home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.539.289 visualizzazioni ]
04/03/2013 13.32.06 - Articolo letto 2030 volte

CIA: AGRICOLTURA LUCANA “DIFENDE” I SUOI POSTI DI LAVORO

Agricoltura biologica Agricoltura biologica
Media voti: CIA: AGRICOLTURA LUCANA “DIFENDE” I SUOI POSTI DI LAVORO - Voti: 0
Il settore ha chiuso l’anno con un calo dello 0,2 per cento degli occupati.
Basilicata  Anche l’agricoltura lucana, come è accaduto in quasi tutte le regioni, nel 2012 ha difeso i suoi posti di lavoro: gli occupati complessivamente sono 15 mila di cui 8 mila dipendenti e 7 mila autonomi. A questi dati bisogna aggiungere circa 4.200 aziende agricole lucane assuntrici di manodopera. Ad evidenziarlo è la Cia-Confederazione Italiana Agricoltori che ha rielaborato, su scala regionale, i dati diffusi dall’Istat alla fine della scorsa settimana. A dispetto di tutti i problemi che condizionano la competitività delle aziende -dai costi produttivi record ai prezzi sui campi non remunerativi- il settore ha chiuso l’anno con un calo dello 0,2 per cento degli occupati. Sintesi di un aumento record del numero di lavoratori dipendenti assunti nell’arco dei dodici mesi (+3,6 per cento), ma di un altrettanto pesante crollo degli autonomi (-3,7 per cento).
Sempre in Basilicata le aziende agricole iscritte alle Camere di Commercio di Potenza e di Matera, al 31 dicembre scorso, sono 18.900 (alla fine del 2000 erano circa 24.000), mentre quelle con posizione assicurativa Inps sono 8.400 (al 31 dicembre 2000 erano 11mila).
In un anno “nero” per il mercato del lavoro italiano, con il tasso di disoccupazione ai massimi dal 1993 -spiega la Cia- l’agricoltura è riuscita a evitare l’emorragia e a mantenere sostanzialmente stabile il numero di addetti nel comparto. Un risultato che diventa ancora più significativo se paragonato a quello degli altri settori produttivi: escluso il terziario, che archivia il 2012 con un +0,7 per cento degli occupati, sia l’industria che le costruzioni sono crollate sotto il peso della crisi, con una riduzione rispettivamente del 2,7 per cento e del 5 per cento del numero di addetti.
Tra l’altro -continua la Cia- il settore primario riesce a contenere la disoccupazione anche al Sud e tra le donne. Mentre il tasso medio di disoccupazione nel Mezzogiorno è cresciuto nel 2012 fino al 17,2 per cento e a gennaio ha avuto un picco del 49,9 per cento per le giovani donne meridionali, l’agricoltura è riuscita a incrementare dell’1 per cento le assunzioni al Sud, offrendo sbocchi e opportunità lavorative soprattutto alle ragazze. Oggi infatti le donne occupate nel comparto sono 406 mila, cioè quasi il 40 per cento del totale, e insieme le lavoratrici della terra in Puglia, Calabria, Campania e Basilicata rappresentano circa il 70 percento della forza lavoro “rosa” in agricoltura.
La Cia – dice il presidente lucano Donato Distefano ricordando il “decalogo” consegnato ai candidati alle elezioni politiche – attende dal nuovo Parlamento e dal nuovo Governo provvedimenti urgenti. Ad essi poniamo precisi obiettivi: un forte e più efficace impegno in campo europeo, soprattutto in vista della riforma Pac 2014-2020; politiche di rafforzamento dell’impresa e della cooperazione; rilancio della ricerca e dell’innovazione; ricambio generazionale; incentivi al mercato del lavoro; rafforzamento degli strumenti per il credito; maggiore semplificazione burocratica; riduzione dei costi produttivi, contributivi e fiscali; valorizzazione del ‘made in Italy’ e tutela dalla contraffazione e dall’uso improprio dei marchi; gestione razionale e sostenibile del territorio e delle risorse idriche; sviluppo delle agroenergie rinnovabili.
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi