home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 84.997.253 visualizzazioni ]
13/02/2013 17.04.26 - Articolo letto 2481 volte

Conferenza Nazionale di Legambiente “Uscire dal petrolio”

Uscire dal Petrolio - 15 febbraio 2013 Uscire dal Petrolio - 15 febbraio 2013
Media voti: Conferenza Nazionale di Legambiente “Uscire dal petrolio” - Voti: 0
Venerdì 15 febbraio a Policoro
Policoro Si terrà venerdì 15 febbraio alle ore 18 presso la Sala Consiliare in piazza Aldo Moro a Policoro, la Conferenza Nazionale di Legambiente sul petrolio con il patrocinio del Comune di Policoro: “Uscire dal petrolio. Fermare le nuove trivellazioni petrolifere e abrogare le leggi pro trivelle per uno sviluppo locale sostenibile”.
Nel 2011  in Italia sono stati estratti 5,3 milioni di tonnellate di petrolio, di cui 640 mila  tonnellate dai fondali marini. Questi numeri sembrerebbero destinati ad aumentare. La bozza di “Strategia energetica nazionale", fortunatamente non approvata, prevedeva un nuovo impulso alla ricerca e all'estrazione di idrocarburi  in Italia, con un obiettivo di crescita dal 7 al 14% del fabbisogno energetico nazionale. Nel frattempo sono ripartiti gli iter autorizzativi per le trivellazioni a mare grazie al Ministro dello sviluppo economico, Corrado Passera, che con uno dei decreti del 2012  ha riattivato le procedure per le estrazioni petrolifere fermate grazie ad una legge del 2010, approvata dopo il gravissimo incidente alla piattaforma della BP nel Golfo del Messico.
A causa di questa modifica normativa rischiamo la realizzazione di almeno 70 piattaforme di estrazione di petrolio, che si sommerebbero  alle 9 già attive nel mare italiano tra Adriatico e Canale di Sicilia. Una scelta assolutamente insensata anche perché studi del ministero dello Sviluppo economico stimano nei nostri fondali marini la presenza di 10,3  milioni di tonnellate di petrolio di riserve certe che ai consumi attuali coprirebbero  il fabbisogno nazionale per sole 7 settimane. Non solo: anche attingendo al petrolio presente nel sottosuolo, concentrato soprattutto in Basilicata, il totale delle riserve certe nel Paese verrebbe consumato in appena 13  mesi. Il settore, insomma, è destinato a esaurirsi in pochi anni, con rischi crescenti per l'ambiente e la salute ma con forti interessi economici per pochi. Per contrastare questo ritorno al passato energetico serve il protagonismo  dei territori e delle istituzioni locali. E’ per questo che Legambiente ha deciso di organizzare per venerdì 15 febbraio proprio in Basilicata, la conferenza nazionale “Uscire dal petrolio”.
Interverranno: Rocco Leone sindaco di Policoro, Marco De Biasi presidente di Legambiente Basilicata, Stefano Ciafani, vice presidente nazionale Legambiente, Luca Pardi  presidente di Aspo Italia (Associazione per lo studio del picco del petrolio), Vincenzo Viti Giunta Regionale di Basilicata, Onofrio lntrona,  presidente del Consiglio regionale della Puglia, Peppino Vallone presidente di Anci Calabria e Vito Santarsiero presidente Anci Basilicata.
Alla Conferenza sono stati invitati a partecipare tutti i candidati alle prossime politiche.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi