticket per ogni prestazione. Ciò – precisa il capogruppo SEL – in attesa dell’abolizione totale del ticket, secondo la proposta del candidato premier del centrosinistra Bersani, che può avvenire solo ad opera del Parlamento.
Nel secondo emendamento, tenuto conto dell’Intesa Stato Regione con il riparto del Fondo Nazionale per le non autosufficienze (alla Basilicata 1 milione 70 mila euro), si chiede di riconoscere ai nuclei familiari residenti in regione che hanno al loro interno un componente in stato vegetativo (SV) o stato di minima coscienza (SCM) un contributo mensile di 500 euro destinato al “familiare-care giver” per lo svolgimento di attività di aiuto e supporto al congiunto.  Nel ricordare di aver presentato sulla stessa problematica sociale una propria proposta di legge, firmata anche da altri consiglieri, Romaniello evidenzia che “l’entità del contributo ha bisogno di una verifica contabile. Il dovuto sostegno alle famiglie determinerebbe un duplice risultato, quello di  scoraggiare il ricorso a strutture ospedaliere e con un considerevole risparmio per la spesa sanitaria regionale e di garantire l’assistenza all’interno del proprio ambiente familiare”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi