home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 92.296.942 visualizzazioni ]
18/02/2013 11.41.14 - Articolo letto 3615 volte

Bawer, le telecamere esaltano Vico

Bawer Matera vs Mirandola - 17 febbraio 2013 (foto Cosimo Martemucci) Bawer Matera vs Mirandola - 17 febbraio 2013 (foto Cosimo Martemucci)
Bawer Matera vs Mirandola - 17 febbraio 2013 (foto Cosimo Martemucci) Bawer Matera vs Mirandola - 17 febbraio 2013 (foto Cosimo Martemucci)
Media voti: Bawer, le telecamere esaltano Vico - Voti: 0
Vittoria al supplementare in diretta televisiva con l'argentino grande protagonista. Rientra Grappasonni: prezioso il suo contributo
di ANTONIO MUTASCI
Matera La Bawer ritorna al successo e lo fa grazie ad un Vico stratosferico. I suoi 40 punti, ma soprattutto la tripla a fil di sirena che manda all’overtime sono lo specchio di una giornata che l’esterno argentino ricorderà a lungo. La vittoria sul Mirando (91-87) sancisce anche il ritorno in squadra di capitan Grappasonni che nel finale e nell’overtime dà il suo contributo subendo falli e realizzando dalla lunetta.
Ma se c’è da essere contenti per la vittoria, bisogna anche fare un attimo autocritica per la possibilità che si è dato al Mirandola. La Bawer ha sempre controllato la gara, grazie ad un ottimo primo quarto; poi ha vissuto un po’ di rendita, forse troppo, tanto che la squadra di Tinti ha pian piano rosicchiato lo svantaggio, portandosi anche in vantaggio proprio sul più bello. Poi la bomba di Vico che ha mandato al supplementare che ha consegnato due punti importanti alla formazione di Benedetto.
Il racconto della gara inizia con la Bawer che spreca il primo possesso e dall’altro lato Venturelli subisce fallo per il due su due dai liberi. Matera fallisce altri due possessi e subisce due punti in contropiede dall’ex Pilotti. E’ Vico a spezzare il digiuno materano, ma Pilotti replica immediatamente. Poi quattro tiri di fila del Matera non trovano fortuna. Vico e Rezzano, successivamente, con un fulmineo uno-due riportano il risultato in parità (6-6), con Tinti che chiama timeout a 5’ 32’’ dalla fine del primo quarto. Uno splendido contropiede ispirato da Cantone manda Vico in campo aperto per altri due punti. E’ sempre l’argentino a spingere la Bawer e con una tripla fa 11-6, con nove punti personali. L’affondo di Cantone vale il +7 del Matera. Il 15-6 porta la firma di Vitale dopo la palla recuperata da Vico con annesso assist. Pilotti, dall’altro lato, mostra il suo gancio. Ma Vico ruba un’altra palla per un contropiede vincente. Ancora il sudamericano è “on fire” e trova dall’area il canestro del +11 che chiude il primo quarto.
Il secondo parziale si apre con Cozzoli in campo al posto di Vitale gravato di due falli. E proprio l’under ad andare subito in lunetta per due punti facili. Dall’altra parte è Pignatti a realizzare da sotto dopo un rimbalzo offensivo. Dalla lunetta anche Iannuzzi non tradisce (23-10). Il lungo del Matera segna anche da sotto e la stessa cosa la fa Venturelli. Dopo la palla persa da Cantone e la stoppata di Cozzoli, arrivano altri due punti di Venturelli. Pignatti realizza il 25-16. Iannuzzi fa uno su due dai liberi e Pignatti segna ancora da sotto. I tiri franchi di Iannuzzi portano al 29-18. Ma è Pignatti la spina del fianco di Matera che realizza ancora. I liberi di Sgobba rimettono Mirandola in partita. Poi è lo stesso numero 6 a segnare e prendere un fallo per il tiro libero aggiuntivo che realizza per il 29-27. Samoggia e il canestro in contropiede di Cozzoli, aggiunti al coast to coast di Vico con canestro e fallo (non realizzato), fanno un parziale di 6-0. Losi con una tripla tiene gli ospiti attaccati alla partita. Il quarto si chiude sul 35-30 dopo il possesso fallito dal Matera.
La ripresa inizia con il canestro di Vico che trova la risposta di Pignatti. I due liberi realizzati da Iannuzzi rimettono Matera sul +7. Ancora un monumentale Vico piazza un personale 4-0 che rilancia la Bawer. Mancin entra nel novero degli uomini a punti, poi Vitale trova il canestro a fil di sirena (45-35). A segno anche Iannuzzi, ma Pilotti risponde prontamente. Ma è il solito Pignatti a tenere Mirandola in  partita. Pilotti arriva in doppia cifra dopo l’uno su due ai liberi di Rezzano. La tripla di Losi fa 48-44. Iannuzzi realizza da sotto, mentre Pilotti fa uno su due dalla lunetta. Invece Cozzoli dalla lunetta fa zero su tre e poi Matera becca la tripla di Losi che porta gli ospiti sotto di due punti. Venturelli dalla lunetta fa pari 50. Iannuzzi riporta avanti Matera alla fine del terzo quarto (52-50).
Il quarto periodo si apre con il due su due di Vico ai liberi. Mancin risponde con una buona azione sulla linea di fondo per altri due punti. Ad 8’ dalla fine arriva un doppio antisportivo per Iannuzzi e Venturelli. Il sorpasso del Mirandola arriva con la tripla di Venturelli, ma Iannuzzi firma il contro sorpasso (56-55). Vico rimette tre punti di distacco tra le due formazioni, ma Pignatti segna immediatamente da sotto. Dall’altra parte ancora Vico con un canestro reverse fa 60-57. Il nervosismo di Iannuzzi porta ad uno sfondo in attacco e ad un fallo su Venturelli. Il numero 20 in maglia rossa fa uno su due dalla lunetta. Un canestro impossibile, in caduta, di Vico dà fiato al Matera, ma Mancin segna ancora. La tripla di Cozzoli infiamma il PalaSassi, ma ancora Mancin va a segno (65-62). Vico va in lunetta per il due su due che vale il suo 31esimo punto. Il quinto fallo di Vitale manda in lunetta Mancin che fa uno su due. Dall’altra parte Vico dalla lunetta fa anche lui uno su due (68-63). In lunetta anche Iannuzzi per un importantissimo due su due. Esce anche Iannuzzi per falli e Pilotti fa uno su due. Cozzoli sbaglia in attacco, ma Venturelli no (70-66). Matera fa morire i 24’ con la palla in mano e a questo punti Benedetto non può far altro che chiedere la sospensione per far rifiatare i suoi ad 1’ e 26’’ dalla fine. Al rientro in campo Mirandola fa canestro con Pignatti, che poi sbaglia il libero aggiuntivo. Ne viene fuori un ribalzo che porta alla tripla di Fantinelli che vale il sorpasso (70-71). Dall’altra parte capitan Grappasonni subisce fallo e fa due su due dai liberi. Cozzoli manda in lunetta Pignatti che fa due su due e rimette avanti il Mirandola. Palla in mano a Vico che penetra, ma sbaglia. A questo punto Cantone è costretto a fare fallo su Losi, fermando il cornometro tre secondi dalla fine. Il numero 32 del Mirandola non tradisce e il punteggio è di 72-75. Arriva puntuale il timeout: Benedetto decide per la palla a Vico. Il mago argentino compie quasi un miracolo a fil di sirena: bomba del pari 75, ovvero il 35esimo punto personale e overtime per rincorrere questo successo. PalaSassi in delirio e altri cinque minuti per conquistare due punti.
L’overtime si apre con i liberi realizzati da Grappasonni e Losi. Cantone invece fa uno su due. Pignatti realizza ancora, ma Vico risponde con una tripla (80-79). Mancin replica a sua volta con un facile appoggio. Cozzoli ai liberi fa due su due. Mancin realizza con un canestro a fil di sirena. Grappasonni fa due su due dai liberi e Venturelli segna dall’area. La penetrazione di Cozzoli è premiata dal canestro più libero aggiuntivo che il numero 12 della Bawer realizza. Sgobba impatta sull’87-87. Rezzano dalla lunetta rimette avanti Matera di un solo punto. Poi Matera difende, recupera un rimbalzo con Grappasonni che subisce fallo, va in lunetta e fa uno su due a 22’’ dalla fine (89-87). Un fischio arbitrale (un giocatore del Mirandola avrebbe colpito il pallone col piede) consegna palla al Matera. Da quell’azione, Vico va in lunetta e fa due su due con un personale di 40 punti (91-87) quando mancano poco più di 8 secondi.  Dopo il possesso fallito dal Mirandola la gara termina tra la gioia del pubblico materano e le proteste dei giocatori e della panchina ospite.
La Bawer torna a vincere, dopo tre ko di fila, e lo fa grazie alla giornata di grazia di Sebastian Vico.
Antonio Mutasci

Bawer Matera 91 
Mirandola 87 
Bawer Matera: Cantone 3, Vico 40, Vitale 4, Rezzano 4, Iannuzzi 20, Grappasonni 6, Cozzoli 12, Samoggia 2, Giuffrida ne, Smorto ne. Allenatore Benedetto.  
Dinamica-DWB Mirandola: Fantinelli 3, Sgobba 9, Mantovani, Pilotti 12, Pignatti 21, Mancin 13, Piunti, Venturelli 16, Losi 13, Mazic. Allenatore Tinti.  
Arbitri: Bramante di Verona e Scudieri di Verona.  
Parziali: 19-8, 35-30, 52-50, 75-75, 91-87 
Note: gara giocata alle ore 12 per la diretta televisiva di Sport Italia. Spettatori 1000 circa. Tiri liberi: Matera 31/43, Mirandola 18/24. Tiri da due: Matera 24/46, Mirandola 27/43. Tiri da tre: Matera 4/16, Mirandola 5/22. Rimbalzi offensivi: Matera 8, Mirandola 11. Rimbalzi difensivi: Matera 18, Mirandola 30. Nell’intervallo esibizione dei piccoli atleti della Pielle Matera. Falli antisportivi fischiati a Iannuzzi e Venturelli. Usciti pe cinque falli: Vitale e Iannuzzi; Fantinelli, Pilotti, Mancin e Venturelli. 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi