home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 88.837.427 visualizzazioni ]
07/02/2013 15.38.26 - Articolo letto 2420 volte

La nuova Tares. Prima analisi e spunti critici del nuovo tributo comunale

Rifiuti (foto SassiLand) Rifiuti (foto SassiLand)
Media voti: La nuova Tares. Prima analisi e spunti critici del nuovo tributo comunale - Voti: 0
Centrali i costi standard e l'invio del bollettino precompilato per il pagamento
Basilicata Cna Basilicata ha promosso una riflessione al proprio interno sulla nuova Tares al termine della quale  sono emerse due questioni di fondo che evidenziano come:
- nella TARES, in realtà, convivono due tributi: una tassa, per la parte ordinaria della TARES riferibile alla gestione dei rifiuti solidi urbani, ed un’imposta riferibile alla maggiorazione dello 0,30 euro per mq, elevabile fino a 0,40 euro, per la copertura dei costi indivisibili, ossia le spese di funzionamento dei Comuni;
- le nuove modalità di pagamento della tassa/imposta che saranno previste con il previsto decreto, spingeranno i Comuni verso una precompilazione dei nuovi modelli di pagamento (bollettino postale ovvero modello F24), tuttavia la norma non potrà prevedere un obbligo in tal senso.
Rispetto al primo punto, si è sottolineato che la nuova strategia di prelievo determinerà sicuramente un aumento della pressione fiscale locale non compensato da una corrispondente riduzione della pressione fiscale erariale.
A fronte di questo aumento della pressione fiscale locale è stato anche sottolineato che questo nuovo tributo, considerata l’assenza della nascita dei costi standard, non consentirà una tendenziale spinta all’efficienza dei Comuni. E’ vero, infatti, che qualora il Comune non riuscisse a coprire tutte le spese disponendo l’imposta a livello massimo possibile per i costi di funzionamento, la differenza sarà coperta attraverso il fondo di solidarietà. Per spingere all’efficienza questa copertura dovrebbe essere assicurata solamente con riferimento ai servizi indivisibili valutati a costi standard. Solo attribuendo una responsabilità diretta ai Comuni per le inefficienze, ovvero per ulteriori aumenti della pressione fiscale locale, si possono creare delle spinte alla riduzione delle spese e degli sprechi a livello locale.
Riguardo al secondo punto risulta centrale arrivare ad un obbligo dei Comuni all’invio dei modelli di versamento F24 o bollettino postale precompilati. Qualora, al contrario, com’è emerso nel corso della videoconferenza, nelle modalità di versamento il precompilato diventa solamente una facoltà dei Comuni si determineranno delle ulteriori complicazioni per i contribuenti. Infatti, considerando che è molto probabile che i Comuni procedano all’utilizzo di modelli precompilati, l’assenza dell’obbligo non conferisce alcuna sicurezza ai contribuenti di non incorrere nella sanzione per omesso versamento del 30% dei tributi (cfr. articolo 13 del D.Lgs n. 471/1997).
E’ anche vero, tuttavia, che il passaggio dalla riscossione del tributo attraverso il ruolo alla riscossione attraverso il modello di versamento ordinario, crea un lasso temporale intermedio che allontana la riscossione coattiva del tributo e, quindi, le possibilità immediate di Equitalia di agire sul patrimonio d’impresa e personale del contribuente, attraverso l’esercizio dei poteri cautelari: pignoramenti, fermi amministrativi ovvero ipoteche immobiliari, ecc.
L’azione, pertanto, a parere di Cna Basilicata dovrà essere spostata nella responsabilità politica nei confronti del prossimo Governo.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi